Immobili
Veicoli

BANGLADESHBangladesh si astiene da un voto sulla guerra, un Paese non gli invia i vaccini

09.03.22 - 10:45
Si è astenuto dal votare una risoluzione che rendeva colpevole la Russia dell'invasione perché «non risolve nulla»
keystone-sda.ch / STF (Frank Augstein)
Bangladesh si astiene da un voto sulla guerra, un Paese non gli invia i vaccini
Si è astenuto dal votare una risoluzione che rendeva colpevole la Russia dell'invasione perché «non risolve nulla»

DACCA - Non ha detto né sì, né no. Ma non esprimere la propria preferenza gli è valsa una spedizione di vaccini. Il Bangladesh ha deciso di astenersi nella votazione di una risoluzione riguardante la guerra in Ucraina all'Assemblea generale delle Nazioni Unite e la Lituania lo ha punito.

Non è l'unico a non aver votato, ma ne ha dovute fare le spese. Lo scorso mercoledì a Palazzo di vetro è stata votata una risoluzione che chiedeva di condannare la azioni della Russia in Ucraina e di richiedere un intervento immediato. In 141 su 193 hanno votato a favore, cinque contro, e 35 si sono astenuti. Tra chi non ha espresso una vera e propria preferenza c'è il Bangladesh.

La sua decisione, riporta Newsweek, non è arrivata senza una specifica a riguardo. Un rappresentate ha spiegato sostenere la pace e che spera che il conflitto si risolva in maniera diplomatica. Condanna sì le azioni della Russia, ma ha affermato che la risoluzione votata non fa nulla se non attribuire la colpa dell'invasione. Secondo il rappresentante, votare favorevoli o contrari non può fare in questo caso la differenza per fermare la guerra.

La sua astensione non ha però trovato le simpatie della Lituania, che aveva promesso al Paese la consegna di 440'000 dosi di vaccino. Ora il medicinale non verrà consegnato. 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO