Ated
ULTIME NOTIZIE ated ICT Ticino
CANTONE
1 gior
Un progetto “made in Ticino” per monitorare da remoto i pazienti cardiaci
Si tratta di un'idea dell’Istituto MeDiTech della SUPSI, che intende sviluppare un prodotto unico e innovativo
CANTONE
3 gior
Cornèr Banca sale a bordo di Swiss Virtual Expo
Anche Cornèr Banca partecipa a Swiss Virtual Expo, aderendo a un format di evento che è sulla frontiera dell’innovazione
LUGANO
5 gior
Arrivano i Ray-Ban Stories
Dalla partnership tra Facebook e EssilorLuxottica, nasce la prossima generazione di occhiali intelligenti o smart.
CANTONE
1 sett
Digital twin: cos'è e come funziona
CANTONE
1 sett
EOC diventa il primo ospedale virtuale
Al Swiss Virtual Expo lancerà un ecosistema ospedaliero per valorizzare ancora di più il ruolo centrale del paziente
ated ICT Ticino
1 sett
Dati personali e salute: come tutelarsi
I dati sono il vero “petrolio” dei giorni nostri.
CANTONE
2 sett
La pagina contatti del sito: perché non trascurarla
La pagina dei contatti è una delle più strategiche per il sito internet.
FOTO
ated ICT Ticino
2 sett
Hack4Learning: vince FormiDabile
All’iniziativa promossa da SUFFP hanno partecipato 20 persone con 4 progetti pensati per risolvere le sfide educative.
ATED - ICT TICINO
3 sett
Security lab: e-learning in formato virtuale
Anche Security Lab partecipa a Swiss Virtual Expo dentro il padiglione di ated virtual network
ated ICT Ticino
3 sett
Twitter entra nel social commerce
Dopo Facebook e Instagram scatta l’ora di Twitter per rendere possibile l’acquisto tramite i tweet dell’uccellino.
ated ICT Ticino
4 sett
La tua immagine on e off line
Quanto è importante curare la propria immagine online e offline nell’era post Covid?
ated ICT Ticino
1 mese
Il fashion scommette sugli sport elettronici
ated ICT Ticino
1 mese
SUPSI porta il suo Project Management Forum su Ated Virtual Network
LUGANO
1 mese
Vaccini e attacchi cyber
Si moltiplicano gli attacchi informatici e sempre più spesso sono le pubbliche amministrazioni a essere minacciate.
ATED ICT TICINO
1 mese
La musica si ascolta in streaming
Continuano le performance positive di chi ascolta la musica online.
ated ICT Ticino
1 mese
Swisscom scende in campo insieme ad Ated Virtual Network
Sostenibilità e digitalizzazione al servizio delle imprese svizzere, ne parliamo con Carlo Hildenbrand
Stati Uniti
03.09.2021 - 08:290

Arriva il Tesla Bot di Elon Musk

Scende in campo anche Elon Musk nello sviluppo e ricerca di robot umanoidi

Una sfida che accende l’interesse su robotica e AI con corsi promossi da ated4kids

NEW YORK - Si chiama per ora Tesla Bot e si tratta del primo robot dalle fattezze umane presentato da Elon Musk.

Il nome, al momento non è particolarmente originale, ma è chiaro che veicola un messaggio molto chiaro: Tesla sta lavorando ad un robot, un robot umanoide. E a svelarlo al pubblico è stato proprio Elon Musk in prima persona, il CEO della società, che ha annunciato l’arrivo di un prototipo nel corso del 2022.

Dopo averlo mostrato nelle scorse settimane all’ultimo AI Day, l’evento che Tesla ha dedicato all’intelligenza artificiale, molti esperti di tecnologia hanno osservato che Elon Musk era sempre stato piuttosto distante dal genere robot umanoidi, perché terrorizzato anche solo dall’idea di una possibile rivolta dell’intelligenza artificiale. Ma evidentemente ora coglie come questo tipo di tecnologia sia decisamente il futuro. Naturalmente, Musk ci ha tenuto a specificare in sede di presentazione che il Tesla Bot sarà un tipo di robot gentile e amichevole. Per quanto riguarda le dimensioni, comunque, sarà decisamente molto “umano”, perché sarà alto 1,76 metri, e peserà 57 kg.

