Donne mps
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE / SVIZZERA
1 ora
I ticinesi guidano l'auto peggio di chiunque altro
A sud delle Alpi avviene il 20% in più di incidenti rispetto alla media nazionale, secondo i dati raccolti da Axa.
CANTONE
1 ora
«Dobbiamo aggiornare i vostri dati...», ma in verità vi rifilano un contratto
Torna l'inganno che prova a far sottoscrivere un abbonamento indesiderato fingendo di aggiornare la mappa della città.
RIVA SAN VITALE
7 ore
«Sono semplicemente allibito»
Lo sfogo del proprietario del veicolo affondato nel Ceresio. «Ragazzate? Non è un'attenuante»
CANTONE
10 ore
«I ticinesi diffidenti all'inizio, ma poi aperti agli stranieri»
Il Delegato all'integrazione Attilio Cometta passa il testimone e traccia un suo personale bilancio
CANTONE
12 ore
Un nuovo presidente per Pro Natura Ticino
Si tratta di Daniel Ponti, che sostituisce Claudio Valsangiacomo
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
13 ore
Le macerie dell'ex Macello davanti al Governo
Una cinquantina di persone hanno protestato davanti a Palazzo delle Orsoline durante la seduta di Gran Consiglio.
CANTONE
13 ore
Nicola Respini nuovo giudice del Tribunale d'appello
Il Gran Consiglio ha accolto con 60 voti la raccomandazione della Commissione giustizia e diritti.
LOSONE
15 ore
Il Tram ordina il divieto d'uso dell'ex Caserma
La sentenza è stata comunicata oggi. Soddisfatta la Lega, il sindaco Catarin: «Ne discuteremo domani in Municipio»
VIDEO
RIVA SAN VITALE
16 ore
Ecco il video del furgone rubato e poi affondato nel lago
Il filmato immortala l'ultimo atto della "bravata" compiuta da un gruppo di giovani
CANTONE / SVIZZERA
16 ore
Chef premiati, c'è anche un ticinese
Si tratta di Lorenzo Albrici della Locanda Orico di Bellinzona
TICINO
01.08.2020 - 19:480
Aggiornamento : 02.08.2020 - 09:06

«Non torneremo alla normalità perché la normalità era il problema»

L'iniziativa delle donne mps è contro l'ostinazione del Consiglio Federale nel proseguire con la vecchia «normalità»

MONTE CARASSO - «Non torneremo alla normalità perché la normalità era il problema!»

È questo lo slogan con cui le donne Mps (Movimento per il socialismo) hanno accolto il Consigliere federale Alain Berset a Monte Carasso, in occasione della sua apparizione per il discorso legato alla Festa Nazionale Svizzera.

«Il Profitto, ormai, tutto governa e tutto gestisce, compresa la salute dei popoli» dice il comunicato diffuso dalle donne Mps. «Per questo ci presentiamo ad accogliere Berset con una dimostrazione per contestare l'ostinazione del Consiglio Federale nel proseguire il cammino sulla strada di questa normalità».

Secondo le firmatarie della nota, una potenziale pandemia era già stata paventata a settembre, insomma, «tutti sapevano e nessuno ha agito per tempo, Svizzera compresa».

La richiesta delle donne mps è quella di una politica «che agisca nell'interesse comune, per le cittadine e i cittadini e per il territorio», che ci sia quindi un cambio del sistema, in quanto «le nostre vite valgono più dei vostri profitti». 

Non da meno, le esponenti del Movimento per il Socialismo sottolineano che l'emergenza sanitaria «non è che uno spaccato dell'emergenza climatica, sottovalutata e trascurata» allo stesso modo della pandemia. 

Bisogna «produrre meno, consumare meno, e condividere di più» prosegue la nota. «Per questo chiediamo che ogni bene comune come la sanità, l'acqua, l'energia, la natura, senza tralasciare la cultura e il diritto alla scuola, venga messo "fuori mercato", in un progetto di società ecosocialista».

Infine, una stoccata sul termine "Natale della Patria", citando le parole di Michela Murgia, «E se proprio non è possibile uscire dalla percezione genitoriale dell’appartenenza collettiva (padre, ma anche l’ossimoro madre patria) potrebbe essere interessante cominciare a parlare di Matria».

Il comunicato delle donne mps si conclude con un verso del cantautore brasiliano Caetano Veloso: «E io non ho patria, ho una matria e voglio una fratria».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
gigipippa 10 mesi fa su tio
I panni sporchi andrebbero lavati in casa.
marco17 10 mesi fa su tio
Donne MPS, avete un problema o forse siete un problema. Deliri estivi intrisi di un totalitarismo oscurantista.
Didimon 10 mesi fa su tio
Libertà... Invece qua ci ingannano
Evry 10 mesi fa su tio
le solite che festeggiano il loro onomastico il 6 gennaio... starnazzate ai 4 venti e nulla d'altro !
Duca72 10 mesi fa su tio
Non è un po’ discriminante per gli uomini un partito per le donne? Un partito per gli uomini avrebbe generato un mucchio di polemiche. Uguaglianza quindi il partito delle donne dovrebbe essere discriminazione.
ciapp 10 mesi fa su tio
strano che qualcuno non deva starnazzare !!! pora svizzera
Frankeat 10 mesi fa su tio
"una potenziale pandemia era già stata paventata a settembre" ... e questa notizia da dove l'hanno tirata fuori???

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-22 07:12:44 | 91.208.130.85