Immobili
Veicoli
Elon Musk svela il robot umanoide Tesla Bot

STATI UNITIElon Musk svela il robot umanoide Tesla Bot

24.09.21 - 08:00
L’automa funzionerà con l’AI dei veicoli e affiancherà l’uomo per svolgere compiti pericolosi, ripetitivi e noiosi.
AvanTi
Elon Musk svela il robot umanoide Tesla Bot
L’automa funzionerà con l’AI dei veicoli e affiancherà l’uomo per svolgere compiti pericolosi, ripetitivi e noiosi.

Il CEO di Tesla Elon Musk, nel corso dell’AI Day, evento della stessa azienda dedicato all’intelligenza artificiale, ha annunciato che il colosso dei veicoli elettrici si muoverà anche nel settore dei robot presentando un progetto davvero ambizioso. Si tratta di Tesla Bot, un robot umanoide che servirà per affiancare l’uomo per gestire «compiti non sicuri, ripetitivi o noiosi». L’automa debutterà in forma di prototipo nel 2022.

Secondo il progetto Tesla Bot sarà alto 176 centimetri, per un peso di 56 chilogrammi e una velocità massima pari a circa 8 km/h. Sarà in grado di trasportare carichi fino a 20 chilogrammi e sollevare pesi di massimo 68 chilogrammi. La versione finale avrà la testa rimpiazzata da uno schermo che, oltre a riportare le informazioni in tempo reale su lavoro e richieste del robot, renderà la comunicazione con gli esseri umani più empatica.

L’automa si sposterà liberamente nello spazio e per farlo saranno necessari 40 motori utili per i movimenti di precisione distribuiti tra braccia, mani e gambe (12 ciascuno), più una coppia inserita sul collo e un’altra al centro del corpo. Per compiere le sue azioni utilizzerà gli stessi chip e sensori impiegati dalle auto di Tesla per l’Autopilot. Grazie a questi sensori, il robot troverà equilibrio e la capacità di rilevare ostacoli e oggetti sul proprio percorso. Inoltre, a completare il profilo ci saranno videocamere all’altezza del capo per mappare l’ambiente circostante e una scheda madre inserita all’interno del petto.

Il cervello che innescherà le movenze del robot è in comune con le auto aziendali, in quanto legato al superconduttori Dojo. Un dettaglio non di poco conto che fa capire come non sia affatto una mozza azzardata per Tesla allargare gli orizzonti ai robot umanoidi, dato che nei fatti conta già un’esperienza pluriennale nel produrre macchine capaci di muoversi da sole e seguire i comandi impartiti dall’uomo.

Durante la presentazione sul palco dell’AI Day, Musk si è avvalso di un attore che indossava una tuta progettata per essere del tutto simile al Tesla Bot. Lo stesso Musk ha poi voluto sgomberare il campo da facili polemiche, sottolineando come questi robot umanoidi sono stati pensati per non essere pericolosi per gli umani, avendo una forza e una velocità inferiore. «Lo stiamo impostando in modo tale che sia a livello meccanico che a livello fisico puoi scappare da esso e molto probabilmente sopraffarlo», ha rassicurato Musk. «Sarà buono, ovviamente, e vivrà in un mondo costruito per gli umani eliminando compiti pericolosi, ripetitivi e noiosi».

Il robot umanoide, una volta a regime e sfruttando l’intelligenza artificiale, sarà anche in grado di svolgere compiti complessi come andare al supermercato a comprare una determinata lista di generi alimentari o mansioni simili. Insomma, Tesla Bot potrà coadiuvare l’uomo in diversi lavori e lo sforzo fisico potrebbe diventare qualcosa di meramente superfluo. «Penso che essenzialmente in futuro il lavoro fisico sarà una scelta, se vuoi farlo puoi», ha detto Musk.

ULTIME NOTIZIE AVANTI