Immobili
Veicoli
Ti-Press
ULTIME NOTIZIE Ticino
VIDEO
CAMPIONE D'ITALIA
25 min
Entriamo nel nuovo Casinò di Campione
Tutti all'opera per far rivivere la casa da gioco a due passi da Lugano. La parola d'ordine è "sicurezza"
CANTONE
1 ora
«Una relazione moralmente inappropriata, ma legale»
«Si è trattato di una relazione consenziente, e lei aveva 16 anni», si è giustificato il Governo.
FOTO E VIDEO
MORBIO INFERIORE
2 ore
Nino ha soffiato su cento candeline
Il neo-centenario, nato il 23 gennaio 1922, abita (da sempre) a Morbio Inferiore.
CANTONE
6 ore
«Nessun allarme diossina in Ticino»
A differenza del Canton Vaud, in Ticino i valori nel terreno di questi composti sono sotto il livello di guardia.
MENDRISIO
6 ore
Truffano un'anziana, fermati con 40mila franchi
I "falsi poliziotti" tornano a colpire in Ticino. La Polizia mette in guardia
CANTONE
7 ore
Sogni di diventare infermiere? Oggi aprono le iscrizioni alla SSSCI
I percorsi formativi offerti sono due: diploma SSS per infermiere e diploma SSS per soccorritore.
FOTO
LOSONE
7 ore
Quel legame invisibile che collega Losone alla Polonia
Durante la seconda guerra mondiale 450 soldati polacchi trovarono rifugio nel Comune Locarnese.
CANTONE
7 ore
Diciotto nuove sezioni in quarantena
Nelle ultime 24 ore si registrano poco più di mille contagi e nessuna vittima dovuta al Covid
LOCARNO
7 ore
Quando il semaforo diventa rosso, è ora di ventilare l'aula
La Città di Locarno ha deciso di equipaggiare le scuole comunali di sensori che rilevano il quantitativo di CO2
CANTONE
9 ore
FC Chiasso e OTR Mendrisiotto e Basso Ceresio stringono una collaborazione
L'obiettivo: valorizzare il territorio e promuovere l'offerta turistica
CANTONE
10 ore
«Dopo 20 anni di lavoro, mi hanno lasciato a casa con una videochiamata»
La testimonianza di un ex quadro di UBS, "vittima" della riorganizzazione prevista dalla banca.
BEDANO
10 ore
Open day alla Scuola Montessori
Il prossimo 5 febbraio è previsto un appuntamento virtuale per scoprire la Casa di Irma a Bedano
CONFINE
10 ore
Frontalieri con il reddito di cittadinanza
Nuovi furbetti smascherati dai finanzieri del luinese
CANTONE
12 ore
«Contact tracing: così è ridicolo»
Duro attacco della dottoressa Daniela Soldati, ex direttrice della Santa Chiara di Locarno, al sistema di tracciamento.
CANTONE
12 ore
Il pane non seguirà la pasta nella folle corsa dei prezzi
Il direttore del Mulino di Maroggia parla dei rialzi in atto sul mercato dei cereali
CANTONE
17.03.2021 - 18:330

Pienone atteso per Pasqua: «Ma i campeggi sono sicuri»

Il settore guarda al futuro con fiducia, nonostante le incognite di una situazione epidemiologica piuttosto fragile.

Simone Patelli: «Il campeggio dà agli ospiti una percezione di libertà, tranquillità e sicurezza». E sui ristoranti spiega: «La loro chiusura ci rattrista. L'enogastronomia è un settore fondamentale per il nostro turismo».

BELLINZONA - Il Ticino, si sa, è una meta turistica molto ambita dai Confederati. E per Pasqua ci si aspetta un’ottima affluenza nelle strutture ricettive del cantone. I numerosi turisti che arriveranno da Oltralpe incutono però un po' di timore e potrebbero portare al peggioramento di una situazione epidemiologica che risulta già piuttosto fragile. Per questo motivo Ticino Turismo ha recentemente lanciato una campagna promozionale “in sordina”, chiedendo in pratica a romandi e svizzero-tedeschi di venire sì in Ticino, ma non in massa.

«Tantissime richieste» - Un appello che però sembra già essere superato dagli eventi. Tanto che molti hotel hanno già annunciato il "tutto esaurito" per l’inizio di aprile. E in una situazione simile si trova pure la quarantina di campeggi sparsi sul territorio ticinese, di cui una quindicina solo nel Locarnese, pronti ad accogliere un nutrito numero di ospiti. «La Pasqua si prospetta interessante, vi sono molte richieste», commenta il presidente dell’Associazione Campeggi Ticinesi, nonché di Ticino Turismo, Simone Patelli. Anche se la percentuale relativa alle prenotazioni non è uguale ovunque. «Posso ipotizzare che si vada dal 60% di capienza al tutto esaurito a dipendenza del luogo e delle dimensioni. Poi la situazione pandemica e la meteo possono far variare rapidamente questa percentuale, naturalmente verso il basso». 

«Percezione di libertà e sicurezza» - I Camping ticinesi, che nel 2020 hanno dovuto mordere il freno addirittura fino al sei giugno, quest’anno sono aperti già da marzo. E i turisti sembrano apprezzare. «Il campeggio dà loro una percezione di libertà e sicurezza. Il fatto di stare all’aperto in ampi spazi infonde poi agli ospiti un ulteriore senso di tranquillità».

«Abbiamo imparato molto» - Tranquillità che viene accresciuta ulteriormente dalle misure di sicurezza messe in atto per contenere la diffusione del coronavirus. «Le norme anti-Covid-19 per i campeggi sono uguali a quelle dello scorso anno e vengono adattate di volta in volta in base alla situazione epidemiologica, ma da allora - sottolinea Patelli - abbiamo imparato tanto e siamo molto più bravi e preparati nel gestirle».

Una miriade di piccole e grandi realtà - I campeggi sembrano quindi veleggiare con il vento in poppa, anche se la situazione dei bar e dei ristoranti un po’ li penalizza. «Siamo soprattutto rattristati», precisa il presidente dell’Associazione, perché l’enogastronomia è un «settore fondamentale del turismo ticinese» e una parte integrante di tutta la filiera. «Spesso mi piace ricordare - sottolinea Patelli - che il turismo è formato da una miriade di piccole e grandi realtà: strutture ricettive, ristorazione, trasporti, impianti di risalita, filiera agroalimentare, rete escursionistica, organizzatori di eventi, guide, grandi e piccoli attrattori turistici, negozi, piccoli commerci e molto altro ancora». E vi è quindi un po’ di frustrazione per i componenti di questa macchina che non possono ancora aprire», ammette il presidente di Ticino Turismo, sperando nel contempo che tutto possa sistemarsi presto.

In attesa delle riaperture nel settore gastro, i turisti e campeggiatori possono comunque disporre dei ristoranti presenti nelle strutture ricettive: «Certo, loro sono aperti e possono servire gli ospiti presenti. Naturalmente rispettando tutte le normative vigenti».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Ro 10 mesi fa su tio
Con un occupazione parziale dei camping non vedo problemi, sempre se si comportano in modo rispettoso, d’altronde siamo un cantone turistico. Solo che questo rispetto in alcuni di questi camperosti non esiste, infatti già da alcuni giorni si vedono campeggiati un po’’ ovunque persino alle Bolle di Magadino. Per fortuna i controlli ci sono della polizia. Per il resto confidiamo nella rapida vaccinazione. Buona giornata
Fiscaro 10 mesi fa su tio
Chiudeteli;tutti non rispettano le regole,specialmente Campo Felice👎👎👎
Evry 10 mesi fa su tio
Semplicemnte VERGOGNOSO !!!
Didimon 10 mesi fa su tio
Ma ridicolo. Si fa di tutto per sto virus..a solo in favore dei turisti... Noi allocchi 🙏🙏🙏🍺
seo56 10 mesi fa su tio
Vergognoso!!!
egi47 10 mesi fa su tio
Campeggi sicuri? certo, se paragonati ai nomadi.
Güglielmo 10 mesi fa su tio
aeh... vedum pö neh...
ciapp 10 mesi fa su tio
come sempre comandano i crucchi a casa nostra ! l'importante é mettere a 90 i ristoranti Berna Fott....!!!!!!!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-24 18:06:26 | 91.208.130.87