Risultati
19.04.2018
Challenge League
Servette
 1 - 4 
fine
1-0
Sciaffusa
Vaduz
 4 - 0 
fine
1-0
Rapperswil
Wil
 1 - 0 
fine
0-0
Chiasso
Winterthur
 2 - 0 
fine
1-0
Wohlen
 
21.04.2018
Super League
Grasshopper
 4 - 3 
fine
1-1
Lugano
S.Gallo
 0 - 1 
fine
0-0
Thun
Serie A
SPAL
 0 - 3 
fine
0-1
Roma
Sassuolo
 1 - 0 
fine
1-0
Fiorentina
Milan
 0 - 1 
fine
0-1
Benevento
 
22.04.2018
Super League
Lucerna
  
16:00
Zurigo
Sion
  
16:00
Basilea
Young Boys
  
16:00
Losanna
Challenge League
Chiasso
  
16:00
Aarau
Sciaffusa
  
16:00
Rapperswil
Winterthur
  
16:00
Wil
Wohlen
  
16:00
Vaduz
Serie A
Cagliari
  
12:30
Bologna
Udinese
  
15:00
Crotone
Chievo
  
15:00
Inter
Lazio
  
15:00
Sampdoria
Atalanta
  
15:00
Torino
Juventus
  
20:45
Napoli
 
Classifiche
Super League
1
Young Boys
30
69
2
Basilea
30
58
3
S.Gallo
31
45
4
Lucerna
30
43
5
Zurigo
30
40
6
Thun
31
36
7
Grasshopper
31
35
8
Lugano
31
35
9
Sion
30
31
10
Losanna
30
31
Ultimo aggiornamento:22.04.2018 09:53
Challenge League
1
Xamax
29
71
2
Sciaffusa
29
51
3
Vaduz
29
49
4
Servette
29
49
5
Rapperswil
29
46
6
Wil
29
31
7
Aarau
29
31
8
Chiasso
29
30
9
Winterthur
29
24
10
Wohlen
29
16
Ultimo aggiornamento:22.04.2018 09:53
Serie A
1
Juventus
33
85
2
Napoli
33
81
3
Roma
34
67
4
Lazio
33
64
5
Inter
33
63
6
Milan
34
54
7
Atalanta
33
52
8
Fiorentina
34
51
9
Sampdoria
33
51
10
Torino
33
47
11
Bologna
33
38
12
Genoa
33
38
13
Sassuolo
34
37
14
Udinese
33
33
15
Cagliari
33
32
16
Chievo
33
31
17
SPAL
34
29
18
Crotone
33
28
19
Verona
33
25
20
Benevento
34
17
Ultimo aggiornamento:22.04.2018 09:53
ULTIME NOTIZIE Sport
L'OSPITE
05.01.2016 - 10:170

“Totti? Grandissimo, ma senza coraggio. Non uno da pallone d'oro”

Tanti complimenti e qualche tirata d'orecchie, Arno Rossini ha celebrato a suo modo il capitano della Roma, prossimo al ritiro

ROMA (Italia) – “Il ritiro di Francesco? Eh beh ci siamo”. Una frase innocente, pronunciata da Ilary Blasi, moglie di Francesco Totti, ha messo in subbuglio il mondo del pallone. Er Pupone è pronto a smettere? La bandiera giallorossa è sul punto di essere ammainata?

Non ci sarebbe nulla di strano, visto che “France'” ha quasi 40 anni e che ultimamente è costretto a fare i conti con troppi infortuni. Quando si chiude un'era, però, non si riesce a rimanere impassibili. I sentimenti, spesso contrastanti, vissuti lungo tutta l'avventura vengono infatti prepotentemente a galla...

“Non c'è un annuncio ufficiale, questo è vero; l'anticipazione fatta dalla Blasi però non mi stupisce – è intervenuto Arno Rossini – Insomma stiamo pur sempre parlando di un quarantenne”.

Che quarantenne... in pochi sanno giocare a calcio come lui.
“È stato un gran giocatore, uno degli ultimi simboli del calcio italiano. Aveva grandi numeri e grandissime qualità. Ma probabilmente ha fatto il suo tempo”.

Cosa lo spingerà, la prossima primavera a questo punto, a mollare?
“Si è reso conto di non essere più – giustamente – al centro del progetto giallorosso. Probabilmente sperava di poter entrare da capitano nel nuovo stadio della sua società...”.

Aspetta e spera, allora altro che 40 anni, avrebbe dovuto giocare ancora a lungo...
“Ci ha messo una pietra sopra”:

In molti, parlando di Totti, raccontano di un giocatore che, avesse lasciato la Roma, avrebbe vinto il pallone d'oro.
“Non sono d'accordo. Stiamo parlando, l'ho già detto, di un grande giocatore. Io non so però se sarebbe riuscito a primeggiare. Non esiste la controprova. Chi vi dice che, al Real Madrid per esempio, avrebbe lasciato il segno? Guardate a Kakà: strepitoso nel Milan, comprimario con le Merengues. No, io non credo che Francesco sarebbe stato grandissimo anche con un'altra maglia”.

Ha preferito rimanere re di Roma.
“Doveva invece provare una nuova avventura. Magari all'estero. Un'esperienza del genere lo avrebbe di sicuro reso più forte e gli avrebbe fatto conoscere altri modi di concepire il calcio. Guardate per esempio agli allenatori: quelli che accettano la sfida fuori dai confini del proprio stato diventano più completi. Conoscono di più”.

È stato dunque codardo?
“Gli è mancato il coraggio. E questo è stato un limite. Poi credo che Totti non sia un leader, uno di quelli che trascinano lo spogliatoio. Ecco un altro difetto. Non è Pirlo, insomma, tanto per fare un paragone”.

Uno di quelli in grado di fare la differenza con qualsiasi maglia?
“Esatto. Un fenomeno, uno da pallone d'oro”.

Potrebbe interessarti anche
Tags
totti
pallone
francesco
calcio
coraggio
roma
giocatore
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-04-22 10:46:04 | 91.208.130.87