Keystone
ULTIME NOTIZIE Sport
HCL
22 min
Fiducia Lugano, ma l'attacco ancora non gira
Una fase difensiva affidabile ha permesso ai bianconeri di risalire la corrente. Per star lontano dai guai, Fazzini e soci devono però cominciare a segnare con costanza
LIGUE 1
1 ora
Cuore d'oro Ben Yedder: "salva" uno sconosciuto pagandogli la benzina!
L'attaccante del Monaco si è reso protagonista di un bel gesto, aiutando un automobilista la cui carta bancaria non funzionava
CHALLENGE LEAGUE
3 ore
Colpo Chiasso: ecco Patrick Rossini
L'attaccante ticinese si è accordato con i momò fino al termine della corrente stagione
TENNIS
3 ore
«Contro i migliori sarà una lotta... ruvida»
Roger Federer è soddisfatto della sua prestazione contro Steve Johnson (6-3, 6-2, 6-2)
NHL
4 ore
Immenso Patrick Kane: il 31enne centra i 1000 punti in regular season
L'attaccante dei Blackhawks è il 90esimo giocatore della storia a raggiungere questo importante traguardo
HCAP
5 ore
Un protagonista per ogni occasione, così l'Ambrì è ripartito
Pur se attardati in classifica e reduci da un periodo di magra (almeno per quanto riguarda i risultati), i biancoblù non hanno smesso di premere sull'acceleratore
TENNIS
5 ore
Tutto facile per il Federer d'Australia
Debutto comodo per il renano nel primo Slam dell'anno: lo statunitense Johnson liquidato 6-3, 6-2, 6-2. Fuori Golubic e Teichmann
SERIE A
14 ore
Ronaldo implacabile e la Juve allunga
Una doppietta del portoghese ha permesso ai bianconeri di battere 2-1 il Parma e di salire a +4 in classifica sull'Inter
STOP AND GO
16 ore
Flynn, guerriero in stato di grazia. Lugano tra sorrisi e (qualche) rimpianto
Cresciuto a vista d'occhio negli ultimi mesi, l'attaccante biancoblù ha firmato una splendida doppietta contro il Bienne. Per i bianconeri due vittorie e un bruciante passo falso. Friborgo, doppio ko
SCI ALPINO
16 ore
Legamento e menisco a pezzi: stagione finita per Aline Danioth
Grave infortunio per la 21enne rossocrociata, che già lunedì sarà operata a Zurigo
SERIE A
17 ore
Behrami spettatore, il Genoa s'inchina alla Roma
Il Grifone, piegato 3-1 dai giallorossi al Luigi Ferraris, resta penultimo con 14 punti. Dzeko & Co salgono a 38
BASKET
18 ore
La Spinelli Massagno non fa sconti al Boncourt
Gli uomini di Gubitosa, impegnati davanti ai propri tifosi, si sono imposti 99-88. In campo femminile ko il Riva, battuto dall'Aarau (67-59)
WINTER YOUTH OLYMPIC GAMES
19 ore
Svizzera, la festa continua: ecco altre due medaglie d'oro
Performance eccellenti di Siri Wigger (sprint a tecnica libera) e Marie Karoline Krista (ski cross)
SERIE A
20 ore
L'Inter frena, la Juve può allungare. Pari Brescia, espulso Balotelli
Gli uomini di Conte, di scena al Via del Mare, hanno impattato 1-1 contro il Lecce. Pareggio anche a Brescia, dove il Cagliari ha interrotto la sua serie negativa (2-2). 1-1 tra Bologna e Verona
NATIONAL LEAGUE
21 ore
Bienne, brutte notizie: Salmela out almeno un mese
Il difensore finlandese dovrà stare ai box per la frattura di uno zigomo
SERIE A
22 ore
Rebic affonda l'Udinese: gioia Milan all'ultimo respiro
Ibrahimovic e compagni si sono imposti 3-2 a San Siro: decisiva la doppietta del croato
HCAP
04.10.2018 - 22:100
Aggiornamento : 05.10.2018 - 13:50

L’Ambrì sfiora solo la vittoria, a graffiare sono i Lions

La squadra di Cereda, in vantaggio fino al 51’, è stata rimontata e battuta all'overtime dallo Zurigo. 4-3 il punteggio finale

ZURIGO – Cade ancora l’Ambrì-Piotta. La squadra di Cereda, dopo il tennistico 6-2 rimediato martedì nel derby, non è riuscita a trovare il colpaccio nella tana dei campioni svizzeri in carica. Passati in vantaggio con Kostner (migliore in pista tra i suoi), i ticinesi (andati anche sotto nel punteggio) sono stati in vantaggio fino al 51’ per poi essere rimontati e sconfitti 4-3 all’overtime dal gol di Noreau.

