Tipress
Dogane di nuovo sbarrate?
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
STATI UNITI
2 ore
È tornato l'uomo con il jet-pack nei cieli di Los Angeles
L'FBI sta indagando su una nuova segnalazione, arrivata settimana scorsa
ITALIA
2 ore
Oltre 800 incendi nel fine settimana italiano
Per contrastare le fiamme in Sicilia sono al momento impegnati 806 uomini
REGNO UNITO
3 ore
Pizza e taxi gratis, se ti vaccini
L'obbiettivo è aumentare l'adesione dei giovani alla campagna vaccinale
STATI UNITI
5 ore
«I CDC hanno perso credibilità»
Il cambio di rotta dell'organo sanitario ha riacceso un forte dibattito, soprattutto in Georgia, Texas e Florida
ITALIA
5 ore
Attacco hacker contro la piattaforma vaccinale del Lazio
«Un fatto gravissimo, blocca un servizio fondamentale» ha commentato il presidente Zingaretti
ITALIA
7 ore
Italia, il 60% degli over 12 ha completato il ciclo vaccinale
È «un traguardo importante che conferma la validità del piano attuato», sottolinea il generale Figliuolo
GRECIA
7 ore
Otto feriti e venti case distrutte
Cinque villaggi evacuati nella regione di Patrasso, in Grecia. Le fiamme continuano ad avanzare
LE IMMAGINI
EUROPA
19 ore
Dove non piove, brucia: fiamme in Turchia, Grecia, Italia
L'Europa mediterranea nella stretta dei roghi: le alte temperature non danno tregua ai pompieri.
ITALIA
20 ore
Balzo dei contagi negli uomini under 40: «È l'effetto Europei»
È l'analisi contenuta nell'ultimo rapporto di aggiornamento Epidemia COVID-19 dell'Istituto superiore di sanità
REGNO UNITO
22 ore
Carrie Symonds e Boris Johnson in attesa del secondo figlio
Lo ha confermato la 33enne su Instagram, raccontando di aver vissuto un aborto spontaneo
ITALIA
23 ore
Botte a un passante perché pensavano fosse un ladro, denunciati tre svizzeri
Credevano avesse rubato loro uno zainetto, ma in realtà non c'entrava nulla
REGNO UNITO
23 ore
Rischio Delta, gli esperti consigliano il vaccino alle donne in gravidanza
Le future mamme ricoverate hanno maggiori probabilità di contrarre la polmonite
STATI UNITI
1 gior
Disney, i dipendenti dei parchi dovranno vaccinarsi
L'azienda ha introdotto un obbligo di vaccinazione per il personale
ITALIA
01.11.2020 - 11:590
Aggiornamento : 02.11.2020 - 06:48

L'Italia potrebbe chiudere i confini da martedì

A Roma si discute di un divieto di spostamento tra regioni. In primavera significò frontiere sbarrate per tre mesi.

La controproposta delle regioni: «Il divieto valga solo per gli over 70, la fascia più a rischio»

ROMA - L'Italia potrebbe presto richiudere. Come avvenuto a inizio marzo, il governo italiano starebbe infatti per varare un nuovo provvedimento che vieterebbe, tra le altre cose, gli spostamenti tra regioni e, di riflesso, l'ingresso in Italia dalla Svizzera.

Come riportano i principali portali d'informazione della vicina penisola, il premier italiano Giuseppe Conte firmerà il nuovo Decreto del presidente del Consiglio dei ministri (Dpcm) lunedì sera o, al più tardi, martedì. Tra le misure ipotizzate per rallentare la progressione dei contagi da SARS-CoV-2 si starebbe valutando, oltre al divieto di spostamento tra regioni, l'istituzione di "zone rosse" per le aree più colpite. 

Divieto di spostamento tra regioni - Una misura che appare come molto probabile è il divieto di spostamento tra regioni se non per comprovate esigenze di lavoro, salute e urgenza che dovranno essere attestate per mezzo di un'autocertificazione. Come avvenuto in primavera, la disposizione promette di avere ripercussioni anche per chi, dal Ticino, voglia recarsi nella vicina Italia.

