Cerca e trova immobili

STEFANO DIASIl Tedesco divide ancora il parlamento

15.03.23 - 10:55
Stefano Dias, presidente Verdi Liberali Ticino, candidato al Gran Consiglio.
Stefano Dias
Il Tedesco divide ancora il parlamento
Stefano Dias, presidente Verdi Liberali Ticino, candidato al Gran Consiglio.

Ancora una volta la scuola è stato campo di battaglia ideologica nel parlamento ticinese. L'introduzione del tedesco in prima media, è stata strumentalizzata per evidenziare come si voglia solamente portare avanti o bloccare progetti partitici, non per il bene dei cittadini, in questo caso dei giovani cittadini. Ma cerchiamo di fare un'analisi pragmatica dell'insegnamento di una lingua, in questo caso del tedesco.

L'apprendimento delle lingue è un'attività importante e stimolante per i bambini. Imparare una nuova lingua può avere molti vantaggi a livello personale, accademico e professionale.

Uno dei principali vantaggi è l'arricchimento culturale. Apprendendo una nuova lingua, i bambini acquisiscono familiarità con le culture e le tradizioni di altri paesi, espandendo il proprio orizzonte e la propria comprensione del mondo. Inoltre aiuta i bambini a sviluppare un senso di empatia e rispetto per le altre culture, ed ha pure molti vantaggi cognitivi. Studi hanno dimostrato che i bambini che imparano più lingue hanno una maggiore capacità di problem solving, di pensiero critico e di creatività. Inoltre può aiutare i bambini ad avere una maggiore attenzione e concentrazione, a migliorare la memoria e ad aumentare la capacità di multitasking.

L'apprendimento delle lingue può anche essere utile per migliorare le opportunità di lavoro in futuro. Essere in grado di parlare più di una lingua risulta un vantaggio in una società competitiva. In Svizzera il tedesco è un vantaggio essenziale per gli studi, per il lavoro e per la coesione nazionale. Molti ricercatori credono che imparare una lingua straniera prima della pubertà, o meglio ancora precedentemente, permetta ai bambini di parlare in modo più fluido, quasi come la madrelingua. Gli studi suggeriscono che l’età migliore per avvicinarsi a una lingua straniera sia prima dei dieci anni. In questo primo periodo di vita il linguaggio si impara e si acquisisce più velocemente, si fissa meglio e si parla con una pronuncia eccezionale.

In conclusione, nonostante questo progetto sia molto carente di una visione più generale sulle necessarie riforme scolastiche, ben venga il tedesco in prima media, l'apprendimento delle lingue può essere un'attività divertente e stimolante per i bambini, con molti vantaggi a lungo termine. Può migliorare la loro comprensione culturale, sviluppare le capacità cognitive, aumentare le opportunità di lavoro e migliorare la salute mentale. Inutile mettersi di traverso solo perché la proposta viene dagli "avversari" politici, se la proposta è utile e giusta, va sostenuta da tutto il parlamento per il bene dei nostri figli.


Stefano Dias, presidente Verdi Liberali Ticino

NOTIZIE PIÙ LETTE