foto per gentile concessione di QuiComo
CONFINE
15.09.2020 - 14:010
Aggiornamento : 14:37

Don Roberto ucciso da uno dei senzatetto che assisteva

L'omicida è un cittadino tunisino di 53 anni, ospite di un dormitorio nella città di confine

COMO - Non una, ma diverse coltellate in successione e poi quella fatale, al collo. Così è morto attorno alle 7 di questa mattina - stando alle ultime ricostruzioni dei media di confine - don Roberto Malgesini, 51 anni, ucciso in piazza San Rocco a Como.

L'assassino - Il parroco ha probabilmente incontrato il suo assassino mentre si apprestava a fare il giro per distribuire, come di consueto, le colazioni ai senzatetto.

Si tratta di un cittadino tunisino di 53 anni, con diversi decreti di espulsione alle spalle. I due si conoscevano e pare fossero anche in buoni rapporti. Era ospite di un dormitorio cittadino e uno dei senzatetto a cui don Roberto forniva assistenza.

Un movente oscuro - Cosa sia accaduto durante il loro incontro è per il momento un mistero. Forse una lite improvvisa. La polizia scientifica sta lavorando in queste ore per ricostruire i fatti. Un lavoro complicato, considerate la personalità dell'aggressore (che soffre di problemi psichici) e l'assenza di testimoni oculari.

Il coltello con cui è stato commesso il delitto è stato trovato a pochi metri dal corpo. Dopo aver ferito mortalmente Malgesini, l'omicida si è subito diretto a piedi verso la vicina caserma dei carabinieri - lasciando sull'asfalto una scia di gocce di sangue - e si è consegnato alle autorità.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-21 07:36:47 | 91.208.130.86