Keystone
Le prove di un sistema di riconoscimento dell'andatura ("gait recognition"), in Cina.
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
CUBA
47 min
Vaccinare i bambini dai due anni per riaprire le scuole
L'obiettivo è raggiungere un tasso di vaccinazione del 90% tra adulti e bambini
Afghanistan
54 min
Sotto i talebani, i bambini nascono al buio e le madri muoiono
Ogni 10'000 nuovi nati, 638 donne perdono la vita. Secondo le Nazioni Unite è un numero destinato a crescere
FOTO E VIDEO
RUSSIA
3 ore
All'università armato fino ai denti, e fa una strage
Un giovane sparatore ha seminato morte e panico nel campus di Perm, negli Urali.
FOTO
GRECIA
4 ore
Tra le fiamme del campo profughi
Il rogo di vaste proporzioni è divampato nella serata di ieri sull'isola greca di Samos.
FOTO
SPAGNA
4 ore
Notte di fuoco a la Palma
Il nuovo vulcano sull'isola delle Canarie ha dato spettacolo fra lapilli e colate, sfollati in 5'000
ITALIA
6 ore
La raccolta firme digitale per i referendum sta cambiando l'Italia
Piace ai giovani ed è già un successo per cannabis e contro al Green Pass, resta critico però l'establishment
AFGHANISTAN
15 ore
Afghanistan: l'Isis rivendica gli attentati a Jalalabad
Gli attacchi sono avvenuti negli ultimi due giorni, causando morti e feriti
ISRAELE
17 ore
L'effetto della terza dose in Israele
Ecco i risultati di uno studio che analizza i dati del ministero della salute
ISRAELE
17 ore
La zia di Eitan è in Israele: «Vogliamo riportarlo a casa al più presto»
La donna sarà anche un testimone chiave del procedimento aperto a Tel Aviv, in Italia incriminata una terza persona
AFGHANISTAN
18 ore
A Kabul i talebani hanno lasciato a casa le dipendenti statali
Con solo pochissime eccezioni, riceveranno però la paga: «Le loro posizioni ricoperte da uomini»
FOTO
SPAGNA
19 ore
Così nasce un nuovo vulcano
Scosse, fumo e lapilli per il più giovane vulcano di Spagna. Per ora evacuata solo la popolazione a mobilità ridotta
FOTO
FRANCIA
20 ore
Sulla fune, sopra la Senna fino alla Tour Eiffel
L'impresa spettacolare del funambolo Nathan Paulin per 600 metri in equilibrio a 70 metri dal suolo
EUROPA
04.06.2020 - 06:010

Viso nascosto dalla mascherina? Si può essere comunque identificati

Le mascherine, che bloccano l'operatività del riconoscimento facciale, non hanno effetti su altri sistemi

BRUXELLES - Gli apparecchi dotati di sensori per il riconoscimento facciale potrebbero non più riconoscere i volti delle persone che indossano la mascherina di protezione contro il coronavirus.

È una delle problematiche riguardanti le tecnologie digitali sorta recentemente con l'utilizzo più ampio delle mascherine. Ma quali alternative ci sono per identificare eventuali criminali? Ne abbiamo parlato con Jan Svoboda, dottorando e ricercatore in Biometria all’USI. 

Occhi e camminata - «Il Covid-19 è una gran sfida per tanti sistemi biometrici» ci spiega l'esperto, aprendo tuttavia la porta ad altre possibili alternative. «Considerando che gli occhi rimangono visibili, in questo caso si potrebbe usare il cosiddetto "iris recognition system" (riconoscimento dell'iride), un sistema basato sul riconoscimento degli occhi». Questa tecnologia consiste nell'uso di camere in infrarossi per acquisire determinate immagini delle dettagliate strutture dell'iride visibili all'esterno. 

In alternativa si può utilizzare un metodo «spesso combinato al riconoscimento facciale nell’ambito della sicurezza: il “Gait recognition”» (o riconoscimento dell'andatura). «Si tratta di riconoscere le persone in base a come camminano, come si muovono, è un sistema in evoluzione che ha un grande potenziale». Questa tecnologia, già testata in Cina, anche se meno precisa del riconoscimento dell'iride è comunque in grado di identificare anche le persone voltate di spalle o con il viso coperto, colmando uno dei gap principali del riconoscimento facciale.

Non è una novità - In effetti, il problema delle mascherine non è di per sé una novità. Come ci spiega Svoboda, «è da tempo sempre più alta l'attenzione ai possibili inganni nei confronti del riconoscimento facciale. Spesso si è provato ad ingannarlo usando fotografie, e perciò si lavora più spesso ad esempio con la tecnologia 3D o con la "liveness detection", per confermare che quello analizzato sia un volto vivente (guardando ad esempio i movimenti come il battito delle palpebre)».

Tuttavia, per chi si spinge a tanto, «la chirurgia estetica può essere un problema per molti sistemi biometrici. Ci sono persone che non sono state più riconosciute dopo un intervento del genere». Ma anche in questo caso, se ben applicato, non si potrebbe sfuggire al metodo del "Gait recognition".

Problemi di privacy - Neema Singh Guliani, consigliere legislativo senior dell'American Civil Liberties Union, ha detto recentemente all'Intercept che dare ai governi nazionali e alle forze dell'ordine l'accesso a determinate informazioni biometriche sensibili comporta seri rischi per la privacy: «Una volta che ottengono l’accesso, hanno la possibilità di identificare chiunque, ovunque sia».

«Sicuramente dipende da come viene usato un sistema di riconoscimento», ha aggiunto Svoboda, «se si rimane nell’ambito della polizia, per trovare dei criminali, non dovrebbero esserci problemi. Chiaramente, se qualcuno inizia a pensare alla raccolta di tali dati per altri utilizzi, ad esempio commerciali, la storia cambia». Il dottorando ha poi lanciato un paragone: «Comunque, si può comparare con Facebook. Un’immagine che carichiamo su questo social diventa disponibile alla piattaforma, ma non gli è permesso rilasciare questi dati al di fuori dell’azienda senza il consenso dell'utente. La tendenza negli ultimi anni è una privacy sempre più regolamentata». 

Il tema del riconoscimento è ampio e complicato, e c'è una gran differenza già solo tra i sistemi che funzionano a distanza (ad esempio per l'identificazione di persone che camminano sulle strade) e i sistemi a distanza ravvicinata (come negli aeroporti, per il controllo automatico dei passaporti). Per ogni situazione c'è un metodo più adatto: a distanza ravvicinata l'ideale sarebbe utilizzare l'iris recognition, mentre da lontano sarebbe più appropriato il gait recognition. Comunque, le alternative ci sono, e il viso non è l'unico modo per identificare una persona.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-20 12:48:30 | 91.208.130.85