Immobili
Veicoli

ITALIAL'anticiclone africano getta l'Italia nel "forno"

10.08.21 - 17:46
L'ondata di caldo travolge la vicina Penisola. In Sicilia e Sardegna previste temperature fino a 48 gradi
archivio keystone
L'anticiclone africano getta l'Italia nel "forno"
L'ondata di caldo travolge la vicina Penisola. In Sicilia e Sardegna previste temperature fino a 48 gradi

PALERMO - L'estate europea non sembra proprio conoscere alcuna via di mezzo. E in Italia la situazione si annuncia particolarmente rovente per i prossimi giorni, soprattutto nelle regioni nel sud del Paese, che dovranno fare i conti con l'ondata di caldo più intensa della stagione.

L'azione dell'anticiclone subtropicale africano - ribattezzato nella vicina Penisola con un nome che è tutto un programma: Lucifero - ha già iniziato a farsi sentire oggi. Nelle due isole maggiori, Sicilia e Sardegna, le colonnine dei termometri potrebbero spingersi fino a toccare i 47/48 gradi. Ma nei prossimi giorni l'ondata si sposterà anche verso nord e stando allo scenario considerato più probabile tra quelli tracciati dai meteorologi italiani, la morsa del caldo potrebbe non allentarsi fino a dopo Ferragosto.

Lucifero e le fiamme: doppia allerta in Sardegna
In Sardegna però, già flagellata dai roghi delle scorse settimane, l'allerta è doppia. La Protezione civile ha già diramato un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse che resterà in vigore fino (almeno) a venerdì prossimo e, contestualmente, ha innalzato al livello rosso la pericolosità per gli incendi, etichettando metà del territorio sardo nella situazione di "pericolo estremo". Neanche la notte porterà sollievo, con le temperature minime che oscilleranno tra i 24 e i 30 gradi.

Dieci città da "bollino rosso"
Il bussare alla porta di Lucifero ha già fatto scattare il cosiddetto "bollino rosso" in quattro città italiane: Bari, Campobasso, Rieti e Roma. Il quadro delineato dal bollettino del Ministero della Sanità italiano andrà però a peggiorare già da domani, raddoppiando i bollini, da "incollare" su Frosinone, Latina, Perugia e Palermo. E giovedì sarà il turno del centro-nord, con Bologna e Trieste pronte ad aggiungersi alla lista.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO