La fuga finisce contro un muro
foto GDF Olgiate
CONFINE
07.04.2020 - 07:150
Aggiornamento : 09:28

La fuga finisce contro un muro

Durante i controlli per il Covd-19 la Guardia di Finanza si è imbattuta in una "vecchia conoscenza"

TURATE - Era latitante da due anni. E ci è voluto il coronavirus per farlo finire nella rete della giustizia. Durante un controllo per l'emergenza Covid-19 la Guardia di Finanza di Olgiate Comasco ha arrestato sabato A.G., marocchino con precedenti penali e un mandato di cattura pendente dal 2018. 

L'uomo, si legge in un comunicato, era a bordo di un auto assieme a un altro uomo - che si trovava al volante - quando, in territorio di Turate (Como) si sono imbattuti in un posto di blocco. All'ordine di fermarsi i due hanno fatto una rapida inversione a "u" ed è iniziato un inseguimento, terminato qualche minuto dopo a Cislago (Varese) contro un muro. 

I due hanno infatti perso il controllo dell'auto che, sbandando, è uscita fuori strada. L'incidente ha messo fine alla fuga del latitante, ma non del conducente del veicolo, che si è dato alla fuga nei boschi vicini ed è tuttora ricercato. 

Il marocchino è stato intanto arrestato con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale e infrazione dell'ordinanza Covid-19. In caserma, a seguito di controlli, è risultato condannato in contumacia dal Tribunale di Pistoia per reati legati al traffico di stupefacenti.

 

foto GDF Olgiate
Guarda le 2 immagini

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-27 01:12:14 | 91.208.130.86