Archivio Keystone
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
CINA
36 min
Sette nuovi casi. E ora Wuhan testa di nuovo tutti
Sono i primi contagi dopo oltre un anno in quello che è stato il primo focolaio della pandemia di Covid-19.
STATI UNITI
47 min
Capitol Hill, altri due agenti si sono tolti la vita
Erano entrambi in servizio durante l'assalto del 6 gennaio
STATI UNITI
2 ore
Milioni di dollari vinti alla lotteria del vaccino. Ne è valsa la pena?
I funzionari del Maryland l'hanno definita «un successo», e ne hanno lanciata un'altra
GRECIA
9 ore
Gli ospiti a cena «si facevano luce con le torce dei cellulari»
I disagi a Rodi hanno colpito anche la rete elettrica, il racconto di alcuni turisti svizzeri
GERMANIA
12 ore
Vaccino: terza dose alle persone a rischio e promozione dell'iniezione tra i giovanissimi
Lo hanno deciso i responsabili della sanità tedeschi. La commissione per le vaccinazioni resta scettica.
COSMO
13 ore
Stasera lo spettacolo di Saturno: un inchino per mostrare gli anelli
Il pianeta ha raggiunto il punto più vicino alla Terra e diametralmente opposto al Sole
ITALIA
14 ore
Attacco hacker, Zingaretti: «La situazione è molto seria e molto grave»
I dati della sanità laziale sono al sicuro, spiega il presidente. «Respinto un secondo attacco» la scorsa notte
FOTO
LITUANIA
15 ore
Come mai in Lituania in questi mesi sta arrivando un incredibile numero di migranti
Da 70 all'anno a 2'700 in un mese, il perché di una crisi che per Vilnius (e l'UE) è tutta colpa della Bielorussia
LE FOTO
FRANCIA
17 ore
Venuti al mondo due piccoli gemelli di panda
«Una bellissima nascita», ha commentato il Presidente dello ZooParc di Beauval, dove sono nati
SCOZIA
17 ore
E nel frattempo... nella piovosa Scozia c'è la siccità
L'allarme delle autorità per un consumo responsabile: «Abituiamoci al fatto che possa essere una risorsa finita»
PIANETA TERRA
18.06.2021 - 06:300
Aggiornamento : 09:09

La Terra si sta surriscaldando in un modo «senza precedenti»

L'allarme arriva dalla NASA: «Surriscaldamento record» negli ultimi 15 anni.

Si discute su quanto sia causato dall'uomo e quanto da cicli naturali, ma il clima cambierà in modo ancor più forte.

NEW YORK - Lo squilibrio energetico della Terra è quasi raddoppiato negli ultimi 14 anni, con il Pianeta che, di conseguenza, si sta surriscaldando a una velocità «senza precedenti».

È l'allarme lanciato dagli scienziati della NASA e del NOAA (National Oceanic and Atmospheric Administration, un'agenzia federale statunitense che si occupa di oceanografia, meteorologia e climatologia), che hanno commentato i risultati di uno studio pubblicato sulla rivista Geophysical Research Letters.

Come spiegano i ricercatori, «il clima della Terra è determinato da un delicato equilibrio tra quanta energia viene assorbita e quanta radiazione termica viene emessa nello spazio. Uno squilibrio positivo significa che la Terra sta guadagnando energia, causando il riscaldamento del pianeta». 

Colpa dell'uomo?

«È probabile che sia un mix di conseguenze dell'attività umana e variabili interne (come, ad esempio, gli aumenti del vapore acqueo, o il fenomeno climatico El Niño, ndr)», ha detto Loeb, autore principale dello studio. «In questo periodo stanno entrambe causando il surriscaldamento, la cui ampiezza è senza precedenti». 

L'aumento delle emissioni di gas serra, ad esempio, intrappola il calore nell'atmosfera, catturando la radiazione in uscita. Il riscaldamento guida poi altri cambiamenti, come lo scioglimento del ghiaccio, l'aumento del vapore acqueo e altri elementi che possono aumentare ulteriormente il riscaldamento. Lo squilibrio energetico della Terra è l'effetto netto di tutti questi fattori. 

Il problema è che è difficile dividere i cambiamenti indotti dall'uomo dalle variazioni cicliche del clima: «Sono tutti mescolati insieme», ha detto Loeb, che ha aggiunto che sono necessarie ulteriori ricerche a riguardo.

Due approcci, un risultato

La ricerca è stata realizzata mediante due misurazioni indipendenti: l'energia in entrata e in uscita, misurata dai sensori satellitari della NASA, e il tasso di riscaldamento degli oceani, fornito dai galleggianti oceanici Argo del NOAA.

«Il fatto che due diversi approcci di osservazione siano arrivati alle stesse tendenze ci spinge a dire che stiamo vedendo un fenomeno reale, e non solo un artefatto strumentale», ha spiegato Loeb, «e sono tendenze piuttosto allarmanti». In ogni caso, qualche ricercatore ha già commentato che «15 anni non sono sufficienti per stabilire una tendenza», che però più a lungo viene osservata, più viene confermata.

Loeb ha avvertito infine che il cambiamento climatico è un processo a lungo termine, e che non è possibile prevedere «con certezza» come potrebbero essere i prossimi decenni per l'equilibrio energetico della Terra. Lo studio ha concluso però che «a meno che il tasso di assorbimento del calore non si plachi, ci si devono aspettare cambiamenti climatici ancor più grandi di quelli che si stanno già verificando».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
ceresade36@gmail.com 1 mese fa su tio
Ecco continuano a buttare rifiuti ovunque sporcare a iquibare E gli multinazionali a destrugere alberi e animali L Uomo stesso contribuisce ogni giorno alla autodistruzione più avanti peggio è sarà Che grade tristeza 😟🥺😭
Ro 1 mese fa su tio
Quanto non volevo avere ragione anni fa quando avevo scritto sul mio sito che era una sciocchezza l’aumento di 1 solo grado entro il 2100. Vedere un ente così importante essere in balia di questa società/economia suicida fa molto male e preoccupa. Anche perché se non possiamo più fidarci neppure della NASA allora vuol dire essere ridotti molto male. La scienza dovrebbe essere indipendente ma purtroppo i fatti dimostrano il contrario.
Peter Parker 1 mese fa su tio
Quindi gli scienziati ammettono che non sono in grado di valutare l’impatto che ha l’uomo sul riscaldamento della terra? Forse perché questo impatto è irrilevante? Che si debba diminuire l’inquinamento in generale è ovvio e che l’uomo debba trovare soluzioni per migliorare la qualità della terra anche. Bisogna dare tempo alla ricerca per trovare soluzioni con energie alternative. Non siamo ancora tecnologicamente pronti per una nuova rivoluzione energetica industriale. Basta con questo allarmismo climatico!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-08-03 08:37:32 | 91.208.130.85