Keystone
STATI UNITI
29.05.2020 - 19:380
Aggiornamento : 20:54

Caso Floyd, in manette il poliziotto

Derek Chauvin è l'agente che nelle immagini si vede premere con il ginocchio sul collo dell'afroamericano.

Intanto, l'indiscrezione: Floyd e Chauvin lavoravano insieme come agenti di sicurezza in un night club

MINNEAPOLIS - Derek Chauvin, il poliziotto di Minneapolis coinvolto nella morte dell'afroamericano George Floyd, è stato arrestato. Lo riporta l'agenzia Bloomberg.

Chauvin è l'agente che, premendo sul collo di Floyd, lo ha soffocato. E questa sera è stato accusato formalmente di omicidio colposo. «Le indagini sono ancora in corso», ha affermato il procuratore della contea.

Intanto emerge una indiscrezione: George Floyd e Derek Chauvin si conoscevano e hanno lavorato insieme per molto tempo come addetti alla sicurezza di un night club. Lo afferma Andrea Jenkins, vicepresidente del consiglio comunale della città, in un tweet ripreso dai media Usa. Una conferma - secondo alcuni media locali - è arrivata anche dal proprietario del locale.

Anche Taylor Swift contro Trump - "Ti manderemo via a novembre". È perentoria Taylor Swift in un post sui social media contro il presidente Trump che su Twitter ha scritto: "Quando iniziano i saccheggi, inizia la sparatoria". «Dopo aver alimentato il fuoco con la supremazia bianca e il razzismo per tutta la durata della tua presidenza - continua Taylor Swift - hai la faccia tosta di fingere superiorità morale prima di minacciare violenza?». In un post precedente la cantante - con 86 milioni di seguaci - aveva scritto che avrebbe fatto qualsiasi cosa per non farlo rieleggere. 

«Non è normale» - «Tutto ciò non dovrebbe essere normale nell'America del 2020»: Barack Obama fa sentire la sua voce sulla morte di George Floyd, l'afroamericano di Minneapolis ucciso dalla polizia, e lancia un appello perché nel Paese si possa creare un "new normal", una nuova normalità «dove eredità come l'intolleranza e il trattamento diseguale tra cittadini non infetti più le nostre istituzioni e i nostri cuori».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-07 10:12:01 | 91.208.130.89