Reuters
L'immagine incriminata
+2
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
UCRAINA
5 ore
La Nato alla Russia: «Ritirate le truppe»
Il Cremlino, dal canto suo, ha accusato gli Stati Uniti e la NATO di trasformare l'Ucraina in una «polveriera»
FRANCIA
6 ore
La battaglia (vinta) con Facebook di un paese dal nome “sconcio”
Ovvero la cittadina francese di Bitche che si è vista bannare la sua pagina social per settimane, poi le scuse ufficiali
SPAGNA / MAROCCO
7 ore
Dal traffico di migranti all'omicidio: 20 arresti
L'organizzazione operava tra Marocco e Spagna sullo stretto di Gibilterra
EGITTO
8 ore
Per la Ever Given, chiesto un risarcimento da un miliardo di dollari
E intanto la nave, che si trova ancora nel canale, è stata sequestrata. Dai proprietari giapponesi per ora è no comment
MONDO
9 ore
Trombosi con J&J: «Sono eventi estremamente rari»
Lo hanno dichiarato gli esperti dell'FDA e dei CDC in una conferenza stampa congiunta
FOTO
ITALIA
9 ore
Le proteste dei commercianti a Roma
Altre manifestazioni in Italia, per la riapertura delle attività
STATI UNITI
9 ore
Weinstein sarà trasferito in California per essere processato?
I legali dell'ex produttore sostengono che il suo precario stato di salute gli impedisce di viaggiare
GIAPPONE / CINA
10 ore
Fukushima, una decisione «che non riguarda solo il Giappone»
Le acque di raffreddamento saranno sversate in mare. Pechino non ci sta e auspica un passo indietro
FRANCIA
10 ore
Come procede l'inchiesta sulla sparatoria di Parigi
Continua la caccia alla persona che ha sparato. È sempre più probabile che sia stato un regolamento di conti
STATI UNITI
12 ore
Trombosi: gli USA mettono in pausa il vaccino Johnson & Johnson
La decisione arriva in seguito a sei casi di formazione di «coaguli di sangue», uno dei quali ha portato a un decesso
POLONIA
02.03.2021 - 17:500

Assolte le attiviste LGBT che hanno messo un'aureola arcobaleno alla Madonna

Non volevano «offendere» i sentimenti religiosi, ma «difendere» gay e lesbiche discriminati. Erano accusate di blasfemia

PLOCK - Tre attiviste LGBT polacche sono state assolte dall'accusa di blasfemia per aver creato e distribuito un'immagine della Madonna e del Bambino Gesù con le aureole arcobaleno. Secondo la giudice, il loro intento era «proteggere» le persone lesbiche, gay, bi e trans dalla discriminazione, non offendere. Rischiavano fino a due anni di carcere.

«Le azioni delle attiviste erano provocatorie, ma finalizzate a richiamare l'attenzione su un'installazione omofoba e offensiva nella chiesa di Płock», ha decretato la giudice Agnieszka Warchoł, del tribunale della città a nord-ovest di Varsavia, come riferisce la Gazeta Wyborcza citata da "Notes from Poland". Elżbieta Podleśna, Anna Prus e Joanna Gzyra-Iskandar non intendevano «offendere i sentimenti religiosi di alcuno né offendere l'immagine della Madre di Dio», ma «proteggere delle persone che venivano discriminate».

Il riferimento è all'allestimento comparso in una chiesa di Płock nell'aprile del 2019. Alla base di una croce vuota sovrastata dalla scritta "Salvaci dal fuoco della miscredenza" si leggevano parole come "Odio", "Gelosia" ed "Egoismo" insieme a "LGBT", "Omodepravazione" e "Gender". Scioccate dall'installazione, le tre attiviste hanno così adattato un'immagine della venerata Madonna Nera di Częstochowa applicando sulla sua aureola e su quella del Bambino i colori dell'arcobaleno, simbolo del movimento per i diritti degli omosessuali. Hanno poi appeso riproduzioni del quadro così modificato intorno alla chiesa.

Podleśna, Prus e Gzyra-Iskandar erano state incriminate in virtù dell'articolo 196 del codice penale polacco, che prevede che «chiunque offenda i sentimenti religiosi di altre persone insultando pubblicamente un oggetto di adorazione religiosa o luogo destinato all'esecuzione pubblica di riti religiosi» può incappare in una pena che può raggiungere i 2 anni di carcere.

L'assoluzione delle tre attiviste LGBT arriva a pochi giorni dalla condanna al pagamento di una multa di circa 3'680 franchi di un cantante heavy metal ritenuto colpevole di blasfemia per aver pubblicato sui social una foto in cui calpesta un'immagine di Maria. L'artista, Adam "Nergal" Darski, farà ricorso e ha lanciato una raccolta fondi per difendere se stesso e altri musicisti accusati di offesa dei sentimenti religiosi. Nel momento in cui scriviamo, la colletta ha superato le 32'000 sterline (quasi 41'000 franchi).

       

keystone-sda.ch / STF (Czarek Sokolowski)
Guarda tutte le 6 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-14 01:59:38 | 91.208.130.89