Immobili
Veicoli
SHAPOVALOV D. (CAN)
0
NADAL R. (ESP)
2
3 set
(3-6 : 4-6 : 3-2)
SHAPOVALOV D. (CAN)
0
NADAL R. (ESP)
2
3 set
(3-6 : 4-6 : 3-2)
keystone-sda.ch (PETER KLAUNZER)
+8
HOCKEY
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
PECHINO 2022
5 ore
Il Canada chiama anche Daniel Carr
L'attaccante del Lugano figura nella lista dalla selezione della foglia d'acero unitamente a Noreau, Desharnais e Winnik
SUPER LEAGUE
8 ore
«Mi dico spesso che sono stato pazzo a fare quello che ho fatto»
L'ex presidente del club bianconero Angelo Renzetti: «Il mercato? Manca l'ultimo passo».
TENNIS
12 ore
Tre anni di bando dall’Australia? Djokovic, escamotage cercasi
Craig Tiley: «Novak Djokovic non ci farà causa»
NATIONAL LEAGUE
13 ore
Pouliot: sei giornate di squalifica
L'attaccante del Ginevra si era scontrato con un arbitro nel match del 19 gennaio.
CHAMPIONS HOCKEY LEAGUE
14 ore
Tappara Tampere-Red Bull Monaco: sarà la volta buona?
La partita si sarebbe dovuta disputare domani, ma alcuni casi di Covid avevano costretto i finlandesi in quarantena
SCI ALPINO
16 ore
Gut-Behrami si ferma
La ticinese ha deciso di prendersi una pausa: «Il Covid ha lasciato il segno».
HCL
16 ore
Il Lugano a Zugo: «Tattica e teoria le puoi buttare nel lago»
McSorley sprona il Lugano: «Non dobbiamo sentire puzza di bruciato per iniziare a muoverci»
FORMULA 1
19 ore
«Denaro, politica e falsità: molte cose non hanno senso»
Il finlandese Kimi Raikkonen, ritiratosi dopo 20 anni passati in pista a battagliare, non prova nostalgia per la F1.
TENNIS
20 ore
Australian Open: Medvedev, Sinner e Tsitsipas ai quarti
In campo femminile out Aryna Sabalenka (Wta 2), estromessa dalla numero 115 al mondo Kaia Kanepi
NATIONAL LEAGUE
23 ore
Weekend da sei punti per l'Ambrì
La formazione leventinese ha piegato 4-0 il Langnau e 3-2 il Davos, mentre il Lugano ha battuto il Berna 3-2 ai rigori.
SERIE A
1 gior
Il big-match finisce a reti bianche
Rossoneri e bianconeri si sono lasciati sullo 0-0.
SERIE A
1 gior
L’Empoli non gioca il primo tempo e la Roma scappa
Quattro gol in un tempo e pratica archiviata per la Roma a Empoli
HCL
29.10.2021 - 22:220
Aggiornamento : 30.10.2021 - 15:22

Il Bienne piega il Lugano fra le mura amiche

Con Boedker di nuovo in sovrannumero, i bianconeri sono stati battuti in trasferta dai Seelanders (4-1).

Decisive le reti dell’ex Cunti, Schläpfer, Lööv e Rajala. Per i ticinesi ancora a segno Hudacek.

di Redazione

BIENNE - Non è riuscito a cogliere una seconda vittoria consecutiva il Lugano di McSorley dopo il successo di martedì contro l’Ajoie. In trasferta a Bienne, primo in classifica con 42 punti - una lunghezza di vantaggio sul Friborgo (41), che è però sceso sul ghiaccio una volta in meno - e autore finora di un ottimo campionato, i bianconeri sono sembrati poco ispirati in una partita giocata su ritmi bassi.

I padroni di casa hanno condotto per tutta la partita grazie al gol di Cunti dopo soli cinque minuti di gioco e il Lugano è riuscito solo raramente a rendersi pericoloso. Inutile la rete di Hudacek a fine secondo tempo e il finale più convincente dei ticinesi.

L’entrata in materia è stata pessima per gli uomini di McSorley, colpiti in ripartenza dopo meno di cinque minuti (4’56’’, 1-0). A fare male al Lugano ci hanno pensato i due ex Brunner e Cunti, autori rispettivamente dell’assist e del gol del vantaggio. La reazione dei ticinesi è stata invece praticamente inesistente, a tal punto che gli ospiti hanno chiuso il primo periodo con soli tre tiri tentati. Troppo poco per mettere in pericolo la squadra di Törmanen, andata pure vicina al 2-0 sul finale, di nuovo con Cunti, che per pochi centimetri non ha insaccato.

Al rientro sul ghiaccio la sfida è andata avanti su ritmi bassi fino al 29', momento in cui il Lugano ha sfiorato il pareggio, prima di subire il 2-0 sulla stessa azione. Arcobello non è stato in grado di concludere davanti a Van Pottelberghe e sulla ripartenza Schläpfer ha infilato il disco tra i gambali di Irving (28’59’’, 2-0). Questa seconda rete ha però svegliato gli uomini di McSorley che hanno accorciato le distanze con il cecchino Hudacek, autore di una fucilata sul primo palo che gli è valso il suo sesto gol con i bianconeri (35’40’’, 2-1). Il Bienne ha poi chiuso il periodo centrale con una clamorosa situazione di cinque contro tre non sfruttata, dopo le penalità inflitte a Traber e Chiesa.

Per pareggiare i conti la truppa di McSorley ha avuto a disposizione la sua prima situazione di superiorità numerica dopo cinque minuti trascorsi nel terzo tempo. A essere pericoloso è stato il solito Hudacek, il quale ha però colpito solo il palo esterno. A meno di dieci minuti dal termine, il Lugano ha cercato di aumentare i ritmi per provare un ultimo assalto, andando di nuovo vicino al 2-2 con Thürkauf (53’). Alla fine però non è bastato e il Bienne ha siglato il 3-1 decisivo a tre minuti dal termine con un tiro di Lööv (56’40’’, 3-1), prima di chiudere con un quarto gol di Rajala a porta vuota (58’39’’, 4-1).

Domani sera, sabato, il Lugano tornerà alla Cornèr Arena per affrontare un Ginevra-Servette finora in pessima forma. Un’occasione da cogliere assolutamente per la squadra dell’ex allenatore granata McSorley.

BIENNE - LUGANO 4-1 (1-0, 1-1, 2-0)

Reti: 4’56” Cunti (Brunner) 1-0; 28’59’’ Schläpfer (Karaffa) 2-0, 35’40’’ Hudacek (Thürkauf) 2-1, 56’40’’ Lööv 3-1, 58’39’’ Rajala 4-1.

LUGANO. Irving; Riva, Alatalo; Mirco Müller, Nodari; Wolf, Chiesa; Haussener, Villa; Bertaggia, Arcobello, Fazzini; Josephs, Thürkauf , Hudacek; Morini, Herburger,

Penalità: Bienne 1x2'; Lugano 3x2'.

Note: Tissot Arena 5'293 spettatori. Arbitri: Piechaczek, Fluri; Burgy, Fuchs.

HOCKEY: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch (PETER KLAUNZER)
Guarda tutte le 12 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Evry 2 mesi fa su tio
Troppi falli inutili di Traber e Chesa!!! Difesa 27, 32, 37 e 88 allo sbandoe e in ritardo mentre i 17, 36 e 10 non sono capaci a realizzare i gol !!! auguri e Forza Lugano
Evry 2 mesi fa su tio
Troppi falli inutili di Traber e Chesa!!! Difesa 27, 32, 37 e 88 allo sbandoe e in ritardo mentre i 17, 36 e 10 non sono capaci a realizzare i gol !!!
uriah heep 2 mesi fa su tio
Errore era HCL !!😩😩
uriah heep 2 mesi fa su tio
FCL; gioco oramai sorpassato di Mc Sorley, prevedibile , inconcludente, non mi piace questo giocare e ahimè non si va da nessuna parte così !!😩😩
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-25 06:42:40 | 91.208.130.85