Immobili
Veicoli

ated ICT TicinoMetaversi ora interconnessi

07.11.22 - 08:05
3JUIN e Advepa annunciano il lancio di un innovativo store immersivo presentato in esclusiva a “Elle active!”
Ated ICT-Ticino
Metaversi ora interconnessi
3JUIN e Advepa annunciano il lancio di un innovativo store immersivo presentato in esclusiva a “Elle active!”
Ma si realizza anche l’interconnessione di 4 metaversi, fra cui Swiss Virtual Expo.

 

La moda entra nel metaverso con una qualità completamente rinnovata e ha scelto il palco di “Elle active!” a Milano per presentarsi al grande pubblico. La due giorni dedicata al mondo del lavoro femminile, organizzata dal gruppo Hearst ha ospitato, infatti, Perla, Antonia e Margherita Alessandri dell’azienda di produzione di calzature 3JUIN, per presentare il grande progetto che le ha viste sbarcare nel metaverso. Un ambiente immersivo ideato da Advepa, azienda che in soli 5 anni ha realizzato 21 metaversi.

Ma proprio nella cornice milanese si è annunciato il collegamento di ben quattro metaversi realizzati da Advepa, così che diventa possibile navigare liberamente con il proprio avatar da un ambiente all’altro. Infatti, proprio la collaborazione con 3JUIN mette in collegamento lo store virtuale di calzature con Swiss Virtual Expo e con Advepa Eventi (la piattaforma in cui si assiste ad eventi e format tv in diretta). Il collegamento è reso possibile proprio grazie ad un quarto metaverso, che è la landing-page per tutti gli altri, un vero e proprio “approdo” per gli altri metaversi.

Il doppio annuncio è stato dato durante “Elle active!”, un’iniziativa del gruppo Hearst, nata undici anni fa a Parigi per poi espandersi in Europa e in Asia, che si prefigge di offrire idee, consigli, strumenti concreti per lavorare meglio a studentesse, a donne di azienda, a chi ha perso il lavoro, a chi l'ha lasciato, a chi lo cerca, ma anche a chi vuole dare una svolta al suo percorso o iniziarne uno nuovo.

Come esempio di imprenditoria innovativa e di successo, Simona Zanette, CEO di Hearst Digital, ha intervistato le tre sorelle Alessandri dell’azienda di produzione di calzature 3JUIN, nel corso di una masterclass dedicata proprio alle nuove tecnologie applicate in ambito aziendale, per conoscere da vicino i dettagli e le motivazioni che le hanno portate a scegliere Advepa per costruire un metaverso funzionale al loro business.

Il Metaverso è la nuova modalità attraverso la quale sarà possibile incontrarsi e fare shopping, rappresenta un’opportunità di business importante per la moda e per il lusso. Da qui la decisione di affrontare questa nuova sfida al fianco di un partner come Advepa” - spiega Perla Alessandri CEO del brand 3JUIN.

Le fa eco Antonia Alessandri, responsabile digital communication. «L’approdo nel metaverso libera la creatività e lo storytelling, con la possibilità di ingaggiare un’audience giovane ed in target con il brand. Una nuova frontiera dalle possibilità illimitate».

Conclude Margherita Alessandri responsabile produzione e distribuzione del brand: «È necessario creare esperienze uniche e la parola d'ordine è senza dubbio immersività, crediamo nelle strategie innovative che mettono al centro il cliente aumentando la fiducia tra consumatore e brand».

Accanto alle tre sorelle di 3JUIN è intervenuta anche Ilaria Vanni, head of PR di Advepa, per spiegare le sfide presenti e future del metaverso, insieme alla genesi dello show-room virtuale 3JUIN. Navigando nel metaverso 3JUIN è possibile maneggiare e osservare, attraverso il proprio avatar, le calzature che più ci piacciono. Oltre che ammirare la collezione di calzature, è anche possibile entrare negli uffici di Perla, Antonia e Margherita ed interagire con esse. Il marchio 3JUIN anche nel periodo della pandemia è stato in grado di implementare il proprio fatturato del 20-25%, puntando ai canali phygital e off-line. Ora, grazie alla tecnologia 3D offerta da Advepa, si lancia spedito verso il Web3, per raggiungere e solleticare la curiosità dei propri clienti.

Insomma, una rivoluzione nella rivoluzione. «Siamo orgogliosi del nuovo metaverso dedicato al mondo delle calzature realizzato dall’idea e della freschezza del brand 3JUIN - ha spiegato Rossano Tiezzi Direttore di Advepa. Per noi è un piacere contribuire alla crescita di aziende giovani e brillanti come quella di Perla, Antonia e Margherita”. Grazie al nuovo metaverso che presentiamo oggi abbiamo raggiunto un nuovo traguardo - continua Tiezzi - quello di unire quattro metaversi e rendere possibile il passaggio dall’uno all’altro con il proprio avatar. Insomma, migliaia di metri quadrati da esplorare per incontrare colleghi e conoscere tanti contenuti».

Essere parte di un network così ampio e prestigioso di metaversi è per noi motivo di grande soddisfazione – continua Cristina Giotto, Presidente di ated-ICT Ticino e ideatrice di Swiss Virtual Expo. Ci inorgoglisce oggi, ad oltre un anno dal nostro lancio ufficiale, essere diventati una sorta di ponte per connettere persone, aziende e organizzazioni oltre i confini geografici. Attualmente, in Swiss Virtual Expo ci sono centinaia di imprese elvetiche che stanno sperimentando differenti formati e opportunità per entrare in contatto con altri professionisti e pubblici, che per età, cultura e approccio all’innovazione sono naturalmente predisposti verso le tecnologie immersive. D’altra parte, se l’80% delle carriere che esisteranno nel 2030, non sono ancora state inventate e molte di queste saranno sulla frontiera del metaverso, diventa fondamentale presidiare questi ambienti creando reti virtuose».

«Spesso ci chiediamo in che direzione andrà il metaverso. Noi di Advepa lo sappiamo già - ha sottolineato Ilaria Vanni. E’ necessario che vada incontro alle aziende che fanno economia reale. Solo così sfateremo la falsa credenza secondo cui il virtuale è in contrasto con il reale. Il metaverso è solo un valido strumento che aumenta la capacità comunicativa umana. Le aziende, ma sempre più spesso anche le istituzioni hanno bisogno di nuove modalità per incontrare la domanda del mercato ed è importante che il metaverso crei business, faccia formazione e connetta le persone» - ha concluso Ilaria Vanni.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE