Keystone
La città di Tangshan ha rivissuto l'incubo.
CINA
12.07.2020 - 08:440

Trema la terra a Tangshan

Il sisma di magnitudo 4.7 non ha provocato né danni, né feriti.

La città mineraria a circa duecento chilometri di Pechino aveva già vissuto un devastante terremoto nel 1976. Allora morirono oltre 240'000 persone.

PECHINO - Un terremoto di magnitudo 4,7 ha colpito la città di Tangshan, nella Cina settentrionale, secondo l'osservatorio statunitense USGS, facendo rivivere il ricordo del devastante sisma avvenuto nel 1976 in cui morirono almeno 240 mila persone.

Non ci sono notizie di vittime o danni, ma il sisma è stato leggermente avvertito anche a Pechino.

La scossa di oggi si è verificata alle 6:38 ora locale, (0.38 ora svizzera, con epicentro in un quartiere residenziale appena fuori dal centro di Tangshan, circa 200 chilometri a est di Pechino. L'autorità cinese per i terremoti ha stabilito la magnitudo a 5,1, e la profondità a 10 chilometri.

Il 28 luglio 1976, Tangshan, città di miniere di carbone con circa un milione di abitanti, fu rasa al suolo da un terremoto di magnitudo 7,8 e dalla successiva scossa di assestamento 7,1 circa 15 ore dopo. La Cina ha censito 240.000 vittime, ma si ritiene che possano essere state molte di più.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-06 15:33:47 | 91.208.130.87