Immobili
Veicoli

CINAPolitico di Hong Kong risulta positivo dopo la visita di Xi

04.07.22 - 14:21
Il presidente cinese avrebbe incontrato il legislatore giovedì durante le sue visite al territorio autonomo
keystone-sda.ch / STF (Andy Wong)
Politico di Hong Kong risulta positivo dopo la visita di Xi
Il presidente cinese avrebbe incontrato il legislatore giovedì durante le sue visite al territorio autonomo
Il Covid viaggia nelle regioni amministrative speciali: 2'000 positivi al giorno ad Hong Kong, mentre a Macao rimangono aperti i casinò ma chiudono i servizi non essenziali

HONG KONG - Uno dei politici presenti durante la visita di Xi Jinping ad Hong Kong, è risultato positivo al Covid. Il presidente cinese ha intrapreso il primo dei suoi viaggi al di fuori della Cina continentale e si è trattenuto sul territorio per meno di 24 ore. Steve Ho, questo il nome del legislatore appartenente all’Alleanza democratica per il miglioramento e il progresso di Hong Kong - fazione filo-Pechino - ha dichiarato domenica di essere positivo al virus. Esattamente, un giorno dopo aver incontrato Xi.

Positività al Covid - Stando a quanto riportato dal quotidiano britannico The Guardian, Ho ha appreso di essere negativo al virus il 30 giugno, giorno in cui è avvenuto l’incontro. Nei filmati diffusi dal governo di Hong Kong, lo si può vedere due file dietro al presidente cinese, mentre i partecipanti - tutti mascherati - si facevano fotografare. Ho sarebbe poi risultato positivo il giorno seguente, non presenziando dunque alla celebrazione del 25esimo anniversario del passaggio di Hong Kong dalle mani britanniche a quelle cinesi nel 1997.

Covid ad Hong Kong e Macao - Hong Kong viaggia al ritmo di 2’000 positivi al giorno. Ma il capo del governo, John Lee, ha dichiarato che non esistono piani per condurre test universali. Mentre a Macao, è stato inaugurato un nuovo ciclo di test Covid rivolto agli oltre 600.000 residenti, nel tentativo di contenere la diffusione del virus. La “Las Vegas d’Oriente”, infatti, ha un solo ospedale pubblico e vede ben 11.000 persone attualmente in quarantena. Tutti i servizi non essenziali sono chiusi, così come le scuole, i parchi, le infrastrutture sportive e i ristoranti offrono solo tramite take away. Rimangono aperti i casinò, ma gran parte del personale impiegato si trova a casa, seguendo le istruzioni impartite alla popolazione. Queste misure restrittive arrivano dopo che la città è stata Covid-free dall’epidemia dell’ottobre 2021. 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO