Immobili
Veicoli

CORTINA 2021Vince ancora un grande Kriechmayr

14.02.21 - 12:25
Sceso con il pettorale numero 1 Kriechmayr si è concesso il bis dopo la vittoria in super G. Terzo posto per il bernese.
keystone-sda.ch / STF (CHRISTIAN BRUNA)
Vince ancora un grande Kriechmayr
Sceso con il pettorale numero 1 Kriechmayr si è concesso il bis dopo la vittoria in super G. Terzo posto per il bernese.
Ai piedi del podio un ottimo Marco Odermatt.

CORTINA D'AMPEZZO - C'era da attendersi una reazione dopo il deludente super G di giovedì, nel quale il miglior risultato era stato il misero decimo posto colto da Beat Feuz. Quest'ultimo oggi, nella gara a lui più congeniale, ha centrato il bronzo portando a cinque le medaglie conquistate dalla truppa elvetica a Cortina. 

Su una pista che ha scatenato una miriade di polemiche alla vigilia, l'elvetico - a 0''18 dall'oro - ha perso qualche centesimo di troppo all'uscita del salto Vertigine. Il 34enne si è comunque intascato la terza medaglia iridata della carriera. 

A mettersi al collo l'oro è stato Vincent Kriechmayr (sceso con il pettorale numero 1), che ha dunque piazzato la clamorosa doppietta dopo la vittoria nel già citato super G. Alle sue spalle (attardato di un solo centesimo!) il tedesco Andreas Sander.

L'Austria ha dunque interrotto un digiuno che, nella disciplina regina dello sci alpino, durava dal 2003 (a St.Moritz Michael Walchhofer). 

Da sottolineare anche l'ottima la prestazione fornita dal talento rossocrociato Marco Odermatt, quarto a 65 centesimi dal vincitore di giornata. Lo stesso tempo fatto segnare da Dominik Paris: il beniamino di casa, uno dei più accreditati alla vittoria, ha però deluso le attese. È invece uscito di scena Matthias Mayer, altro sciatore nel novero dei favoriti. 

Da annotare infine il nono posto di Carlo Janka (+ 1''08). 

COMMENTI
 
pardo54 1 anno fa su tio
La medaglia di Beat vale oro; non era una pista di discesa adatta alle sue caratteristiche, ma è salutò ugualmente dil podio. Grazie Beat
Aka05 1 anno fa su tio
Complimenti a Beat, ma Kriechmayr mostruoso ! Un applauso ad Odermatt, secondo me un vero fenomeno. Diamogli tempo
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT