Immobili
Veicoli

CANTONEL'avventura di un diario perduto: un libro illustrato e pensato per i più piccoli

03.12.21 - 09:30
Un modo per farli imparare divertendosi, assicura Alice Zimmermann
ALICE ZIMMERMANN
L'avventura di un diario perduto: un libro illustrato e pensato per i più piccoli
Un modo per farli imparare divertendosi, assicura Alice Zimmermann

LOCARNO - Pochi giorni fa l'artista ticinese Alice Zimmermann ha pubblicato "Diario di viaggio", un libretto per bambini con illustrazioni fatte a mano (usando acquerelli e matite colorate), scritto in rime e assonanze. C'è anche una versione in inglese, ci ha spiegato l'autrice classe 1993.

Di cosa parla "Diario di viaggio"?
«"Diario di Viaggio" è la storia di un diario perduto, che dopo un lungo viaggio attraverso oceani e foreste, arriva finalmente nelle mani della sua proprietaria. Una simpatica avventura che fa anche riflettere sul rapporto che oggi abbiamo con la natura, e sull'importanza dell'aiutare il prossimo».

Com'è nata l'idea di creare un libro per bambini?
«L'idea è nata quando ho iniziato a leggere delle storie a mio figlio. Mi sono detta, perché non crearne uno anche io? Così ho combinato la mia passione per l'arte con il desiderio di rendere felici dei bambini, offrendo loro allo stesso tempo delle opportunità d'imparare qualcosa divertendosi».

Hai usato acquerelli e matite colorate: sono le tecniche che prediligi?
«Mi piace sperimentare nuove tecniche. Dalla pittura a olio passo al carboncino e ai pastelli. Dipende anche dal soggetto: i ritratti di animali per esempio li realizzo con le matite pastello, mentre invece i paesaggi li dipingo con la pittura a olio o acrilica. In questo caso, per illustrare il libro per bambini, ho optato per una combinazione di acquerelli e matite colorate».

Come s'inserisce questo lavoro nel tuo percorso artistico?
«Questo lavoro rappresenta una nuova tappa del mio percorso artistico, che evolve costantemente secondo il mio stato d'animo e le mie esperienze. Diventare madre mi ha fatto scoprire, o meglio riscoprire, un nuovo mondo: quello dei bambini. Realizzare questo libro è stata per me una grande soddisfazione, infatti è probabile che in futuro ne scriverò altri. L'idea c'è già: una sorta di mini enciclopedia della geologia, la mia materia di studio. Per far scoprire ai bambini, in modo semplice e divertente, il nostro magnifico pianeta Terra».

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE PEOPLE