Depositphotos (Melpomene)
Gli effetti dell'epidemia di coronavirus hanno pesato fortemente sull'industria pubblicitaria svizzera nel 2020.
SVIZZERA
27.05.2021 - 17:120

Il pesante effetto della pandemia sulla pubblicità in Svizzera

Gli introiti netti si sono attestati a 3,73 miliardi di franchi, con una contrazione del 16,2% rispetto al 2019

ZURIGO - Gli effetti dell'epidemia di coronavirus hanno pesato fortemente sull'industria pubblicitaria svizzera lo scorso anno: i fatturati sono crollati in tutte le categorie di media.

Complessivamente gli introiti netti si sono attestati a 3,73 miliardi di franchi, pari a una contrazione del 16,2% rispetto al 2019, riferisce oggi in una nota la Fondazione statistica svizzera della pubblicità.

Il settore dei cinema è stato confrontato a un tracollo del 70,6%. In netta flessione anche la radio (-26,7%), la cartellonistica (-22,8%), la stampa (-21,3%) e gli articoli promozionali e pubblicitari (-19,7%). Meno colpiti la televisione (-12,5%), Internet (-10,9%; tuttavia per motivi metodologici non sono compresi i deflussi diretti all'estero, per esempio verso un motore di ricerca come Google o piattaforme sociali quali Facebook e Instagram) e la pubblicità diretta (-6,7%).

Per la prima volta la fetta maggiore della spesa pubblicitaria complessiva è andata alla pubblicità diretta (22,2%), seguita dalla stampa (19,5%).

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-20 20:44:26 | 91.208.130.87