keystone-sda.ch (MAX CAVALLARI)
ITALIA
05.03.2021 - 16:010
Aggiornamento : 20:37

La Lombardia resta arancione rinforzato, l'indice di contagio italiano sale sopra l'1

Preoccupa la diffusione estremamente rapida del virus. La nuova mappa dei colori delle Regioni

BOLOGNA - Continua a peggiorare la situazione Covid in tutte le regioni italiane, con un indice di contagio sopra l'1 (1,06) a livello nazionale, e numero di casi in rapido aumento. Questo si traduce in una situazione difficile in molti ospedali e misure più restrittive.

Fra questi c'è anche Bologna, come confermato in un'intervista radiofonica dal direttore generale dell'Ausl della città emiliana, si parla di circa 1'000 persone ricoverate: «un numero mai visto prima,  spaventa la velocità di diffusione che è aumentata quasi del 50%».

Cosa cambia nei colori delle regioni

Per l'Emilia Romagna e la Campania, sarà verosimilmente quindi di nuovo un rientro nel "rosso". Assieme a loro anche Trento, Bolzano, Marche, Basilicata e Molise.

La Lombardia resta in "arancione scuro" (malgrado l'Rt comunque elevato a 1,13, lo stesso di Emilia Romagna).

Peggiora anche la situazione in Veneto che passa in "arancione", come il Friuli-Venezia-Giulia mentre il Piemonte va anche lui in "arancione scuro".

Per ora ancora in "giallo" Liguria e Lazio, dove l'allerta resta comunque alta. In "giallo" la Sicilia e sempre in "bianco" la Sardegna.

Ampia circolazione delle varianti

Parlando del superamento della soglia dell'1 dell'indice di contagio Rt, il presidente dell'Istituto superiore sanità Silvio Brusaferro conferma come si tratti «di un segnale rilevantissimo che richiede misure tempestive. La causa dell'aumento è dovuta, come noto, dalle varianti quella cosiddetta "inglese" e quella "brasiliana". La prima «è largamente circolante come maggioritaria in Italia», spiega Brusaferro, «quella brasiliana nel 4% dei casi, ma resta importante fare ancora più sforzi per contenerla».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-17 12:55:22 | 91.208.130.85