STATI UNITI
07.12.2017 - 19:270

Trump unisce i jihadisti: «Vi taglieremo la testa e libereremo Gerusalemme»

Isis e al Qaida incitano ad attaccare gli Usa dopo la decisione americana di riconoscere la città come capitale di Israele

WASHINGTON - I sostenitori dell'Isis e di al Qaida minacciano attacchi contro gli americani dopo la proclamazione di Gerusalemme capitale di Israele. Lo riferisce il Site, il sito di monitoraggio dell'estremismo islamico sul web.

«Vi taglieremo la testa e libereremo Gerusalemme», recita uno dei messaggi, in arabo, ebraico e inglese, postato online e corredato dalle immagini della moschea di al Aqsa.

La decisione americana di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele ha creato una sorta di fronte comune nella galassia jihadista. Sempre il Site riferisce che altri gruppi terroristici in diverse regioni del mondo si stanno mobilitando.

L'Aqap, ramo di al Qaida nella penisola arabica, ha chiesto ai «musulmani di sostenere i combattenti palestinesi» su Gerusalemme. Dall'Afghanistan, i talebani hanno definito l'iniziativa di Trump un «passo sconsiderato».

C'è anche il fronte somalo: il portavoce degli Shabaab «invoca la risposta armata dei musulmani».

I sostenitori dell'Isis, inoltre, «lanciano un avvertimento alle ambasciate americane e israeliane», evocando possibili attentati.

Potrebbe interessarti anche
Tags
gerusalemme
capitale
isis
israele
testa
capitale israele
libereremo gerusalemme
trump
qaida
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-04-20 01:22:00 | 91.208.130.87