Al via l'installazione del più grande telescopio spaziale

AUSTRALIAAl via l'installazione del più grande telescopio spaziale

05.12.22 - 10:12
Saranno due i remoti osservatori. Permetteranno agli scienziati di guardare indietro nel tempo alla storia dell'universo
AFP
Fonte Ats
Al via l'installazione del più grande telescopio spaziale
Saranno due i remoti osservatori. Permetteranno agli scienziati di guardare indietro nel tempo alla storia dell'universo

SYDNEY - È iniziata oggi ufficialmente l'installazione del più grande telescopio al mondo che abbraccerà due continenti, dall'Australia al Sudafrica, e potrà scrutare nello spazio profondo per catturare l'«intero universo osservabile».

Lo Square Kilometre Array (SKA) sarà basato in due remoti osservatori, nell'entroterra del Western Australia e nella regione Karoo del Sudafrica, in reti di telescopi combinati per produrre una superficie di raccolta di circa un km quadrato.

Permetterà agli scienziati di guardare indietro nel tempo alla storia dell'universo sin da quando si formarono le prime stelle e galassie. Consentirà anche di investigare sull'energia oscura e sul perché l'universo si espande, potenzialmente anche per cercare segni di vita extraterrestre.

La rete australiana di telescopi, detta SKA-Low, comprende 131'072 antenne. La sua direttrice Sara Pearce ha detto alla cerimonia di inizio dei lavori che l'osservatorio «definirà i prossimi 50 anni per la radioastronomia, mappando la nascita e la morte di galassie, cercando nuovi tipi di onde gravitazionali ed espandendo il confini di ciò che sappiamo dell'universo». Il progetto Square Kilometre Array Observatory costituisce una collaborazione fra 16 Paesi con quartier generale nel Regno Unito.

COMMENTI
 
Sergio Albertella 1 mese fa su tio
Le soluzioni ci sono già, ma basta dare addosso a quelle entità di cui tutti noi abbiamo approfittato (eccezion fatta per chi abita in una grotta sui Denti della Vecchia). Si vada a vedere a questo link: https://climeworks.com Mettendo mano al proprio portamonete ognuno può contribuire a rimuovere la propria traccia di CO2 dal pianeta… anche per pochi franchi al mese…. Nel mio piccolo io l’ho fatto…….se tutti….. Ah già, dimenticavo…molto più facile caricare i governi di ulteriori responsabilità……. Il trave e la pagliuzza….
delo68 1 mese fa su tio
Intrigante, ma come mai ci si concentra sullo spazio quando i problemi sulla terra sono alla nostra portata, investire nel nostro futuro su questo pianeta mi sembra la soluzione migliore. Perché non ci concentriamo nella ricerca di soluzioni atte a garantire uno sviluppo sostenibile, mi dimenticavo che ci sono le lobby a dettare legge! gas - carbone - petrolio - industria automobilistica - farmaceutica - Finanziatori. Effettivamente guardare nello spazio ti aiuta a convivere con il quotidiano ed é pure rilassante, magari potessimo vedere anche nel futuro, purtroppo la fisica ci permette di guardare nel passato e magari capire dove abbiamo sbagliato.
NOTIZIE PIÙ LETTE