Immobili
Veicoli

STATI UNITIIl truffatore di Tinder è stato truffato

10.03.22 - 16:30
Desideroso di avere la spunta blu sul profilo Instagram, ha pagato una donna che prometteva di fargliela ottenere
Afp
STATI UNITI
10.03.22 - 16:30
Il truffatore di Tinder è stato truffato
Desideroso di avere la spunta blu sul profilo Instagram, ha pagato una donna che prometteva di fargliela ottenere

LOS ANGELES - Il karma gira. Anche per il truffatore più famoso del momento. Simon Lievev è stato raggirato da una donna su Instagram che diceva di poter provvedere a fare apparire sul suo profilo e su quello della sua ragazza la spunta di certificazione blu per una certa somma.

Su Instagram ci sono decine e decine di profili che pretendono di essere il truffatore di Tinder. L'unico modo per Simon Lievev e la sua ragazza di far capire a tutti gli utenti quali sono i loro veri profili è avere la spunta blu. Il simbolo, che appare di fianco al nome dell'account, serve a certificare la veridicità della pagina. È molto utile nel caso in cui si è un personaggio pubblico.

Una donna, con un profilo certificato, ha contattato Simon Lievev su Instagram, dicendogli di essere fidanzata con un impiegato di Meta e che, per una certa somma, avrebbe potuto fargli avere la tanto agognata spunta blu. Il truffatore ha quindi avuto un colloquio su Facetime con il fidanzato della donna che sembrava trovarsi in un ufficio di Meta.

Come riporta Tmz, è quindi stato trovato un accordo e sono stati effettuati due pagamenti, uno per la certificazione del profilo Instagram di Lievev e uno per quella della sua ragazza. Totale: 6'664 dollari. Il manager del truffatore di Tinder si è accorto che qualcosa non andava e ha contattato gli uffici di Meta. Un vero impiegato gli ha assicurato che la verifica del profilo per ottenere la spunta blu è totalmente gratuita. Tempo di scoprire il raggiro, il profilo della donna era stato cancellato e risulta introvabile.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE PEOPLE