Immobili
Veicoli
PIT Penguins
0
Seattle Kraken
0
1. tempo
(0-0)
NY Islanders
0
LA Kings
0
1. tempo
(0-0)
FLO Panthers
0
VEGAS Knights
0
1. tempo
(0-0)
TB Lightning
0
NJ Devils
0
1. tempo
(0-0)
OTT Senators
0
CAR Hurricanes
0
1. tempo
(0-0)
COB Jackets
0
NY Rangers
1
1. tempo
(0-1)
MON Canadiens
0
ANA Ducks
0
1. tempo
(0-0)
STL Blues
CAL Flames
02:00
 
WIN Jets
VAN Canucks
02:00
 
PIT Penguins
0
Seattle Kraken
0
1. tempo
(0-0)
NY Islanders
0
LA Kings
0
1. tempo
(0-0)
FLO Panthers
0
VEGAS Knights
0
1. tempo
(0-0)
TB Lightning
0
NJ Devils
0
1. tempo
(0-0)
OTT Senators
0
CAR Hurricanes
0
1. tempo
(0-0)
COB Jackets
0
NY Rangers
1
1. tempo
(0-1)
MON Canadiens
0
ANA Ducks
0
1. tempo
(0-0)
STL Blues
CAL Flames
02:00
 
WIN Jets
VAN Canucks
02:00
 
Ti-Press
+5
CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
NATIONAL LEAGUE
2 ore
Punti pesanti per il Berna, che allunga sull'Ambrì
Gli Orsi hanno sconfitto 4-1 lo Zugo. Ok la capolista Friborgo (4-1 sull'Ajoie). Zurigo padrone all'Hallenstadion.
DERBY
2 ore
Il Lugano si prende anche l'ultimo derby
I bianconeri si sono imposti 4-1 grazie alle doppiette di Josephs e Arcobello.
BERNA
5 ore
Svettano Sommer e Cabral: battuti Shaqiri e Marchesano
Consegnati i premi per il giocatore più rappresentativo della Nazionale e per colui che più si è distinto in campionato.
FORMULA 1
6 ore
Il distacco della Red Bull: «Hamilton? Non sono affari nostri...»
Il team principal della Red Bull ha detto la sua in merito alla permanenza o meno di Hamilton nel mondo della F1.
CALCIO
10 ore
«Il Covid ha colpito duramente Messi»
Il Ct della nazionale Albiceleste Lionel Scaloni si è espresso sulla mancata convocazione della Pulce.
SUPER LEAGUE
10 ore
Fabian Frei rinnova a Basilea
Il centrocampista avrà la chance di raggiungere il record di presenze all'interno del club, superando Ceccaroni
TENNIS
12 ore
Ashleigh Barty: che sia giunta l'ora di tornare a far gioire l'Australia?
Piegate in semifinale Madison Keys e Iga Swiatek
MERCATO
13 ore
José Mourinho vuole Xhaka (possibilmente subito)
Il centrocampista della nazionale elvetico di nuovo nel mirino dei giallorossi.
MANCHESTER
14 ore
«Ronaldo ricco? Ha delle difficoltà»
Giorgio Chiellini ha raccontato un Ronaldo diverso, tra quotidianità e problemi: «Una passeggiata in centro…»
DERBY
18 ore
Lugano & Ambrì: il sesto derby ticinese è servito
I Bianconeri ospiteranno i cugini biancoblù per l'ultima stracantonale stagionale.
TENNIS
1 gior
Il "ritorno" di Djokovic: iscritto a Dubai
Dopo aver perso il braccio di ferro col governo australiano, Nole pianifica il suo ritorno in campo.
L’OSPITE - ARNO ROSSINI
06.10.2021 - 07:000
Aggiornamento : 14:00

Tempismo e bravura: Croci-Torti ha già in mano il Lugano

Arno Rossini: «Angelo Renzetti va solo ringraziato. Nei suoi anni di presidenza ha però parlato troppo»

«Celar e Amoura sono molto bravi. Tenuto conto delle qualità che hanno, se gestiti al meglio per il Lugano potrebbero rivelarsi i nuovi Sadiku e Alioski».

