Immobili
Veicoli

REGNO UNITOLa pandemia potrebbe cambiare completamente il nostro modo di vivere

25.03.20 - 06:00
Speriamo tutti di tornare presto alla normalità, ma fra quanto succederà e come sarà questa normalità è ancora un dubbio
Keystone
REGNO UNITO
25.03.20 - 06:00
La pandemia potrebbe cambiare completamente il nostro modo di vivere
Speriamo tutti di tornare presto alla normalità, ma fra quanto succederà e come sarà questa normalità è ancora un dubbio

LONDRA - Il coronavirus ci ha completamente stravolto le abitudini, è cambiato il modo in cui lavoriamo, socializziamo, studiamo e in cui svolgiamo quasi tutte le nostre attività quotidiane.

Si sa, ogni Paese sta tentando di"appiattire la curva", ovvero rallentare la diffusione del virus tramite il social distancing, per impedire un eventuale collasso del sistema sanitario. La pandemia deve quindi essere mantenuta sotto una certa soglia fino a quando non sarà pronto un vaccino.

Infatti, finché qualcuno al mondo avrà il virus, ci sarà sempre il rischio di una diffusione improvvisa senza un adeguato controllo. Alcuni ricercatori dell'"Imperial College" di Londra hanno realizzato un modello che dimostra come possiamo tenere sotto controllo l'espansione del Covid-19 nei prossimi 18 mesi, ovvero il tempo stimato prima di avere un vaccino. Secondo loro l'unica soluzione viabile è un'applicazione del social distancing"a interruttore".

In altre parole, non appena iniziano ad aumentare i casi registrati in terapia intensiva (quando viene raggiunta una determinata soglia), bisogna imporre delle misure più estreme di social distancing, accompagnate da chiusure forzate. In seguito, quando le cure intense tornano ad alleggerirsi (e scendono sotto un'altra soglia, al ribasso) le misure intraprese possono venir allentate.

Social Distancing - Ma cosa significa questo distanziamento sociale? I ricercatori spiegano che in una situazione di social distancing ognuno deve fare il possibile per diminuire al minimo i contatti sociali, e così facendo, le famiglie riescono a ridurre fino al 75% i contatti al di fuori del proprio nucleo.

Secondo le previsioni dei ricercatori, nei prossimi 18 mesi si dovrà effettuare del social distancing per circa due terzi del tempo, fino a quando non sarà disponibile un vaccino. Ciò significa che in 12 dei prossimi 18 mesi (non in modo consecutivo) dovremo isolarci maggiormente e attenerci alle distanze sociali.

Nel modello dei ricercatori, nessun'altra strategia è altrettanto funzionale per risolvere il problema. Nemmeno aumentando le capacità dei reparti di cure intense, o imponendo l'isolamento dei malati, degli anziani, e di coloro che presentano i sintomi si potrebbe evitare un collasso. 

Un nuovo modo di vivere - Una simile"normalità" danneggerebbe fortemente tutte le imprese legate ai raggruppamenti di tante persone, pensiamo a ristoranti, bar, discoteche, palestre, teatri, cinema, conferenze e manifestazioni sportive. Ma anche il settore dei trasporti e le scuole dovrebbero reinventarsi. Reinventarsi, esatto, è la parola chiave per i mesi che ci aspettano.

Le aziende dovranno puntare a innovare i propri servizi in base alla situazione: i ristoranti potrebbero concentrarsi sulle consegne a domicilio, i cinema e i teatri potrebbero ridurre le proprie capacità per assicurare una distanza sociale, le palestre potrebbero inserire un sistema di prenotazione per evitare l'affollamento. Insomma, molti business dovranno puntare a vie alternative per raggiungere la loro clientela.

Chissà come sarà la normalità nei prossimi mesi, sarà tutto da vedere. Forse ci sarà un controllo dei nostri spostamenti tramite i nostri cellulari, come succede già in alcune parti del mondo. Forse dovremo farci misurare la febbre prima di entrare in determinati luoghi pubblici, non si sa. Ciò che si sa, è che dovremo adattarci, chissà per quanto tempo, a uno stile di vita diverso da quello attuale. 

COMMENTI
 
Tato50 2 anni fa su tio
A dir la verità lo ha già cambiato!
moma 2 anni fa su tio
A proposito del Maurino, di cui leggo. In questi casi io chiamerei il Putin. Problema risolto.
F/A-18 2 anni fa su tio
Ma dai...! Io chiuderei tutti i negozi che vendono la carta igienica , così, tanto per farla a te ed a tutti quelli che la pensano come te!
pillola rossa 2 anni fa su tio
La legge federale è al di sopra di quella cantonale.
sedelin 2 anni fa su tio
io sostengo maurino: 6 operai che lavorano in un grandissimo spazio all'aperto rispettando le distanze canoniche non sono in pericolo e non mettono in pericolo la salute altrui. le restrizioni per questa ditta fanno ridere i polli. pieno sostegno all'imprenditore!
F/A-18 2 anni fa su tio
Graniti Maurino di Biasca tiene aperto malgrado 3 visite della pola, ha tutto il mio rispetto. 40’000 mq di sedime e 6 operai, chissà che pericolo di contagio, noi Ticinesi sempre i primi in tutto!
pillola rossa 2 anni fa su tio
Ho appena letto anche io. SOLIDARIETÀ PER MAURINO!
F/A-18 2 anni fa su tio
Ecco, la risposta è arrivata, 5000 miliardi per tirare la un po’ e indebitare il mondo appunto di 5000 miliardi. Ma già che ci siamo stampiamone il doppio che con quelli in più ci paghiamo gli interessi.
sedelin 2 anni fa su tio
DIVIDI ET IMPERA, ecco come cambierà: controlli capillari di persone e dei loro movimenti, 5G, acquisti in borsa oggi con rivendita domani o dopo, vaccini, industrie farmaceutiche in poppa, aumenti degli aumenti premi casse malati, disoccupazione alle stelle, miliardari ancor più miliardari............
Don Quijote 2 anni fa su tio
Non ho fatto nessun paragone, né tra tipo di morte e tantomeno tra nazionalità, è una tua errata deduzione. Ti faccio il disegnino, mia madre è morta che avevo un anno stroncata da un tumore in 30 giorni, a una persona che oggi perde la propria madre (non è bello per nessuno) perché ha 80 anni e più, e 3 o 4 malattie pregresse come la maggioranza di quei 600'000 morti annuali, potrei dirgli tranquillamente che è stata più fortunata della mia (almeno ci hai vissuto assieme) … Non me lo sono inventato io, il ministero della sanità italiana ha comunicato la statistica sui primi 2'500 deceduti in questi giorni per complicazioni ulteriori alle loro malattie pregresse dovute al CV19. Risultato: 12 decessi di persone senza malattie pregresse di cui 3 sotto i 50 anni, tutti gli altri avevano da una a cinque patologie è un’età media di 80 anni (oltre 200 morti sopra i 90 anni). Chi riesce a mantenere il buon senso senza cadere nel panico, faccia le proprie deduzioni. In quanto all’intelligenza, andava dimostrata a metà febbraio con chiusura delle frontiere da e verso i grandi focolai, il divieto di manifestazioni con 25'000 persone al corteo di Belli e magari consigliando alle persone a rischio (sopra i 60 con 4 patologie) di restare in casa senza rompere le palle all’economia.
tazmaniac 2 anni fa su tio
infatti io dicevo già di annullare i carnevali e di chiudere le frontiere già allora, quindi non è a me che è mancata o che manca l'intelligenza, tranquillo. Che la vita non sia giusta o equa con tutti non l'ho neanche messo in discussione, però il dispiacere per la tua fin troppo precoce perdita della madre, non può giustificare la carneficina che questo virus sta facendo. Forse tu ed altri non avete ancora capito che aldilà del tasso di mortalità apparentemente basso, il problema è che non mettendo questi blocchi, gli ospedali sarebbero oltre ogni significato si possa dare alla parola collasso. Per fartelo capire meglio, potrebbe esserci un bambino di 1 anno che ha la mamma malata di tumore, che magari con un operazione si salvebbe, alla quale direbbero, mi spiace, dobbiamo rimandare l'operazione...forse così ti è più chiara la questione. ps, semmai blogger del piffero, ma il complimento lo giro volentieri a te... ;o)
Don Quijote 2 anni fa su tio
Ehi calma, non ho scritto che sei un blogger del piffero (anche se lo penso ??), ho scritto blog del piffero in riferimento a lo strumento che usiamo per comunicare, perché a volte selezionando il blogger spara il commento sulla discussione principale. Poi per quello che riguarda il resto penso che sia chiaro per tutti o quasi che il problema è il sovraccarico delle cure intense e del personale medico in generale. Come dicevo, restino a casa le persone ammalate e vecchie finchè non si normalizza la cosa o si trova il farmaco per contrastare questo virus, non vedo perché bisogna aggiungere un problema ben maggiore fermando l’economia, obbligando quel 80% della popolazione abile al lavoro e resistente al virus senza particolari problemi. Di solito chi è ammalato e rischia la vita, deve prendere la cosa sul serio e profilarsi.
tazmaniac 2 anni fa su tio
ah ok. Sarà, io penso che se dovessimo fare come dici tu, il problema sarebbe che, in breve tempo, quell'80% che al momento è fermo, lo sarebbe comunque perchè contagiato e una buona fetta di quell'80% sarebbe addirittura morto. A tutto questo, aggiungici che i medici ed infermieri sarebbero allo stremo se non morti anche loro (v. Italia e/o Spagna e/o altri Paesi). Poi se mi sbaglio io, in questo caso, credimi, sono il primo ad essere contento...a differenza di altri non sto godendo per questa situazione, anzi.
Don Quijote 2 anni fa su tio
Quante paturnie! Una volta che il virus ha fatto il suo lavoro, con o senza vaccino, le abitudini riprendono tali quali a prima. Tutto sommato è un virus innocuo per la stragrande maggioranza della popolazione. Il vero virus è tutto questo can can mediatico e la vera emergenza rimane una popolazione estremamente vecchia, è questa la particolarità mai vista prima rispetto ad altre pandemie più toste e un'età media più bassa.
centauro 2 anni fa su tio
Vallo a dire ai famigliari di tutti i morti in Lombardia e dintorni!
Don Quijote 2 anni fa su tio
Mi riferivo al titolo dell'articolo che, se non erro si lancia in previsioni comportamentali del genere umano una volta archiviato il CV19. Nella sola Italia muoiono ogni anno 600'000 persone per varie malattie, di cui 2 terzi per patologie cardiache, respiratorie e tumorali in età avanzata. La denutrizione, le guerre e la speculazione sono ina pandemia continua con milioni di morti e non ha mai cambiato le abitudini di nessuno. Si guarda avanti e la vita continua, con o senza di te.
Tato50 2 anni fa su tio
Compresi 39 tra medici e personale sanitario morti e uno addirittura suicida, perché la burocrazia non permette loro di lavorare in condizioni sicure. Mancanza di materiale di protezione sicura e quindi mandati allo sbaraglio ;-((
centauro 2 anni fa su tio
Io aggiungerei anche la non-unione europea che è incapace di trovare un accordo solidale per tutti, ormai ogni paese membro è come se fosse abbandonato a se stesso.
Tato50 2 anni fa su tio
Infatti, bastano 3 Nazioni per bloccare tutto, adesso mi viene in mente il Lussenburgo (Nazione del ciocat che c'era prima). È questa la"democrazia" dell'UE che lascia l'Italia e altre Nazioni in balìa di se stesse perché per tre certi interventi di sostegno non gli vanno a genio ? Questo è anche un messaggio a chi vuole a tutti entrare in quell'Organizzazione al limite del"criminale"¨;-((((
Zico 2 anni fa su tio
pienamente d'accordo con te ma scusa per un piccolo particolare: non è che le formiche si siano un pò rotte le scatole degli stati cicala che spendono e spandono per poi promettere che ripagheranno dopo? ma dopo quando se è decenni che lo dicono...! comunque se l'EU salta io ne sarò felice! unione fatta in tempo di guerra fredda per contrastare il dominio USA-URSS. fatto un bel nagot salvo la moneta unica, posti di lavoro per funzionari a Bruxelles a decidere la curvatura dei citrioli e se togliere l'ora legale o quella estiva. problemoni!
Tato50 2 anni fa su tio
Hai dimenticato le banane !!! Loro le mangiano con la pelle perché sanno già cosa c'è dentro ;-))
tazmaniac 2 anni fa su tio
