Keystone
Dibattito televisivo in diretta sulla Bbc con Boris Johnson, Michale Gove, Jeremy Hunt, Sajid Javid e Rory Stewart
REGNO UNITO
19.06.2019 - 07:280

«La Brexit il 31 ottobre è fattibile»

Ne è convinto il candidato di punta alla successione di Theresa May, Boris Johnson

LONDRA - Lasciare l'Unione europea il 31 ottobre è per la Gran Bretagna «ampiamente fattibile».

Ne è convinto il candidato di punta alla successione di Theresa May, Boris Johnson che ne ha parlato ieri sera in un dibattito televisivo con i suoi quattro avversari in diretta sulla Bbc. «Il popolo britannico è stufo di questa impasse», ha sottolineato l'ex ministro degli Esteri e «i conservatori pagheranno un prezzo molto alto se continuerà».

Nessuno di noi, ha proseguito Johnson «vuole un no-deal o una Brexit disordinata». Sulla scadenza del 31 ottobre e un eventuale divorzio senza accordo sia Michale Gove che Jeremy Hunt si sono detti aperti a posticipare la scadenza per cercare un accordo con Hunt che ha definito il no-deal «l'ultima spiaggia». L'altro candidato Sajid Javid ha parlato di «scadenza utile a concentrarsi», mentre l'unico che si è detto in favore solo di una Brexit concordata è stato l'outsider Rory Stewart.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-17 09:57:06 | 91.208.130.89