LUGANO - I punti, i risultati, sono solo la conseguenza della bontà del lavoro svolto. Maggiore è l’attenzione che si presta nella semina, migliore è il raccolto che poi si otterrà. Almeno così dovrebbe essere. Ciò significa che, a Lugano, Croci-Torti sta lavorando molto bene.

«È stato molto bravo: è riuscito immediatamente a calarsi nel nuovo ruolo - ha spiegato Arno Rossini - e a far capire ai giocatori che la sua posizione all'interno del club era cambiata. Non più vice, ma allenatore».

Un mister con carattere, tra l’altro, vista l’esclusione di Lungoyi prima da un allenamento e in seguito dal match della scorsa domenica.
«Non so bene nel dettaglio quello che è successo con Christopher, quindi non voglio parlare di quella situazione. Posso solo dire che prendere decisioni forti fa parte del lavoro di un tecnico».

A noi quanto accaduto ha ricordato lo “sgabello di Bonucci” (nel 2017, dopo uno screzio con Allegri, il difensore della Juventus fu mandato in tribuna per l’ottavo di andata di Champions League contro il Porto, ndr).
«L'impatto sul gruppo, a Lugano, potrebbe essere molto simile. Dimostrare forza ma soprattutto correttezza davanti ai calciatori è infatti fondamentale: rende credibile un mister. Escludendo Lungoyi, Mattia ha fatto capire, qualora ce ne fosse bisogno, quali sono i comportamenti da tenere in gruppo. E ha tirato una riga che i giocatori ora sanno di non poter superare».

Oltre a un entusiasmo contagioso, ciò che più ha colpito di Croci-Torti è la sincerità che ha nel raccontare il quotidiano. Nel parlare di tattica e nello specificare quello che si aspetta dalla squadra.
«In uno spogliatoio non puoi dire bugie, non puoi mentire, altrimenti i giocatori ti beccano subito. Mattia sa questa cosa. L'ha imparata quando era dall'altra parte della barricata e di questo insegnamento sta facendo tesoro».

Come sta lavorando a livello tattico?
«Finora ha puntato sulla concretezza e, fatto importante, ha mostrato coraggio. Anche questo atteggiamento è estremamente apprezzato dal gruppo, che invece avrebbe faticato a seguire un allenatore con poca personalità. In questa pausa potrà provare a studiare qualcosa a livello offensivo».

Ci sono Celar e Amoura…
«Due ragazzi interessanti, molto bravi. Tenuto conto delle qualità che hanno, se gestiti al meglio, per il Lugano questi due ragazzi potrebbero rivelarsi i nuovi Sadiku e Alioski. Fosse così, a Cornaredo Croci-Torti potrebbe replicare quanto fatto a suo tempo da Tramezzani. Anche in quel caso c’era un buon gruppo, solido e compatto, e in campo si vedevano grande praticità e poi… due elementi in grado di spaccare le partite».  

Ci sono dunque tutte le premesse affinché i risultati non manchino?
«Questo Lugano ha un altro punto di forza: Cao Ortelli. Mattia ha dimostrato di avere idee e spunti interessanti; l’esperienza e la saggezza di Cao sono però fondamentali. Lo saranno soprattutto nei momenti difficili, perché questi arriveranno; con lui in panchina sarà meno complicato superarli. C’è poi un ulteriore fattore “positivo”: la proprietà è silente».

Niente dichiarazioni fuori posto?
«Angelo Renzetti va solo ringraziato per quello che ha fatto. Nei suoi anni di presidenza ha però parlato tantissimo. Troppo. E le sue dichiarazioni hanno spesso fatto aumentare la pressione su squadra e giocatori. Avere una dirigenza meno loquace rispetto al passato è sicuramente un vantaggio enorme per questo Lugano».

CALCIO: Risultati e classifiche

Ti-press (Alessandro Crinari)
Guarda tutte le 9 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-28 01:14:06 | 91.208.130.86