Keystone
STATI UNITI
15.04.2021 - 07:200
Aggiornamento : 08:27

Johnson & Johnson sempre in stand-by

Un gruppo di esperti del Cdc chiede nuovi dati prima di dare nuovamente via libera al vaccino.

Questo stop rischia di rallentare la campagna vaccinale negli Stati Uniti e anche in Europa.

WASHINGTON - Un gruppo di esperti del Centers for Disease Control and Prevention (Cdc), l'agenzia sanitaria statunitense, ritiene necessario avere ulteriori dati e ha così rinviato la decisione sulla ripresa delle vaccinazioni con il Johnson & Johnson dopo lo stop cautelativo di ieri delle autorità regolatorie americane in seguito ai rari casi di trombosi su sei donne.

Gli esperti si riuniranno nel giro di 7-10 giorni, secondo i media Usa. Alcuni scienziati della Fda avevano invece sostenuto che i rischi potrebbero essere mitigati con adeguati avvertimenti.

Il rinvio, che rischia di causare un rallentamento del piano vaccinale in Usa e in Europa, è stato deciso da una commissione consultiva del Cdc, un gruppo di esperti indipendenti che ha ritenuto necessario avere più tempi per valutare dati e rischi prima di votare le proprie raccomandazioni.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-06 00:30:44 | 91.208.130.86