Instagram/Lincoln Boehm
STATI UNITI
24.07.2019 - 08:120

Il misterioso caso di un hamburger californiano finito in strada a New York

Nessuno sa come abbia fatto quei 2'000 (e più) km da una Costa all'altra (nemmeno la catena che l'ha sfornato) e sul web le teorie impazzano

NEW YORK - Come ogni mattina stava andando a fare colazione da McDonald's nel Queens (New York) quando, nel bel mezzo della strada, ha notato qualcosa di decisamente particolare. Un hamburger impacchettato nel suo involucro e ancora in condizioni praticamente perfette. Maleducati che sprecano il cibo, che c'è di strano?

Da una parte niente (per la cosa dei maleducati) ma da un'altra... tutto. Già perché il panino in questione proveniva dalla catena In-N-Out che opera esclusivamente nella West Coast, in California. Quindi tipo più di 2'000 km di distanza dalla Grande Mela.

«È la cosa più strana che abbia mai visto», ha commentato l'uomo - di origini californiane -  al New York Post, «ci siamo fermati in diversi ad osservarlo, abbiamo scattato qualche foto e poi abbiamo continuato per la nostra strada». 

«Per me quello di In-N-Out è l'hamburger definitivo», ha commentato lui, «ho già provato a trasportarne uno fino a New York ma si rovina, non c'è niente da fare. Ma quello era davvero perfetto». Sulla rete intanto sono esplose le teorie: «Ho centinaia di messaggi privati con diverse teorie, però non mi dispiacerebbe conoscere la verità».

Quella più accreditata, ovvero che si tratti di una boutade pubblicitaria, è già stata smentita dalla stessa catena alla testata Vice: «Abbiamo sentito della cosa e siamo sinceramente sorpresi, serviamo i nostri hamburger solo in 6 stati per garantire una massima freschezza. Chi è riuscito nell'impresa deve essersi impegnato non poco e ora si starà facendo una gran bella risata».

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 

Finding an untouched double double on the ground in Jamaica, Queens is the most confusing thing I’ve ever experienced. Ever. What the fuck is going on @innout? #mystery

Un post condiviso da Lincoln Boehm (@lincolnboehm) in data:

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-26 11:52:20 | 91.208.130.86