Tipress (archivio)
BELLINZONA
11.06.2020 - 10:410
Aggiornamento : 11:19

Decessi in casa anziani: «Vogliamo la verità»

I consiglieri comunali Manuel Donati e Tuto Rossi non mollano la presa e interpellano nuovamente il Municipio.

BELLINZONA - I consiglieri comunali Manuel Donati (Lega) e Tuto Rossi (UDC) tornano alla carica sui decessi da coronavirus avvenuti durante la pandemia alla casa per anziani di Sementina. Una seconda interpellanza - scaturita da alcuni servizi radiotelevisivi trasmessi negli ultimi giorni - che chiede al Municipio di fare «finalmente chiarezza» su quelle 21 morti. Le risposte alla precedente interpellanza, fornite dal capodicastero Giorgio Soldini, non hanno infatti per nulla convinto Donati e Rossi. «Chiediamo chiarezza e verità per rispetto di chi ha perso i propri cari in maniera terribile». 

I due interroganti, per prima cosa, chiedono al Municipio se è a conoscenza di segnalazioni alla Magistratura da parte dei famigliari delle vittime. «I fatti evidenziati nelle due trasmissioni - precisano - danno una visione quasi opposta a quella del Municipio». Per questo motivo i due consiglieri comunali chiedono all'esecutivo come intenda procedere e se non sia il caso «d'intervenire in modo più incisivo per capire che cosa sia successo». Secondo i due interroganti, infatti, la situazione «sembra essere decisamente più grave di quella finora raccontata» e per «favorire la ricerca della verità» Donati e Rossi chiedono all'esecutivo se non ritenga «un atto dovuto, in primis verso i famigliari toccati dai decessi», quello di valutare «la sospensione» del capodicastero Giorgio Soldini e del direttore delle case per anziani di Bellinzona Silvano Morisoli. I due consiglieri comunali, infine, chiedono lumi su otto ulteriori decessi avvenuti durante la pandemia, domandone «le cause».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
RobediK71 1 anno fa su tio
Che cosa è successo chissà
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-17 00:35:05 | 91.208.130.87