keystone-sda.ch / STF (WAEL HAMZEH)
SVIZZERA / LIBANO
07.08.2020 - 17:450

Nessun aiuto svizzero al Governo libanese

Gli aiuti andranno direttamente alla popolazione, tramite la Croce Rossa

Vi è infatti il timore che il Governo, considerato corrotto, possa utilizzare i fondi per altri scopi

BERNA - Gli aiuti in denaro destinati dalla Svizzera al Libano non verranno versati al governo libanese bensì alla Croce Rossa del paese levantino: l'intervento elvetico mira infatti esclusivamente ad aiutare la popolazione colpita dalla devastante esplosione di martedì a Beirut.

Lo ha indicato l'ambasciatrice svizzera in Libano Monika Schmutz ai microfoni della radio svizzerotedesca SRF.

Affinché questi aiuti giungano al più presto a chi ne ha bisogno, la Confederazione ha già provveduto a effettuare un primo versamento in contanti alla Croce Rossa libanese, ha precisato la Schmutz. La diplomatica - che nell'esplosione ha riportato leggere ferite - ha sottolineato che agli uffici governativi non verrà dato un centesimo: vi è infatti il timore che il governo, considerato corrotto, possa utilizzare i fondi per altri scopi.

Già prima della tragedia di martedì la Svizzera era uno dei più importanti donatori del Libano e non intende certo abbandonare ora il paese al suo destino, ha sottolineato la Schmutz, precisando che finora nulla dell'impegno elvetico è andato a favore del governo libanese: è solo la popolazione a trarne beneficio.

Da ieri una squadra di specialisti svizzeri, tra cui ingegneri civili ed esperti in logistica, è operativa a Beirut per valutare i bisogni sul posto a seguito dell'esplosione. La Confederazione ha infatti subito reagito alla richiesta di aiuti da parte delle autorità libanese. Finora il numero di senzatetto è valutato a 300mila persone, ma si prevede che si raggiunga presto quota mezzo milione.

L'ambasciata elvetica è ancora all'opera per verificare se fra le vittime dell'esplosione ci siano anche cittadini svizzeri. Finora non sono emerse indicazioni in questo senso.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Tio1949 5 mesi fa su tio
? Prima i nostri?
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-21 03:41:42 | 91.208.130.85