tipress
CANTONE
12.10.2021 - 06:000
Aggiornamento : 10:50

Al tampone c'è chi fa l'abbonamento

Da ieri gli asintomatici sono chiamati alla cassa. Le farmacie fanno prezzi bassi e (qualcuna) carnet da 10 tamponi

LUGANO - Il carnet da dieci funziona un po' come in palestra, o al cinema. Venti franchi a tampone, scontato di 5 sul prezzo pieno. A Viganello la farmacia "Semper Fidelis" punta sulla fidelizzazione, nomen omen: ha introdotto una sorta di abbonamento perché «abbiamo soprattutto una clientela di abitué» spiega il farmacista. «Vogliamo trattarli bene». 

Mano al portafogli - Da questa settimana i test Covid sono a pagamento in Svizzera, e nelle farmacie ticinesi (qui un elenco di quelle che effettuano le analisi) sono iniziati gli sconti. Ma i clienti ieri erano un po' meno numerosi del solito. «Sarà che è lunedì» azzarda una farmacista di Airolo. «Abbiamo comunque già diverse prenotazioni per venerdì, il picco è sempre a ridosso del weekend». Un'altra ipotesi è che le tariffe abbiano spaventato i clienti, che ora dovranno pagare per quello che - fino a settimana scorsa - pagava la Confederazione. 

50 franchi in media - Da un giro di telefonate sembra che, almeno per ora, la maggioranza delle farmacie e i centri diagnostici abbiano deciso di mantenere il prezzo "base" di 47 franchi a esame, ossia quello rimborsato in precedenza dall'Ufficio di sanità pubblica. Lo applicano i laboratori Synlab, ad esempio. La hotline dei Centri Medici conferma che «le tariffe si aggirano in media attorno ai 50 franchi a test» ma c'è anche chi è già partito con il "low cost". 

Il discount dei test - A Berna ad esempio è polemica attorno ai centri Medica Care, che praticano tariffe da 11 franchi a tampone (rapido) e progettano di aprire filiali a Zurigo, Basilea, Soletta e Lucerna. In Ticino le farmacie Pedroni - 18 nel Sopraceneri - chiedono 35 franchi, 106 per il Pcr. A Viganello scendono a 25, ma ieri «non ne abbiamo fatti tantissimi» spiegano dalla Semper Fidelis, di solito una delle farmacie più frequentate per i test. «Lo chiedono soprattutto persone a cui serve per andare in ufficio, in palestra oppure a scuola». 

Un margine considerevole - Non è escluso che i prezzi possano scendere ancora nelle prossime settimane. È quello che auspica il farmacista cantonale Giovan Maria Zanini: ieri il Dss ha inviato una circolare a farmacie e studi medici «chiarendo che i test restano comunque gratuiti per le persone con sintomi, malattie particolari, e con meno di 16 anni». Per tutti gli altri «valgono le regole del mercato libero» precisa Zanini. «Il costo del materiale per un tampone si aggira attorno ai 5-6 franchi. Se la domanda diminuirà, quindi, i prezzi potranno scendere ancora molto».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-25 03:02:20 | 91.208.130.85