Immobili
Veicoli

LUGANOBeccato a oltre il doppio del limite: giovane centauro nei guai

21.04.21 - 10:18
Un 19enne domiciliato nel Luganese è stato intercettato a 104 km/h sul 50 in via Circonvallazione a Cadro.
Deposit (archivio)
Beccato a oltre il doppio del limite: giovane centauro nei guai
Un 19enne domiciliato nel Luganese è stato intercettato a 104 km/h sul 50 in via Circonvallazione a Cadro.
Patente ritirata e denuncia al Ministero Pubblico quale «pirata della strada» per il ragazzo.

CADRO - Sfrecciava a 104 chilometri orari su un tratto di strada - via Circonvallazione a Cadro - il cui limite è fissato a 50. Oltre il doppio della velocità consentita. La corsa del 19enne centauro svizzero, domiciliato nel Luganese, è però terminata idealmente in procura, dopo che la sua moto è stata intercettata dagli agenti della polizia della città di Lugano, appostati nella via per un controllo della velocità con pistola laser.

Avviati i necessari accertamenti, il ragazzo - precisano la Cantonale e la polizia di Lugano in una nota congiunta - è stato denunciato al Ministero Pubblico quale «pirata della strada» per grave infrazione alla Legge federale sulla circolazione stradale. Al 19enne è pure stata ritirata immediatamente la patente.

COMMENTI
 
don lurio 1 anno fa su tio
Prima di comperare un veicolo, Bici / elettrica e no, moto , auto, camion, Bus, magari a credito prendere atto che la velocità sulle strade é segnalata e si deve rispettare . In caso di non rispetto ritiro della patente a tempo indeterminato , pagare la multa magari con il sequestro del veicolo e a vendita.
Lore61 1 anno fa su tio
Certo, poi li mantieni tu!! È notizia di pochi giorni fa che si vuole "ritoccare" le pene verso un livello più (normale), visto che con la legge (fuori di testa) attuale stanno facendo più danni di quello che prevengono...
volabas56 1 anno fa su tio
Beh, se vai il doppio della velocita' consentita di che ti lamenti?
F/A-19 1 anno fa su tio
Ma, dipende dove, ci sono delle uscite di autostrada da 40 orari che puoi fare benissimo ad 80, ci sono dei 50 dove fino al giorno prima si andava ad 80, in Italia poi è facile incontrare cartelli da 30 per lavori stradali fini anni prima e dove si circola ad 80, se mettessero un radar li figuri che vai a quasi il triplo, praticamente potresti prenderti la pena di morte...
Ro 1 anno fa su tio
È normale che se si vendono bolidi a 2 o a 4 ruote poi la voglia di andare veloce ti arriva. E allora propongo che in Svizzera si costruiscano uno o due autodromi per questi conducenti dalla mano e piede pesante. Altrimenti bisogna bloccare le velocità sui veicoli, oppure vietare la loro vendita, ma questa è pura utopia. Il ritiro della patente è giusto ma anche del mezzo altrimenti succede che poi si fabbricano delle targhe false e il gioco è fatto. Inoltre un bel braccialetto per vedere quando si posta quale sia la “ velocità “.
Tato50 1 anno fa su tio
Purtroppo è pura utopia proporre un circuito nel nostro paese. Era già difficile negli anni passati e ora, con l'avvento dei cocomeri, col cavolo (per stare in tema) riesci a fare quello che proponi e sostengo !!
cle72 1 anno fa su tio
Spero per lui che non sia un amico del ragazzo morto pochi mesi fa sulla stessa strada. Vorrebbe dire che la morte del ragazzo non è servita a nulla. Volete correre andate in pista non sulle strade.
Cane93 1 anno fa su tio
Sarebbe bello avere una pista dove poter andare. Noi però siamo solo dei lamantini e non ci va bene mai niente. Anche a voler realizzare una pista scommetto che metà popolazione farebbe ricorso per non realizzarla.
cle72 1 anno fa su tio
Monza, Imola e anche in Europa è pieno. Se si vuole, ovviamente con tutti i rischi del caso, in pista non ci sono assicurazioni che coprono, ne danni, ne infortuni. Sia se provocati da soli o per colpa di altri che girano.
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO