Archivio Keystone
MONDO
03.06.2020 - 12:570

L'OMS avverte: l'uso inappropriato di antibiotici rafforza la resistenza dei batteri

Secondo gli ultimi dati, le infezioni batteriche resistenti ai farmici sono a livelli inquietanti

GINEVRA - I dati scientifici recenti mostrano dei «tassi inquietanti di infezioni batteriche resistenti ai farmaci» e che «la tendenza sarà ulteriormente alimentata dall'uso inappropriato di antibiotici durante la pandemia di Covid-19».

È questo l'allarme lanciato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), che ha pubblicato una guida per prevenire la trasmissione della resistenza agli antibiotici nel contesto della pandemia. «Le prove mostrano, infatti, che solo una piccola parte dei pazienti con Covid-19 ha bisogno di antimicrobici per trattare le infezioni batteriche» che possono seguire o sovrapporsi a quella virale.

Un numero record di Paesi sta monitorando la resistenza agli antibiotici. La partecipazione alla raccolta dati del GLO (Global Antimicrobial Resistance and Use Surveillance System) dell'OMS è cresciuta esponenzialmente passando in soli tre anni da 729 siti di sorveglianza in 22 paesi nel 2018, agli attuali 64'000 siti di sorveglianza con oltre 2 milioni di pazienti arruolati da 66 Paesi in tutto il mondo.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-03 16:49:32 | 91.208.130.86