Keystone
Una credente fuori dall'edificio appena dichiarato moschea
+10
TURCHIA
10.07.2020 - 17:240

Erdoğan firma il decreto: Santa Sofia è di nuovo una moschea

La decisione arriva a poche ore dalla pronuncia del tribunale amministrativo. Cittadini in festa fuori dall'edificio.

ISTANBUL - A poche ore dalla pronuncia del massimo tribunale amministrativo turco che gliene dà facoltà, il presidente turco Recep Tayyip Erdoğan ha firmato un decreto che converte ufficialmente Santa Sofia in moschea. L'iconico monumento istanbuliota, finora un museo, passa così sotto il controllo del Direttorato per gli affari religiosi.

Come riporta Hürriyet Daily News, alla notizia del cambio di destinazione gruppi di cittadini festanti si sono radunati all'esterno dell'edificio. 

Eretta nel VI secolo d.C. come basilica cristiana, Santa Sofia è rimasta tale fino al 1453, quando l'allora Costantinopoli è stata conquistata dai turchi. Convertito in moschea, l'edificio ha funto quindi da luogo di culto islamico per quasi cinque secoli. Nel 1934 è stato infine convertito in museo dal "padre della patria" Mustafa Kemal Atatürk, decisione dichiarata nulla proprio oggi dal Consiglio di Stato di Ankara, la massima istanza amministrativa turca.

 

keystone-sda.ch / STF (ERDEM SAHIN)
Guarda tutte le 14 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-19 14:38:00 | 91.208.130.86