Keystone
Nick Hayek, Ceo di Swatch Group.
ULTIME NOTIZIE Economia
SVIZZERA
10 ore
«Niente quarantena per i viaggi di lavoro»
Swissmem afferma che la misura, in questa fase, «è di fatto uno stop all'esportazione»
STATI UNITI
13 ore
Twitter lancia una battaglia per proteggere la privacy nelle foto e nei video
La misura non interesserà i personaggi pubblici, vale a dire gli utenti con una spunta blu
UNIONE EUROPEA
14 ore
Multa da 344 milioni di euro per UBS, Credit Suisse e altre banche
Le ammende arrivano a conclusione dell'indagine sul cartello del settore dei cambi
SVIZZERA
15 ore
Aldi aumenta gli stipendi a tutto il personale
Aumentato anche il congedo maternità, che passa da 16 a 18 settimane
SVIZZERA
18 ore
Stoxx Europe 50, Richemont al posto di Vodafone
L'indice raccoglie le più grandi imprese europee: ci sono già ABB, Nestlé, Novartis, Roche, UBS e Zurich Insurance
AUSTRIA
20 ore
La pandemia non ha risparmiato nemmeno le Palle di Mozart
La Salzburg Schokolade, che produce industrialmente il celebre cioccolatino, ha dichiarato bancarotta
MONDO
1 gior
Non è più Zurigo la città più cara del mondo
Al primo posto della classifica, influenzata anche dalle conseguenze della pandemia, è Tel Aviv
Svezia/Stati Uniti
1 gior
Rivelati i migliori artisti del 2021 secondo gli ascolti di Apple e Spotify
In entrambe le classifiche si è distinta la cantante emergente Olivia Rodrigo. Album di 20 anni fa sono tornati in auge
SVIZZERA
1 gior
Quest’anno sotto l'albero troveremo buoni, Lego e AirPods
Galaxus ha analizzato il comportamento dei clienti online, prevedendo i regali più quotati in Svizzera
STATI UNITI
1 gior
Perché SpaceX è a rischio bancarotta
Tutto dipende dallo sviluppo del motore Raptor che, al momento, è «francamente un disastro»
SVIZZERA
17.03.2021 - 11:430

Arriva l'ora degli orologi, secondo Nick Hayek

Il Ceo di Swatch: «Dopo l'astinenza, la gente vuole consumare»

ZURIGO - Swatch si aspetta un boom della domanda di orologi dopo la fine delle restrizioni di viaggio legate alla pandemia: «ne sono convinto», afferma il Presidente della direzione Nick Hayek, «le persone sentono chiaramente il bisogno di consumare di più, dopo l'astinenza forzata».

«Ecco perché dico sempre che sarebbe pericoloso cambiare strategia in una situazione del genere», spiega l'imprenditore in un'intervista pubblicata oggi dalla Neue Zürcher Zeitung (NZZ). «Bisogna rafforzare il profilo aziendale e poi avere pazienza. Chissà quanto tempo ci vorrà prima che la gente possa viaggiare di nuovo. Ma il boom arriverà e in alcuni paesi come la Cina o, sorprendentemente, gli Stati Uniti, è già presente. Oggi le nostre vendite negli Usa sono di circa il 10% superiori a quelle del 2019 e allora c'era ancora il turismo».

Agli occhi di Hayek il potenziale di Swatch - che ha chiuso il 2020 in rosso per la prima volta da quasi 40 anni - è enorme. «Non vedo perché il gruppo non possa tornare a vendere 15 o 20 milioni di orologi all'anno. In Cina, per esempio, il marchio è ancora poco conosciuto», afferma. «Tuttavia, è anche chiaro che non produrremo mai 200 milioni di pezzi, perché uno Swatch non è una materia prima. Per mio padre è sempre stato chiaro che un orologio Swatch sarebbe rimasto comunque una merce relativamente rara, anche se centinaia di milioni di clienti avrebbero voluto acquistarne uno».

Per il manager l'orologio di plastica ha tuttora un futuro. «La plastica rimane attraente, ma la domanda è quale tipo di plastica. Nel 2020 abbiamo lanciato con successo i primi orologi in plastica bio e direi che già nei prossimi due o tre anni ci sarà un passaggio completo a questo tipo di plastica. Ma stiamo anche lavorando su nuovi materiali: in aprile, lanceremo uno Swatch fatto di bioceramica. Questo materiale è sostenibile e solo leggermente più costoso della plastica».

Nell'intervista in cui non manca di avanzare aspre critiche al Consiglio federale per come ha affrontato la crisi sanitaria e per come ha accolto la sua presentazione in una seduta di crisi ("a nessuno è interessato come andava l'industria orologiera e i suoi lavoratori"), Hayek si dice anche contrario a uscire dalla borsa, un'ipotesi che è stata ventilata più volte negli scorsi anni. «Uno dei nostri principi è essere indipendenti e questo significa non avere debiti. Se volessimo togliere Swatch dalla borsa dovremmo assumere oneri di almeno 10-12 miliardi di franchi. È un no-go. Il fatto che siamo quotati può comunque essere un vantaggio per alcuni dei nostri concorrenti, che non devono pubblicare alcuna cifra: lì ogni affermazione è presa per oro colato, mentre da noi tutto ciò che non è supportato dai numeri è messo in discussione in modo critico».

Interrogato su una possibile successione a favore del nipote Marc Hayek, il Ceo ha parlato di una persona che fa un lavoro straordinario, che è appassionata e che lavora da tempo nel gruppo. «Se ha voglia, perché no?». E all'intervistatore che gli chiede se piano piano non si dovrebbe capire se il nipote abbia voglia, considerato che ha già 50 anni, Hayek risponde diretto: «cosa significa 'già 50 anni'? è ancora un giovincello, specialmente in confronto a me».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Biaggi 8 mesi fa su tio
Sono sempre stati un buonissimo investimento gli orologi Svizzeri
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-03 02:49:34 | 91.208.130.85