Immobili
Veicoli

Viaggi & TurismoSplügen sulla via delle genti!

11.08.22 - 14:49
Fine settimana alla scoperta della storia, dell’accoglienza e gastronomia.
CR
Splügen sulla via delle genti!
Fine settimana alla scoperta della storia, dell’accoglienza e gastronomia.

SPLÜGEN - Incontro Sabina Simmen-Wanner, la mia guida, sulla piazza principale del villaggio, dove i ciottoli trasudano di storia. Da qui inizia il mio viaggio alla scoperta della storica “Speluca”, del centro storico e della chiesa. Una visita che consiglio a tutti, attualmente solo in lingua tedesca.

«Se spesso si dice che la storia dei Grigioni è la storia dei suoi passi, questo è particolarmente vero per il pittoresco villaggio di montagna di Splügen», mi spiega. Il Passo dello Splügen come collegamento diretto tra Mediolanum (Milano) e Brigantia (Bregenz) è citato per la prima volta nella "Tabula Peutingeriana", che risale a una mappa stradale romana del IV secolo. Ma il passaggio sullo Splügenberg era stato probabilmente trovato molto prima: al più tardi intorno all'anno 1000 avanti Cristo, gli Etruschi devono aver utilizzato questo percorso per le loro incursioni e conquiste.

Nell'831, il villaggio di "speluca" (Splügen) viene menzionato per la prima volta in un registro imperiale carolingio. Tuttavia, Splügen fu probabilmente insediato solo nel XIII secolo. A quel tempo, i vallesani di lingua tedesca si spostarono dalla loro terra natale e dalle valli a sud del Monte Rosa attraverso il Bernhardin fino al Rheinwald. Nel corso del tempo, anche il trasporto di merci attraverso il Passo dello Splügen ha acquisito importanza. Nel 1443, il conte Heinrich von Werdenberg-Sargans concesse a Splügen un mercato ha concesso a Splügen una fiera e un mercato settimanale. Si decide inoltre di rendere la Gola di Viamala transitabile per carri e slitte. Sei "Porten" (corporazioni di carrettieri) si occupano del trasporto attraverso lo Splügenberg.

«La strada viene successivamente ampliata in vari punti per far fronte alla concorrenza del Gottardo. Anche la dogana di Splügen sembra essere una notevole fonte di reddito. Non c'è da stupirsi se si sa che in questo villaggio vengono mantenuti "500 mulattieri", con i quali ogni anno viene trasportato un carico di oltre 50 mila pezzi attraverso le montagne», prosegue Sabine con entusiasmo.

Il nostro giro, dopo aver tappa alla storica chiesa riformata, prosegue verso l’antico nucleo. «Il 2 agosto 1716 a Splügen scoppiò un incendio che distrusse quasi tutto il villaggio. Di conseguenza, le potenti case dei mercanti e dei "Susthäuser" furono costruite vicino alla chiesa e sulla riva destra dello Stutzbach. Magnifiche facciate di case riccamente decorate con grate sulle finestre in ferro battuto testimoniano il gusto e la ricchezza dei costruttori, che dominavano il fiorente trasporto internazionale di merci», prosegue la guida.

Nel periodo che va dal 1818 al 1823, viene costruita una moderna strada attraverso il passo verso l’Italia. Il progetto è stato realizzato in tre settimane dall'imprenditore ticinese Poccobelli e dall'ingegnere grigionese Lanicca. I viaggi sullo Splügen sono ora di nuovo in piena fioritura. I libri degli ospiti dell’albergo Bodenhaus (che festeggia quest’anno i suoi 300 anni) parlano di oltre mille pernottamenti all'anno. Molti personaggi di spicco pernottarono a Splügen in quegli anni: la Regina Viktoria, i Principi di Hohenzollern, Lord e Lady Hamilton, il Duca di Romanov, il Principe Luigi Napoleone,... Anch’io passerò presto una notte in questo storico albergo. Vi racconterò la mia esperienza. Nel nucleo storico si trova, oltre al museo comunale con interessanti testimonianze del mondo agricolo (aperto fino a fine agosto il martedì, giovedì e sabato, dalle ore 16 alle 18), un tradizionale quartiere con case tipicamente della cultura Walser. Se cercate da dormire, allora nel nucleo non posso che consigliarvi il “Weisses Kreuz”, una piccola struttura restaurata con grande gusto. La vista panoramica dalla sala del ristorante è davvero esclusiva.

Ma il periodo di massimo splendore fu di breve durata. La ferrovia del Gottardo. Inaugurato nel 1882, si conclude bruscamente. Il numero di passeggeri si riduce della metà. La nuova concorrenza del Gottardo ha un effetto catastrofico sul trasporto delle merci.

Sapevate che Splügen e parte del Rheinwald hanno rischiato letteralmente di sprofondare? «Negli anni '40 Splügen effettivamente, uno dei più importanti villaggi di valico delle Alpi, e gran parte del Rheinwald rischiavano di sprofondare in un enorme bacino idrico. Il progetto del bacino idrico era gigantesco e per anni l'industria elettrica ha condotto una battaglia di propaganda per convincere gli abitanti del Rheinwald a reinsediarsi. Ma resistettero aspramente fino a quando il progetto Rheinwald fu definitivamente insabbiato nel 1946 e solo molti anni dopo furono costruiti il bacino della Valle di Lei e altri progetti sostitutivi», conclude la mia guida.

Il mio soggiorno nella regione di Splügen non termina naturalmente qui. La prossima volta vi porterò all’interno di un labirinto appartenente a un forte militare realizzato nella montagna del Crestawald.

Testo a cura di Claudio Rossetti

 

ULTIME NOTIZIE VIAGGI & TURISMO