I leventinesi hanno provato sin da subito a portare tanta energia in pista, questo non ha però impedito ai Lions di prendere in mano le redini del gioco e creare occasioni dalle parti di Conz. Un erroraccio della difesa zurighese ha poi permesso ai ticinesi di crearsi una ghiotta occasione non concretizzata da Hofer al 9’. La contesa è quindi proseguita senza particolari sussulti fino agli ultimi minuti quando nemmeno la prima penalità della serata (contro Zwerger) ha permesso al risultato di sbloccarsi.

Dopo un avvio di secondo periodo griffato Zurigo sono stati gli ospiti, in ripartenza, a passare in vantaggio grazie ad un tiro al volo di Kostner (24’). Sull’onda dell’entusiasmo i biancoblù - spinti da un’ottima terza linea - hanno messo grande pressione sui campioni in carica. Nel loro miglior momento Guerra e compagni sono però capitolati. Un’azione personale di Hollenstein ha fissato il punteggio sull’1-1 al 27’20’’. Padroni di casa che 2’06’’ più tardi hanno trovato anche il primo vantaggio di serata firmato da Hinterkircker. La risposta dei sopracenerini, guidati da un indemoniato Kostner, non ha trovato fortuna e alla pausa si è andati sul 2-1.

A riportare in parità la contesa, al 42’36’’, ci ha pensato con un’azione da manuale dell’hockey Matt D’Agostini che ha trafitto in ripartenza Schlegel dopo aver recuperato il disco. I ragazzi diCereda hanno poi messo la freccia e con Novotny (alla prima rete stagionale) sono passati in vantaggio al 46’. Vantaggio durato fino al 51’ quando Bodenmann (in powerplay) ha fissato il punteggio sul 3-3. Sono poi stati ancora gli zurighesi a sfiorare la rete con Klein e l’onnipresente Hollenstein. Gli ultimi istanti di gara (giocati con l’uomo in più) hanno permesso a Kubalik e compagni di rendersi pericolosi senza però trovare la rete.

L’overtime è stato subito deciso da Noreau che, con i Lions in powerplay, ha trafitto Conz consegnando il punto addizionale ai suoi.

Grazie al punto conquistato l'Ambrì si porta a quota 10 punti dopo 7 incontri, mentre i Lions salgono a 9 (in 6 partite).

ZURIGO - AMBRÌ 4-3 d.s. (0-0, 2-1, 1-2, 1-0)

Reti: 23’24’’ Kostner (Trisconi, Bianchi) 0-1; 27’20’’ Hollenstein 1-1; 29’26’’ Hinterkircher (Schäppi, Baltisberger) 2-1; 42’36’’ D’Agostini 2-2; 45’57’’ Novotny (Plastino, Hofer) 2-3; 51’08’’ Bodenmann (Shore) 3-3; 60’21’’ Noreau (Cervenka, Hollenstein) 4-3.

AMBRÌ. Conz; Plastino, Guerra; Dotti, Ngoy; Jelovac, Fischer; Pinana; Zwerger, Novotny, D’Agostini; Kubalik, Müller, Hofer; Bianchi, Kostner, Trisconi; Lauper, Goi, Incir; Kneubuehler.

Penalità: ZSC 4x2’ +1x10’ HCAP 6x2’

Note: Hallenstadion 8502 spettatori. Arbitri: Urban, Müller, Bürgi, Ambrosetti.

Guarda le 3 immagini
Commenti
 
Bibo 1 anno fa su tio
Lasciamo che i poveri frustrati (ma mi sa che è uno solo con più nick...) con una misera e triste vita vomitino le loro scemenze senza rispondere, spariranno, come hanno fatto altri, quando capiranno che sono ignorati qui come nella vita vera...
matteo2006 1 anno fa su tio
@Bibo Hai ragione si annoierà prima o poi.
mgmb 1 anno fa su tio
E noi poveri disgraziati siamo obbligati a pagare milioni per fare una pista a questi miseri scellerati.
pardo54 1 anno fa su tio
@mgmb Dai Nando, na camomilla e cuccia.
matteo2006 1 anno fa su tio
@mgmb Esatto e tu non puoi fare altro che starnazzare il tuo bruciore su un misero blog.
fildefer 1 anno fa su tio
Quante cavolate scritte da persone che non capiscono niente!! Ambrosini avanti così non sono i punti con Lugano e Zurigo che contano per noi ma tutti gli scontri diretti!! Se poi arriva anche la vittoria con una grande meglio così!!!!!!!
toto2 1 anno fa su tio
Lo ZSC ha quasi fatto "risvegliare" i morti.....
Al81 1 anno fa su tio
@toto2 Invece noi martedì li abbiamo risvegliati
Blobloblo 1 anno fa su tio
@toto2 Poro lui
toto2 1 anno fa su tio
@Al81 e vanne pure fiero...
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-20 13:35:25 | 91.208.130.86