keystone-sda.ch
Brenton Tarrant si è dichiarato colpevole delle stragi nelle moschee di Christchurch, in Nuova Zelanda.
NUOVA ZELANDA
26.03.2020 - 12:170

Christchurch, l'autore delle stragi del 2019 si è dichiarato colpevole

Brenton Tarrant uccise 51 persone il 15 marzo dello scorso anno

WELLINGTON - Brenton Tarrant, l'uomo che il 15 marzo dello scorso anno compì le stragi nelle moschee di Christchurch in Nuova Zelanda, si è dichiarato colpevole di tutte le accuse che sono state formulate nei suoi confronti.

Tarrant, cittadino australiano, ha cambiato la sua strategia: in un primo momento si era dichiarato non colpevole.

Le stragi - In poco più di sei minuti, filmandosi con una telecamera che portava sul corpo, uccise 42 persone in una moschea, dopodiché si spostò in un altro luogo di culto islamico e ne colpì a morte altre sette. Due dei numerosi feriti morirono in seguito in ospedale.

Sulla testa dell'uomo, vicino agli ambienti dell'estrema destra suprematista, pendevano 51 accuse di omicidio, 40 di tentato omicidio e una di terrorismo. La data della lettura della sentenza non è ancora stata fissata.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-03 20:09:47 | 91.208.130.89