Certo che, paragonare questo alle malattie cardiovascolari o tumorali dimostra una buona dose di mancanza d'intelletto. Nel frattempo, visto che se non ricordo male sei spagnolo, magari spiegaglielo anche ai tuoi concittadini che non è niente di che...
F/A-18 2 anni fa su tio
Concordo in toto, pensa ai fumatori incalliti che si sparano due pacchetti al giorno, gli fai presente che il fatto porta a gravi conseguenze e questi ti guardano e ridono, poi quando vengono ricoverati con le arterie stoppe per infarto o per i polmoni intasati magari capiscono. Questi sono magari le stesse persone che vanno in giro con guanti e mascherina per paura del virus. La mia idea è di lasciare lavorare la gente con tutte le precauzioni del caso perché questa pandemia non sarà l’ultima e dobbiamo abituarci a lavorare in queste condizioni.
Don Quijote 2 anni fa su tio
Io non vedo nessun problema per continuare a lavorare. Invece che obbligare a stare a casa l'80% della popolazione immune o con solo normali sintomi influenzali, andrebbe tenuta a casa quella parte della popolazione a rischio e che di norma non fa già parte della filiera produttiva. È più facile spremere una goccia di sudore da una sola formica che da un esercito di politici.
centauro 2 anni fa su tio
Tutti i fumatori incalliti sono consapevoli dei rischi che corrono, molti di loro si ammalano e muoiono per malattie collegate al loro vizio, lo stesso succede, magari in misura minore, a chi abusa di bevande alcoliche, possiamo ben dire che loro se la sono cercata ma nel caso attuale stanno morendo a migliaia indipendentemente dal loro stile di vita che siano o no fumatori, gente magari con patologie in corso ma non necessariamente, senz'altro una delle cure che può fermare questo virus è l'isolamento per la maggior parte delle persone onde evitare il diffondersi del contagio.
F/A-18 2 anni fa su tio
Ora vedremo fino a quando vogliono fermare il mondo, vedremo quanti miliardi di franchi provocherà questo stop generale, vedremo come se la caverà la gente con 50 o 100 miliardi di debiti da restituire in 5 anni, sempre che c’è la farà e vedremo quando si affaccerà una prossima pandemia de sopporteremo un’altro stop prolungato di mesi e mesi, dopo li ci verranno le idee per lavorare comunque con disposizioni adeguate, ha più senso !
Lore62 2 anni fa su tio
Così tanto per... Ogni anno, l’epidemia influenzale colpisce la Svizzera provocando da 1'000 a 5'000 ospedalizzazioni e fino a 1'500 decessi dei quali da 100 a 300 sono causati da influenze ospedaliere!! In Italia più o meno ogni anno ci sono oltre 7000 decessi per complicanze dovute all'influenza!! Ma di queste tragedie quasi non se ne parla... Spiega questo alla popolazione più vulnerabile!
Don Quijote 2 anni fa su tio
Blog del piffero, la risposta è slittata sopra
tazmaniac 2 anni fa su tio
e secondo il tuo illuminato parere questa ti sembra come un influenza normale? ma ci fate o ci siete? Ma ti rendi oltretutto conto di quello che scrivi? Stai parlando di 5000 ospedalizzazioni in Svizzera ALL'ANNO con 100-300 causati da influenza, a quelli, per farti un favore ci aggiungo pure i 7000 decessi...ora, se devo farti la tabellina, per capire la differenza tra le ospedalizzazioni che il COV sta creando, ospedalizzazioni e decessi, e stiamo parlando di 1 mese...beh, se non ci arrivi forse qualche lezione di nozioni base di matematica urge...
Tato50 2 anni fa su tio
Lore, probabilmente se certi avessero fatto il vaccino, forse le cifre sarebbero diverse. Poi l'influenza è la causa scatenante di altri problemi che molti hanno già prima. L'influenza di cui parli tu non provoca la morte di 39 Medici, 40 con quello che si è suicidato e 2800 persone"addette ai lavori" infettate dal virus. Tutto questo per quella maledetta burocrazia che non fornisce materiale adatto per proteggersi. Notizia tenuta nascosta ma rivelata dal TG4 delle 19 di ieri sera. Poi chiamano Bertolaso che ritengono la persona più adatta per gestire il tutto e da un paio di giorni è intubato anche lui Silenzio anche in questo caso. Quindi quando"vengono" a galla certe cose il tuo paragone non regge. Saluti !!!
