Keystone
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
STATI UNITI
21 min
Cambiamento climatico: per il 56% degli americani bisogna agire «subito»
STATI UNITI
1 ora
Stati Uniti: l'attacco al petrolio saudita non favorisce l'incontro Trump-Rohani
TUNISIA
1 ora
Presidenziali tunisine: crolla l'affluenza
SERBIA
2 ore
Gay Pride di Belgrado: incidenti prima del corteo
ARABIA SAUDITA
2 ore
Produzione di petrolio dimezzata: Riad userà le riserve
STATI UNITI
2 ore
Ritrovati oltre 2'200 resti di feti in casa di un medico abortista
TERRITORI PALESTINESI
3 ore
Israele legalizza un avamposto in Cisgiordania
RDC
3 ore
Battello affonda nel Fiume Congo: 36 dispersi
CINA
4 ore
Il bando Usa a Huawei alla fine potrebbe favorire l'hi-tech asiatico
REGNO UNITO
5 ore
«Usciremo dall'Ue come farebbe Hulk»
STATI UNITI
6 ore
Si fa da sé una maglia dell'Uni e a scuola lo bullizzano, l'ateneo gli offre una borsa di studio
CINA
7 ore
A Hong Kong in migliaia in strada sfidano il divieto della polizia
STATI UNITI
9 ore
In California le università dovranno fornire la pillola del giorno dopo
STATI UNITI
10 ore
Pompeo: «C'è Teheran dietro agli attacchi alle raffinerie saudite»
ARABIA SAUDITA
10 ore
Riad ferma la produzione nelle raffinerie colpite
ITALIA
18.10.2018 - 07:550

Sgominato un gruppo di rapinatori violenti

Cinque gli arresti. I giovani prendevano di mira i locali di slot machine in provincia di Varese

VARESE - Cinque giovani italiani, tra i 20 e 25 anni, accusati di aver messo a segno una serie di rapine a locali slot machine in provincia di Varese in una sola settimana, sono stati fermati ieri dai carabinieri a conclusione di un'indagine lampo.

I cinque, a quanto emerso dall'operazione "Beverly" dei carabinieri del Nucleo Investigativo di Varese e coordinata dalla Procura varesina, erano particolarmente violenti.

In un'occasione avrebbero picchiato selvaggiamente uno dei gestori di un locale slot, lo avrebbero poi incappucciato e chiuso in una stanza.

Risaliti alle loro identità, i carabinieri italiani li hanno sottoposti a fermo di indiziato delitto per rapina aggravata, mentre si preparavano a commettere l'ennesimo colpo.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-15 19:07:43 | 91.208.130.86