Immobili
Veicoli

AlimenTIamoci correttamenteLa vitamina B7 per la salute del fegato

29.09.22 - 08:00
La vitamina B7, è un nutriente molto importante per l’organismo, si trova in tanti alimenti consumati quotidianamente
FN Project
La vitamina B7 per la salute del fegato
La vitamina B7, è un nutriente molto importante per l’organismo, si trova in tanti alimenti consumati quotidianamente

L’inositolo (nome scientifico della vitamina B7) è una vitamina idrosolubile che non viene immagazzinata dall’organismo, ma deve essere introdotta giornalmente con l’alimentazione o prodotta dall’organismo quando necessario.

 A cosa serve?

La vitamina B7, stimola il fegato a produrre la lecitina, una sostanza importantissima per la pulizia delle pareti interne delle arterie, favorendo una riduzione del colesterolo in circolo.

La vitamina B7, inoltre, riduce l’accumulo di lipidi nel fegato ed esercita un’azione antidepressiva e antistress a livello psichico e fisico.

Un’altra funzione svolta dalla vitamina B7, è quella di rallentare il deperimento delle cellule nervose, mantenendo una buona memoria più a lungo con il passare degli anni.

Recenti studi hanno dimostrato che la vitamina B7, ha effetti positivi anche sulla risposta insulinica dell’organismo all’introduzione degli zuccheri e come trattamento della sindrome dell’ovaio policistico in molte donne.

FN Project

 Effetti della vitamina B7 sul fegato

La vitamina B7 va a disintossicare il fegato. In modo particolare, favorisce il lavoro del fegato come organo di filtro, neutralizzando sia le tossine endogene, ossia prodotte dall’organismo stesso, che le tossine esogene, introdotte con l’alimentazione, con i farmaci, con il fumo, ecc. 

La vitamina B7, abbiamo visto che riduce l’accumulo dei lipidi nel fegato. Quando si è in carenza di questa vitamina, il fegato non riesce a trasportare questi grassi nei tessuti periferici (nei muscoli e poi nel tessuto adiposo) e si può sviluppare una steatosi o una cirrosi a livello epatico.

Avere un fegato grasso è molto pericoloso in quanto si può bloccare il metabolismo, favorendo l’accumulo di peso corporeo, in particolare di grasso, con conseguenti problemi renali, ipercolesterolemia, aterosclerosi e problemi di memoria.

FN Project

 In quali alimenti si trova la vitamina B7?

La vitamina B7 si trova in alimenti come: il lievito di birra, i cereali integrali, la soia, il merluzzo, il tuorlo, le noci, le verdure a foglie verde come cavoli e spinaci, gli agrumi, le banane e la carne, soprattutto le interiora come reni, midollo osseo e cervella.

Per questo motivo abbiamo ideato il metodo IMMUNE SYSTEM DIET. Il metodo permette di dimagrire, alleviare problematiche gastrointestinali e ripristinare corretti valori ematici tramite la scelta degli alimenti corretti al proprio sistema immunitario. Puoi contattarci al numero 0763602900 (anche su whatsapp) oppure inviare una mail a info@fnproject.ch.

Abbiamo scritto un eBook che spiega in maniera approfondita il metodo dando suggerimenti utili su come impostare la propria alimentazione. È possibile scaricarlo gratuitamente cliccando QUI.

FN Project

 Cosa comporta una carenza e un eccesso di vitamina B7?

Incorrere in una carenza o in un eccesso di vitamina B7 è piuttosto raro, in quanto con una normalissima alimentazione si apporta questa vitamina nell’organismo e non potendola immagazzinare, l’organismo eliminerà eventuali eccessi.

Tuttavia, i pazienti che presentano una carenza da vitamina B7, generalmente hanno sintomi quali: ipoglicemia, acidosi e desquamazione della pelle. Questi sintomi, se non trattati, nel lungo periodo possono portare allo sviluppo di: morbo di Alzheimer, depositi di grasso nel fegato, ulcere sanguinanti nello stomaco, scompensi cardiaci, blocchi ed emorragie renali, pressione alta, cirrosi epatica, arteriosclerosi, indurimento delle arterie, ulcere gastriche, disturbi della crescita, ipertensione e intolleranza ai grassi.

I pazienti con un eccesso di vitamina B7, invece, presentano nella maggior parte dei casi, problemi al tratto urinario. Il corpo non riesce ad espellere questa vitamina in eccesso e si verificano reazioni gastrointestinali come la diarrea.

L’assorbimento della vitamina B7 può essere inibito da: un consumo eccessivo di zuccheri, dagli alcolici e dal caffè. Mentre può essere favorito dagli alimenti ricchi di: acido linoleico, acido folico, vitamina A e vitamina B12.

 

CONTATTI

Tel: 0763602900 (anche su whatsapp)

Per prenotare un primo appuntamento gratuito con il nostro nutrizionista cliccare QUI

NOTIZIE PIÙ LETTE