Keystone
COREA DEL SUD
26.11.2020 - 21:000

40 anni di carcere per il 25enne schiavista sessuale su Telegram

Aveva circuito, ricattato e sfruttato almeno 76 donne, diverse delle quali minorenni. L'accusa voleva l'ergastolo

SEUL - Aveva circuito, ricattato e ridotto a un'umiliante schiavitù psicologica fatta di video e foto hard che poi condivideva su Telegram con 10'000 membri. È stato condannato a 40 anni di carcere Cho Ju-bin, giovanissimo boss del gruppo Nth Room, colpevole di varie accuse di sfruttamento sessuale, anche di minorenni.

Il 25enne, con la complicità di altri membri del canale, otteneva informazioni private e ricattava donne e ragazze in difficoltà affinché si umiliassero con foto e video, anche in diretta streaming. Per accedere al gruppo, gli utenti pagavano - fino a 1'2000 dollari - utilizzando criptovalute.

Sono almeno 74 le donne, di cui 16 minorenni, finite nella rete di Nth Room e diventate "schiave virtuali" di Ju-bin, che sul web veniva chiamato "Doctor". A smascherarlo, due giornalisti universitari che avevano scoperto l'esistenza del gruppo su Telegram, allertando così le autorità.

Nei suoi confronti l'accusa aveva chiesto l'ergastolo per un crimine «che non ha precedenti nella storia», con lui a marzo erano finite in manette altre 120 persone. Solo un altro suo complice era stato condannato, un minorenne che dovrà passare da 5 a 10 anni in un carcere minorile.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-24 14:11:17 | 91.208.130.86