Keystone
RUSSIA
05.02.2021 - 07:130

Morto il medico russo che curò Navalny dopo l'avvelenamento

Lo ha reso noto l'ospedale, senza indicare la causa della morte. Aveva 55 anni

OMSK - Il medico russo che ha curato Alexei Navalny dopo l'avvelenamento da Novichok la scorsa estate all'ospedale di Omsk è morto improvvisamente a 55 anni. Lo rende noto lo stesso ospedale con una dichiarazione riportata dalla Cnn, senza rendere note le cause del decesso.

«Con rammarico, vi informiamo che ... il vice capo medico per l'anestesiologia e la rianimazione dell'ospedale di emergenza No1, assistente del dipartimento dell'Università statale di medicina di Omsk, dottore di ricerca in scienze mediche Maksimishin Sergey Valentinovich è improvvisamente morto», si legge nella dichiarazione dell'ospedale, che non ha menzionato una causa di morte.

Maksimishin Sergey Valentinovich era considerato uno dei migliori medici della struttura ospedaliera.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-23 19:18:31 | 91.208.130.86