Giancarlo Jorio
L'OSPITE
17.11.2020 - 10:470

Bellinzona - fatti della politica comunale

Giancarlo Jorio, già municipale di Giubiasco

Benevolmente graziato da sanzioni per aver contravvenuto un obbligo istituzionale, al presidente del Consiglio comunale di Bellinzona signor Luca Madonna, il Consiglio di Stato ha ordinato di procedere nel senso chiesto dal cittadino che ha inviato una petizione al Consiglio comunale per fatti d’interesse istituzionale e pubblico (vedi allegato), ma dal presidente in carica snobbato.

Nel caso si tratta di decidere, di fatto, sostituendosi al Municipio che ha respinto la richiesta di ricuperare il non irrilevante importo di 7-800 mila fr. che manca all’appello nella cassa comunale per i lavori anticipati dal comune per i danni causati dal franamento dell’abusiva discarica di Scarpapè.

Al riguardo in precedenza, con alta diplomazia, il Consiglio di Stato scriveva:
“Per gli organi comunali - onde fugare qualsiasi dubbio - potrebbe semmai essere utile un approfondimento giuridico conclusivo che si chini espressamente sulle odierne reali e concrete possibilità di chiamare ancora in causa per un risarcimento i privati a suo tempo coinvolti nella conformazione della discarica; ciò per gli oneri che il Comune - ovvero la collettività locale - ha dovuto e dovrà sostenere. (..)”

Da notare che, recentemente, il Consiglio comunale ha approvato una convenzione che prevede il recupero di oneri milionari per i disastri ambientali determinati cinquant’anni fa, che si vorrebbero porre a carico della  “irreperibile” Petrolchimica.

Singolare, il modo di procedere del leghista di turno, presidente del Consiglio comunale.

Allegati
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-12-02 20:37:21 | 91.208.130.87