+3
ULTIME NOTIZIE People
ITALIA
9 ore
Maria De Filippi, frecciata dalla ex di Costanzo: “Devo ringraziarla”
Il giornalista lasciò Marta Flavi per la conduttrice 
ITALIA
13 ore
Ferragnez, sui social le lacrime per l’ecografia della bimba
La coppia ha condiviso con i follower le immagini del bebè in arrivo 
STATI UNITI
17 ore
Votare per Kanye West è «irresponsabile»
La star di Hollywood è convinta che il futuro degli Usa dipenda dal risultato di questa elezione
ITALIA
1 gior
Mara Maionchi positiva e ricoverata in ospedale
Ci sarebbero vari contagi legati a Italia's Got Talent
ITALIA
1 gior
«Morgan manda messaggi sconci alla ex»
L’accusa del fidanzato di Jessica Mazzoli, da cui il cantante ha avuto una figlia
CANTONE
1 gior
Un viaggio tra passato e futuro con Landre
Un singolo introspettivo dedicato alla storia della madre, in un intimo viaggio temporale
ITALIA
2 gior
Fabio Volo, stavolta con Johanna pare davvero finita
La moglie del conduttore e scrittore ha cambiato casa: è anche la fine del loro matrimonio?
FOTO
REGNO UNITO
2 gior
Bansky, sarà premiato anche come stilista?
Il suo indumento protettivo è stato indossato dal rapper Stormzy durante il Glastonbury festival del 2019
STATI UNITI
2 gior
Brooke Shields: «A 50 anni non siamo finite»
L'attrice ha spiegato di aver scoperto il suo corpo solo a 55 anni, anche grazie alle figlie adolescenti
ITALIA
2 gior
Elettra Lamborghini, la sorella prende le distanze: «Due mondi separati»
Ginevra, assente di lusso alle nozze della cantante, ammette però che “litigare è normale”
REGNO UNITO
2 gior
Questo Banksy è stato venduto all'asta per quasi 10 milioni
Il provocatorio “Show me the Monet” ha portato a una vera e propria battaglia alla sala d'aste di Sotheby's
LUGANO
07.10.2019 - 06:010
Aggiornamento : 14:11

4 film (più 1) che non vi potete perdere al Film festival diritti umani

Dalla politica del figlio unico in Cina, la Napoli dei rioni "male" raccontata via iPhone fino all'aspirante nazionale femminile del Sudan

LUGANO - Anche quest'anno una programmazione davvero ricca per la nuova edizione Film Festival Diritti Umani Lugano che si svolgerà dal 9 al 13 ottobre nelle sale del Cinema Corso e Iride.

Le pellicole degne di nota sono tantissime (diremmo anche praticamente tutte) ma - se avete poco tempo per decidere (o per consultare l'imprescindibile programma ufficiale qui) - ne abbiamo scelte 4 (+1) fra quelle che ci hanno colpito di più.

Tutti i film sono (ovviamente) sottotitolati in italiano. 

“One child nation”, mercoledì 9 ottobre (13:30, Cinema Corso)

Tutti sanno che c'è stata ma quali siano state le sue conseguenze umane e sociali poco si conosce davvero. Stiamo parlando della politica del figlio unico, esplorata da due registe nate sotto la legge, decaduta poi nel 2015. La pellicola di Lynn Zhang e Nanfu Wang vuole dare voce a tutte quelle famiglie toccate ma anche mostrare le ripercussioni di uno dei più radicali “esperimenti umani” della storia.

La prevendita qui.

“Selfie”, venerdì 11 ottobre (18:00, Cinema Iride)

Girato completamente con un iPhone da due 16enni napoletani del Rione Traiano e poi trasformato in film dal regista Agostino Ferrente, “Selfie” vuole raccontare la vita nei quartieri difficili della città partenopea. Fra speranze, sogni adolescenziali e l'immancabile, brutale, ombra quotidiana della malavita.

La prevendita qui.

“On va tout péter”, sabato 12 ottobre (20:15, Cinema Corso)

Una lotta all'ultimo corteo per salvare il proprio posto di lavoro, una fabbrica di automobili che ormai è già stato deciso che verrà chiusa. L'idea di un manipolo di operai ripresa dal documentarista Lech Kowalski – che poi li porterà fin sulla Croisette – diventa un manifesto di speranza e coraggio in un'era all'insegna della preocarietà. 

La prevendita qui.

“Khartoum Offside”, domenica 13 ottobre (18:00, Cinema Corso)

Se le calciatrici occidentali combattono per l'equa retribuzione, in Sudan c'è chi lotta anche semplicemente... per giocare. Questa la storia, raccontata da Marwa Zein, di un manipolo di coraggiosissime che sfidano tradizione e religione per poter scendere in campo per il proprio Paese.

La prevendita qui.

 

E dopo i quattro anche un film extra davvero imperdibile:

“Midnight Traveler”, venerdì 11 ottobre (21:00, Cinema Corso)

Dopo un film ritenuto scomodo dai talebani ha dovuto lasciare l'Afghanistan di fretta e furia con la famiglia. Così il documentarista Hassan Fazili ha raccontato la sua odissea verso l'Europa utilizzando esclusivamente lo smartphone. Strapremiato in tutto il mondo, Fazili – che attualmente ha status di rifugiato in Germania – riuscirà ad essere presente anche al Film festival diritti umani Lugano, dove verrà insignito del premio del Festival.

La prevendita qui.

Guarda tutte le 6 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-25 01:45:56 | 91.208.130.87