Quando, l'8 marzo scorso, il governo italiano chiuse dapprima la Lombardia ed estese poi il divieto di spostamento tra regioni a tutto il territorio nazionale, la decisione si tradusse infatti in un divieto d'ingresso in Italia che durò fino al 3 giugno successivo. Solo i frontalieri e i trasportatori di merci poterono continuare a muoversi a cavallo del confine.

Per tre mesi dalla Svizzera non ci si poté invece recare in Italia per acquisti, turismo o questioni personali non urgenti. Ai cittadini italiani residenti in Svizzera rimase teoricamente permesso fare ritorno nel loro Paese, a condizione però di attenersi a una quarantena di 14 giorni all'arrivo in Italia: una condizione che rese di fatto impossibile il rientro in patria per molti italiani residenti in Svizzera. 

Zone rosse - Il governo italiano mediterebbe altresì l'istituzione di "zone rosse" nei territori con un indice di trasmissione (Rt) superiore all'1,5 e quindi potenzialmente più a rischio di collasso delle strutture sanitarie. La misura andrebbe decisa dalle regioni in accordo con l'esecutivo nazionale.

Quando, sempre in primavera, l'esecutivo italiano definì aree simili, la disposizione significò il divieto di entrata e uscita dalle stesse, la chiusura di tutte le attività non essenziali al loro interno e il divieto, per i loro abitanti, di uscire di casa se non per comprovati motivi di lavoro, salute o urgenza o per acquistare beni di prima necessità. Un confinamento totale, insomma.

Secondo quanto riferisce il Corriere della Sera, le regioni dove sarebbe più urgente l'introduzione di nuove restrizioni sono Lombardia, Lazio, Val d’Aosta e Liguria oltre alla provincia autonoma di Bolzano.

Didattica a distanza dalla terza media - Roma ha finora insistito sulla necessità di mantenere la didattica in presenza nelle scuole. In virtù dell'attuale situazione sanitaria potrebbe però risolversi per un compromesso. Si parla infatti di disporre la didattica a distanza (DaD) dalla terza media in su e continuare invece a fare andare a scuola gli allievi della scuola dell'infanzia, elementare e di prima e seconda media. La vicina Lombardia è già passata alla didattica a distanza per tutte le scuole secondarie di secondo grado. Il Piemonte seguirà a partire da domani. 

Modifica degli orari dei negozi - Ai presidenti di regione sarà inoltre chiesto di modificare gli orari dei negozi, in senso restrittivo, in base alla situazione sanitaria nei loro territori. Al momento, a livello nazionale sono limitati gli orari di bar e ristoranti, che possono apire solo tra le 5 e le 18. In Lombardia i centri commerciali sono chiusi il sabato e la domenica (negozi di generi alimentari esclusi). 

La risposta delle Regioni: «Le limitazioni di spostamento solo per i senior» - Non penalizzare l'intera popolazione e proteggere i più a rischio, per questo motivo non è auspicabile bloccare gli spostamenti di tutti ma solo degli over 70. È questo il pensiero emerso oggi da un incontro fra gli esponenti delle regioni Lombardia, Piemonte e Liguria e i ministri del Governo.

«Sarebbe folle richiudere in casa persone per cui il Covid normalmente ha esiti lievi, bloccare la produzione del Paese, bloccare la scuola e il futuro sei nostri giovani, e non considerare alcun intervento su coloro che rischiano davvero», ha ribadito il governatore della Liguria, Giovanni Toti.

Dal canto suo, il governatore lombardo Attilio Fontana chiede, prima di prendere decisioni, di «valutare l'evoluzione della curva del contagio in seguito alle misure già prese» e auspica «misure più omogenee ed efficaci sul territorio».


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-08-01 16:44:16 | 91.208.130.85