Lore62 2 anni fa su tio
Guarda che sono fino a 1500 le morti causati da influenza ogni anno in Svizzera...
Lore62 2 anni fa su tio
... Da 100 a 300 si sono infettati in ospedale!... Mi sembrava chiaro...
tazmaniac 2 anni fa su tio
Nel solo Ticino ne stanno morendo una decina al giorno...come non detto, la matematica non è il tuo forte. Perchè se non è la matematica il problema, allora la questione è più grave e preoccupante... SOLO IN TICINO 9 AL GIORNO FA UN TOTALE DI 3240 ALL'ANNO (CALCOLANDO PER GENTILEZZA SOLO 360 GIORNI) E IL TUTTO, TENENDO IN CONTO CHE LA MAGGIOR PARTE DELLA POPOLAZIONE E' RINCHIUSA A CASA (PS STO EVIDENZIANDO NON URLANDO). SE NON VOLETE CAPIRE QUESTO ,BOH... ANDATE FUORI ED INFETTATEVI, POI DITEMI COME E' ANDATA, SE CI RIUSCIRETE.
Tato50 2 anni fa su tio
Adesso i Medici morti sono 44 -;((
Lore62 2 anni fa su tio
Parte1 Uee matematico teorico, sei agitato? Paura e... non sarai mica in giro in auto da solo con la mascherina e finestrini chiusi? Guarda che all'aperto la schifezzavirus non vola nee... XD Ma ti sembra che nel mio post (che non hai capito), ho fatto qualche tipo di paragone?? Probabilmente è normale per te 1500 morti ogni anno nella sola Svizzera per una semplice influenza, visto che non fa"notizia". Io il PARAGONI di solito li faccio a fine epidemia, con percentuali certe! Comunque questa schifezza era già in Ticino nei primi giorni di febbraio, io ho fatto un paio di giorni di malattia con tutti i sintomi descritti già il 20 febbraio, prima che scoppiasse l'Isteria collettiva, e inconsapevole ho probabilmente contagiato la mia famiglia, mia figlia ha solo fatto una notte di tosse e catarro, mia moglie niente! Probabile asintomatica...
Lore62 2 anni fa su tio
Parte2 Ora personalmente sono tranquillo, ma per rispetto verso gli altri applico le misure di igiene e distanza, l'unico disagio sono le persone che mi colpevolizzano perché DEVO andare a lavorare... Per tua informazione l'80% della popolazione guarisce o perfino NON se ne accorge di essere stato contagiato!! E tranquillo che l''epidemia probabilmente NON essere fermata, prima o poi quasi tutta la popolazione svizzera dovrebbe entrare in contatto con la schifezzavirus!
tazmaniac 2 anni fa su tio
no tranquillo a differenza di altri non ho problemi di testa o di panico. Sono tranquillo e spiace solo vedere che ci sia ancora gente come te che minimizza la questione....dici che non paragoni e invece l'hai fatto, rispondendo sui casi di influenza in Svizzera. Pensare di averlo fatto, non significa averlo fatto realmente, quindi non metterti dalla parte delle vittime. La percentuale da te indicata dell80% che neanche se ne accorge poi, è ridicola e un insulto a chi sta passando brutti momenti per questa, per te e altri, insignificante malattia...Va bene cosî, quando uno mi scrive"isteria di massa" davanti a quello che sta succedendo qui e nella vicina Italia, non merita altre risposte da me...bravo, hai ragione tu, i camion militari che uscivano da Bergamo erano le comparse di un film...
F/A-18 2 anni fa su tio
Dimenticavo, 100 miliardi solo in CH, in più avremo cassa malati che aumenterà di brutto e disoccupazione che esploderà quindi con maggior esborsi da parte di tutti anche lì. Diciamoci chiaramente che questo neoliberismo ha fallito ed ora mostra i limiti, stiamo andando contro ad un muro a velocità folle.
Mag 2 anni fa su tio
La crisi sta dando la possibilità di rendere accettabile, normale e NON CONTROVETIBILE: il 5G, cosi' possiamo essere tutti connessi anche se in tanti; il controllo tout-court degli smartphone senza specifiche motivazioni perchè questo è per la vostra sicurezza; i droni per verificare in diretta i contravventori sempre per la vostra sicurezza; le vaccinazioni di massa, per la vostra sicurezza (fa niente se poi nessuno medico che ti vaccina ti firmerebbe MAI una sua presa di responsabilità penale e finanziaria nel caso in cui il vaccino ti daneggi); l'abolizione del contante per la vostra sicurezza in quanto"demone untore"; Ecc. ecc. ecc.
Mag 2 anni fa su tio
La crisi sta dando la possibilità di rendere accettabile, normale e NON CONTROVERTIBILE: il 5G, cosi' possiamo essere tutti connessi anche se in tanti; il controllo tout-court degli smartphone senza specifiche motivazioni perché questo è per la vostra sicurezza; i droni per verificare in diretta i contravventori sempre per la vostra sicurezza; le vaccinazioni di massa, per la vostra sicurezza (fa niente se poi nessun medico che ti vaccina ti firmerebbe MAI una sua presa di responsabilità penale e finanziaria nel caso in cui il vaccino ti danneggi); l'abolizione del contante per la vostra sicurezza in quanto"demone untore"; Ecc. ecc. ecc.
Mattiatr 2 anni fa su tio
Il giorno che un drone violerà la mia proprietà privata (se ne avrò una) sarò felice di fare il tiro al piattello.
centauro 2 anni fa su tio
Vero, ma allora dovresti sparare anche allo smart-phone.
Mattiatr 2 anni fa su tio
So benissimo cosa ho in tasca e che informazioni do a Google o ad altre aziende, anzi sto cercando di studiare un sistema per lavorarci. La differenza fra il natel e un drone di proprietà terza è: il primo è di mia proprietà e ho autorizzato io l'uso dei miei dati, il secondo non è di mia proprietà, e pagare le tasse non vuol die dare l'autorizzazione al governo di farsi i cavoli miei.
fromrussiawith<3 2 anni fa su tio
Il problema che vedo è il fallimento delle nazioni di testare tutti gli individui che potrebbero aver contratto il virus. Pure la fallimentare CNN (business) aveva citato la Svizzera i cui numeri di casi non erano affidabili. La Svizzera ha 10000 casi e 133 morti, con un tasso di mortalità del’1,4% pari a quello degli stati uniti, nonostante gli states abbiano un sistema sanitario bipolare. Attualmente abbiamo quasi 55000 casi negli states contro i ca. 210'000 solo dell’Europa occidentale. Guardando il tasso di mortalità solo la Germania presenta un quadro credibile in base al sistema sanitario, con un tasso di mortalità dello .5% al quale la Svizzera dovrebbe fare riferimento e che porterebbe il totale di contagiati in CH a ca 30'000. La Francia dovrebbe avere almeno il doppio di contagiati, così come la Spagna, italia etc. che porterebbe, se si considera l’ 1,5% in Europa occ. Ci sarebbero ca. 500'000 casi. Per numero di test la Germania è seconda solo alla Corea, davanti Russia, Australia, US. Il Ticino non deve fare lo sbaglio della Svizzera, ma testare tutti i casi sospetti (son ben disposto a pagare), poi si potrà parlare di ritornare alla normalità
fromrussiawith<3 2 anni fa su tio
pare che Israele abbia deciso di testare tutta la popolazione, questo dimostra quanto importante siano i test e determinare pure chi è guarito e immune, pronto a ritornare al lavoro. Il problema per il Ticino è quando l'economia riaprirà e il rientro dei frontalieri; tuttavia, le soluzioni ci sono controlli alla frontiera, certificati medici (come l'Austria), etc. Sono orgoglioso per ora del Ticino, della popolazione in particolare.
Mag 2 anni fa su tio
Se si applicasse lo screening di massa sullo specifico virus Sars-Cov-2, le percentuali di mortalità e di gravità sarebbero troppo basse per poter fermare l'economia: a buon intenditor ...
Norma Jean 2 anni fa su tio
“Vi spazzerò via, vi debellerò dalla faccia della terra, vi annienterò come voi avete fatto con le mie specie animali e vegetali. Siete la peggiore creatura che io abbia avuto la sfortuna di creare... Voi umani siete un cancro ed io possiedo la cura” (Cit. Madre Natura) Ok, sono stato un po’ duro, ma forse è ciò che ci meritiamo, o almeno alcuni di noi?? ??
Mag 2 anni fa su tio
"Io ... speriamo che me la cavo!" (Cit. omonimo libro)
Canis Majoris 2 anni fa su tio
Se non si imparano diverse cose da questa trasformazione imposta, vuol proprio dire che l’essere umano merita l’estinzione
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO