Wawrinka S. (SUI)
0
DIMITROV G. (BUL)
2
fine
(4-6 : 4-6)
SJ Sharks
2
NJ Devils
2
pausa
(0-2 : 2-0)
Wawrinka S. (SUI)
0 - 2
fine
4-6
4-6
DIMITROV G. (BUL)
4-6
4-6
ATP-S
ACAPULCO MEXICO
Ultimo aggiornamento: 28.02.2020 06:08
SJ Sharks
NHL
2 - 2
pausa
0-2
2-0
NJ Devils
0-2
2-0
 
 
12'
0-1 ZAJAC
 
 
16'
0-2 GUSEV
1-2 FERRARO
23'
 
 
2-2
36'
 
 
ZAJAC 0-1 12'
GUSEV 0-2 16'
23' 1-2 FERRARO
36' 2-2
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 28.02.2020 06:08
TiPress
ULTIME NOTIZIE Sport
EUROPA LEAGUE
7 ore
Inter sì, Ajax a casa
Piegato il Ludogorets, i nerazzurri sono approdati agli ottavi di finale. Fuori i Lancieri, Porto, Benfica e Sporting.
SERIE A
7 ore
Juve-Inter (e altre) in silenzio, e il ciclismo...
L'allarme relativo al coronavirus ha spinto alla chiusura di cinque stadi e allo stop della gara ciclistica.
EUROPA LEAGUE
9 ore
Il Basilea non stecca
Già chiuso il discorso qualificazione all'andata, contro i ciprioti i renani hanno pensato a "gestire" il match.
NATIONAL LEAGUE
9 ore
Coronavirus: porte chiuse anche a Rapperswil
Come misura preventiva l'incontro di domani sera tra il Rappi e il Lugano si disputerà a porte chiuse
NATIONAL LEAGUE
10 ore
Terremoto a Losanna: cacciato Peltonen
A due giornate dalla fine della regular season i Leoni vodesi hanno firmato un incredibile ribaltone.
FORMULA 1
11 ore
«Vettel è la nostra prima scelta»
La Ferrari ha piena fiducia nel tedesco, nonostante una scorsa stagione al di sotto delle aspettative
TENNIS
12 ore
Piange Belinda
Contro la Kuznetsova, Belinda è rimasta a bocca asciutta
SWISS LEAGUE
12 ore
Rockets a porte aperte
La Raiffeisen BiascArena? Tutto a posto: non chiuderà precauzionalmente a causa del coronavirus
HCAP
13 ore
Ambrì-Davos senza pubblico: ecco le direttive del club biancoblù
Il rimborso del biglietto è possibile rivolgendosi al punto vendita in cui è stato acquistato
HCL
14 ore
Coronavirus, Lugano-Ambrì: istruzioni per l'eventuale rimborso dei biglietti
L’iter si differenzia a dipendenza del canale di acquisto del ticket
CHAMPIONS LEAGUE
15 ore
Guardiola maledizione Real
Lo spagnolo c'era già riuscito col Barcellona, col quale in quell'anno conquistò il trofeo
NATIONAL LEAGUE
18 ore
Niente stretta di mano a fine partita
Nessuna restrizione, al momento, per i tifosi bianconeri che eventualmente volessero seguire il Lugano domani
SCI ALPINO
19 ore
Manca neve: cancellate le gare di Ofterschwang
Nel weekend del 7-8 marzo le donne avrebbero dovuto gareggiare in slalom e gigante
SONDAGGIO
HCL
20 ore
Lugano o Berna? Duello a distanza con vista sui playoff
Regular season pronta a emettere gli ultimissimi verdetti: HCL, 120' per ridere o per piangere...
TENNIS
21 ore
Wawrinka avanza in Messico
Negli ottavi del torneo di Acapulco il vodese ha superato con un doppio 6-4 lo spagnolo Pedro Martinez
UNDER 20
23 ore
Giovani bianconeri crescono: «Playoff? Avventura nuova, godiamoci il momento»
L'head-coach della U20 del Lugano - Luca Gianinazzi - è carico in vista di gara-1 contro il Ginevra: «Sarà una battaglia»
HCAP
14.04.2017 - 20:280
Aggiornamento : 21.04.2017 - 11:35

Nicola Celio a ruota libera: «Bisogna cambiare tante cose, l'Ambrì ha perso la sua identità»

L'ex capitano dell'Ambrì sul momento attuale del club: «Avete visto i nostri giovani? Non c’è paragone con alcuni giocatori presi dall’esterno l'estate scorsa»

AMBRÌ - La stagione dell'Ambrì è andata agli archivi da poche ore. Il ghiaccio ha lasciato spazio a riflessioni, bilanci e pianificazioni. Come dovrà muoversi il club biancoblù? Le posizioni vacanti sono diverse, cosa dobbiamo attenderci?

La parola a Nicola Celio, ex capitano biancoblù, il quale ha toccato diversi aspetti interessanti. 

Nicola Celio, hai avuto paura che l'Ambrì potesse retrocedere?
«Non posso negarlo, la paura c’è stata. Durante l'anno in alcuni match ho visto delle prestazioni che mi hanno fatto preoccupare. Poteva essere pericoloso andare a fare uno spareggio contro la vincente del campionato di LNB. E ogni partita delle sfida con il Langenthal è stata una sofferenza. Le prime squadre della lega cadetta sono ben strutturate e, a mio avviso, hanno le potenzialità per mettere in difficoltà una formazione di LNA».

Guardiamo subito al futuro: dove bisogna intervenire?
«Dopo l’esperienza degli ultimi anni c'è la necessita di cambiare drasticamente tante cose. L’Ambrì ha perso la propria identità e nell'ultima stagione ha sofferto troppo in tanti aspetti. Ci vuole una squadra che scenda sul ghiaccio con le emozioni. Quest'anno non c’era l’energia giusta all’interno del gruppo e, questa mancanza, è da attribuire soprattutto all'allenatore. Avete poi visto i nostri giovani? Non c’è paragone con alcuni giocatori presi dall’esterno l'estate scorsa».

In passato il club ha quindi sbagliato la scelta di puntare su Kossmann?
«Questo non lo so. Ad ogni modo io penso che lui si sia un po’ "bruciato". È stato mandato via sia da Friborgo che da Ambrì per gli stessi motivi e ora per lui non sarà facile trovare un'altra sistemazione. Quando una società alla ricerca di un allenatore viene a sapere che in passato quel determinato coach ha avuto problemi a livello di gestione del gruppo e di stimoli dati ai giocatori ci pensa due volte prima di ingaggiarlo. Le voci girano molto nell’ambiente hockeystico».

Saresti favorevole alla creazione di una Commissione tecnica formata da ex giocatori?
«Assolutamente sì. Dev’esserci qualcuno che faccia gli interessi della società, che conosca bene la realtà e che faccia crescere tutto l'ambiente. In passato, quando giocai, ci furono dei volontari che si misero a disposizione del club, i quali operarono meglio rispetto ad alcuni dirigenti passati ad Ambrì negli ultimi anni. E alcune di queste persone lavoravano persino a gratis...».

In ballo c'è pure la posizione del direttore sportivo...
«Negli ultimi anni la gestione del direttore sportivo non è quasi mai funzionata. E anche quest’anno purtroppo i risultati non sono dalla parte di Ivano Zanatta. Con questo non voglio dire che non abbia svolto un buon lavoro, ma come spesso si dice sono i risultati che parlano…».

A Zanatta vanno però i meriti per aver creduto fino in fondo al progetto Rockets...
«Quello dei Rockets è un progetto molto bello ed è giusto che sia stata creata questa squadra, ma...».

...ma?
«Il problema lo troviamo a livello di Juniori Elite visto che Ambrì e Lugano non hanno tantissimi giocatori a disposizione. A mio avviso l’ideale sarebbe mettere insieme queste due squadre e creare una compagine ticinese unica, così da formare una bella piramide. Chi è più forte va a giocare nei Rockets, mentre chi deve crescere ancora resta negli Juniori».

Tornando all'Ambrì, Nicola Celio si metterebbe a disposizione se qualcuno lo chiamasse?
«Perché no? Se venisse creato un progetto serio e coerente sarei a disposizione per discuterne. In questi anni non ho mai voluto entrare poiché le varie proposte non mi hanno mai convinto appieno. Entrare con un’idea che non è condivisa dal club non avrebbe senso…».

E Dwyer? È da confermare?
«Quella dell'allenatore è la figura più importante. Quest'ultimo deve capire i giocatori, avere le conoscenze tecniche, saper stimolare la squadra e dar sempre tanta energia. In una compagine come l’Ambrì bisogna trovare una persona che abbia tutte queste qualità. Il club leventinese non può permettersi di sbagliare questo tassello. Onestamente Dwyer non lo conosco, la società dovrà parlare con i giocatori per capire cosa ne pensano loro».

Gli stranieri sono tutti in scadenza: è un bene?
«Non saprei. Anche qui bisogna riflettere. Ci vuole qualcuno che costi poco e che lavori duro».

Nicola, non ci resta che augurare "buon lavoro" alla società leventinese...
«L'importante sarà trovare le persone giuste che remino tutte nella stessa direzione. Ci vuole una ventata d’aria fresca che faccia partire una nuova macchina… Il lavoro non manca, ci vuole passione…».

Commenti
 
Andrea Giacomini 2 anni fa su fb
Capitano sistema questa lozza!!! Altrimenti non ci salviamo più ...
Siro Schürmann 2 anni fa su fb
Dici bene Questa lozza!!!
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-28 06:10:12 | 91.208.130.89