Il suo nome in codice sembrerebbe essere Optimus e l’idea di progettare un robot umanoide nasce con l’obiettivo di affidare ai robot tutti quei compiti che risultano ripetitivi, noiosi o poco sicuri per gli esseri umani. “Penso essenzialmente che in futuro il lavoro fisico sarà un’opzione. Se vorrai farlo, potrai farlo”, ha spiegato Musk. Ma non si tratta solo di anticipare ciò che avverrà. Il CEO di Tesla è convinto di avere tutte le carte in regola per raggiungere l’obiettivo: “Se pensate a quello che stiamo facendo con le auto, Tesla è praticamente la più grande azienda di robotica al mondo perché le nostre auto sono robot semi-senzienti su ruote. Con il computer per la guida autonoma completa, che continua ad evolvere, e Dojo e tutte le reti neurali in grado di riconoscere il mondo circostante e di capire come spostarsi in questo mondo, è naturale voler mettere tutto questo in un robot con una forma umanoide.”

Come rileva Fjona Cakalli sul sito Techprincess, «L’annuncio di Elon Musk ha entusiasmato il mondo ma per quale motivo? Insomma, a conti fatti Tesla non è il primo produttore di auto a sviluppare un robot umanoide. Pensate ad esempio ad ASIMO. Questo androide è stato progettato da Honda e ha oltre 20 anni. Sì, avete capito bene. ASIMO – acronimo di Advanced Step in Innovative MObility – è stato annunciato nel 2000 ed è il frutto di 14 anni di lavoro, un lavoro che continua tutt’oggi e che ha permesso ad ASIMO di evolversi: il robot di Honda ha imparato a correre più veloce, a saltare, a trasportare oggetti e molto altro ancora. Certo, visivamente è forse meno suggestivo del manichino di Musk ma operativamente è davvero molto avanzato. Accanto ad Honda troviamo anche un altro produttore giapponese: Toyota. Il suo robot si chiama T-HR3, è stato lanciato nel 2017 ed è in grado di riprodurre i movimenti svolti da un operatore umano collegato in remoto. Il suo scopo? Essere in grado di svolgere compiti delicati con la stessa precisione degli umani e in modo totalmente sicuro».

«Ma alla lista possiamo aggiungere anche Robonaut 2, frutto degli sforzi congiunti dei ricercatori del Johnson Space Center della NASA e degli esperti di General Motors e Oceaneering – continua Fjona. In questo caso siamo di fronte ad un robot umanoide che nasce per aiutare gli esseri umani a lavorare ed esplorare lo spazio. Tutto questo entusiasmo per il Tesla Bot che oggi è solo un manichino si spiega con l’entusiasmo di Musk, che è contagioso e da lui, che ha dato una spinta decisiva all’esplorazione spaziale, ci si aspetta davvero di tutto. Certo, i progetti fallimentari di Tesla sono diversi ma Elon ha riportato gli americani sulla Stazione Spaziale Internazionale con un razzo riutilizzabile. Difficile dimenticarselo»

E per chi fosse interessato a imparare come funziona la robotica esistono percorsi di formazione dedicati soprattutto a ragazzi e ragazze ticinesi. Per ulteriori informazioni, basta seguire le pagine di ated4kids su www.ated.ch.

CHI È ated – ICT Ticino

ated - ICT Ticino è un’associazione indipendente, fondata e attiva nel Canton Ticino dal 1971, aperta a tutte le persone, aziende e organizzazioni interessate alle tecnologie e alla trasformazione digitale. Dal suo esordio, ated - ICT Ticino organizza manifestazioni e promuove innumerevoli conferenze, giornate di studio, visite e viaggi tematici, workshop e corsi. ated - ICT Ticino collabora con le principali istituzioni pubbliche e private, enti e aziende di riferimento, nonché altre associazioni vicine al settore tecnologico e all’innovazione. Grazie alla costante crescita qualitativa dell’attività svolta sul territorio, ated – ICT Ticino si propone come l’associazione di riferimento nell’ambito economico, politico ed istituzionale del cantone, in grado di favorire il dibattito tra aziende e professionisti e capace di coinvolgere le giovani generazioni, grazie ai percorsi promossi dal programma ated4kids e da tutte le sue altre iniziative.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-18 23:07:55 | 91.208.130.86