Immobili
Veicoli

MESSICOSe le danno di santa ragione allo stadio, poi pregano per i feriti

07.03.22 - 10:47
Durante la partita Atlas-Queretaro è scoppiata la violenza tra i sostenitori delle due squadre. In 26 in ospedale
Afp
MESSICO
07.03.22 - 10:47
Se le danno di santa ragione allo stadio, poi pregano per i feriti
Durante la partita Atlas-Queretaro è scoppiata la violenza tra i sostenitori delle due squadre. In 26 in ospedale

SANTIAGO DE QUERÉTARO - «Anche se non ci sono morti, non possiamo dire che questa non sia una tragedia». Domenica ha avuto luogo allo stadio La Corregidora in Messico un incontro tra le squadre dell'Atlas e del Querétaro. La partita non si era ancora conclusa che tra i sostenitori è scoppiata la violenza. In 26 sono finiti in ospedale.

Non ci sono morti, ma tre sono in gravi condizioni. Al 63esimo minuto di Atlas-Queretaro, gli scontri nati sugli spalti sono arrivati nel bel mezzo del campo dove si stava disputando la partita del campionato di calcio messicano. A nulla è valso lo sforzo di alcuni giocatori di calmare gli animi. Dopo qualche tentativo, sono stati mandati negli spogliatoi.

Come riporta la Bbc, anche il governatore di stato Mauricio Kuri ha preso la parola: «Anche se non ci sono morti, non possiamo dire che questa non sia una tragedia». I fan si sono poi ritrovati davanti allo stadio e hanno acceso dei lumi e pregato per tutte le persone rimaste ferite.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO