Immobili
Veicoli

GERMANIA / RUSSIAI russi avrebbero schierato fino a 190mila militari attorno all'Ucraina, secondo gli Usa

18.02.22 - 14:37
Ha preso il via la Conferenza di Sicurezza di Monaco, l'assenza di Mosca è «davvero un peccato»
keystone-sda.ch / STR (Vadim Ghirda)
GERMANIA / RUSSIA
18.02.22 - 14:37
I russi avrebbero schierato fino a 190mila militari attorno all'Ucraina, secondo gli Usa
Ha preso il via la Conferenza di Sicurezza di Monaco, l'assenza di Mosca è «davvero un peccato»

MONACO DI BAVIERA - Ha preso il via la Conferenza di Sicurezza di Monaco, con la clamorosa (anche se annunciata) assenza di Mosca. «Trovo sia davvero un peccato che il governo russo abbia preso la decisione di non spiegare qui il suo punto di vista» ha detto Wolfgang Ischinger, il patron dell'evento.

«Ma le nostre porte restano aperte», ha aggiunto. "Credo che questa sia la Conferenza di Monaco più importante fra quelle che ho diretto», ha affermato nell'intervento iniziale, citando le molte crisi aperte nel mondo e in particolare l'emergenza ucraina. «Noi facciamo appello alla Russia a ritirare le truppe», ha poi detto la ministra degli Esteri tedesca, Annalena Baerbock. «Dopo le parole dei giorni scorsi ora dobbiamo vedere i fatti. La minaccia è ancora reale», ha aggiunto. «Questo è il momento più pericoloso. Un momento in cui dalla disinformazione si può arrivare alla escalation. Noi non partecipiamo a questo gioco».

Baerbock ha aggiunto: «Se si arrivasse a un'aggressione militare questa avrebbe massicce conseguenze per la Russia, finanziarie, politiche ed economiche. Siamo pronti come Germania a pagare un alto prezzo economico», ha aggiunto, ribadendo che questo include «anche Nord Stream 2».

Una crisi europea - «Oggi si rischia una nuova guerra nel cuore dell'Europa», ha aggiunto la ministra. La Russia non minaccia soltanto l'Ucraina «ma la nostra 'architettura della sicurezza», ha continuato. «Non è una crisi dell'Ucraina a è una crisi della Russia»

«Fino a 190mila soldati russi» - La Russia ha concentrato fino a 190mila militari «dentro e vicino» l'Ucraina, un numero di truppe significativamente più alto di quanto precedentemente noto. Lo ha affermato Michael Carpenter, ambasciatore degli Stati Uniti presso l'Osce. «Stimiamo che Mosca abbia probabilmente ammassato tra 169.000 e 190.000 effettivi in Ucraina e nelle vicinanze rispetto ai circa 100.000 del 30 gennaio», ha detto Carpenter.

L'indicazione della presenza di truppe «dentro» l'Ucraina, spiega il Guardian, è probabilmente un riferimento alle aree dell'Ucraina orientale controllate dai separatisti sostenuti dalla Russia.

Ordinata l'evacuazione dei civili - Nel frattempo i leader dei separatisti di Donetsk hanno ordinato l'evacuazione dei civili verso la Russia. Lo hanno reso noto gli stessi capi dell'autoproclamata repubblica nel sud-est dell'Ucraina. «Oggi viene organizzata una partenza massiccia e centralizzata della popolazione verso la Federazione Russa, prima di tutto devono essere evacuati donne, bambini e anziani», ha spiegato Denis Pushilin in video pubblicato sul suo account Telegram.

Le autorità della Repubblica popolare di Donetsk hanno accusato l'esercito di Kiev di avere aperto il fuoco 30 volte oggi contro il loro territorio. Un portavoce delle milizie separatiste, citato dall'agenzia Tass, ha affermato che gli ucraini hanno sparato con pezzi di artiglieria, mortai e carri armati.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO